Proposta USCITA INVERNALE SELVATICA 2023

ECCO CHE PROPONGO UN'USCITA DA FARSI NEL PERIODO INVERNALE 2023. MANCA TANTO? IN REALTÀ NON POI COSÌ TANTO SE SI PENSA AL DOVERSI ORGANIZZARE, PREPARARE, ECC...

COME SEMPRE NON RINNEGO NIENTE E NESSUNO, SEMPLICEMENTE ORGANIZZO IN BASE ALLE
DIVERSE POSSIBILITÀ CHE SI HANNO PER VIVERE DELLE ESPERIENZE DI VITA. AL CONTRARIO DELL'ALTRA PROPOSTA APERTA A QUALUNQUE FILOSOFIA, APPROCCIO, COMODITÀ, ECC... TORNO A PROPORNE UNA MINIMALE, ESSENZIALE, NON PRIMITIVA MA QUASI,... PERCHÈ HO VOGLIA DI FARE, CONDIVIDERE, UN'USCITA ED UN'ATTIVITÀ DI QUESTO GENERE. TUTTO QUÀ! TRA L'ALTRO È LA MIA PASSIONE, IL MIO INTERESSE, ECC...

Se dovesse interessare a qualcuno, quel qualcuno é ben accetto nella discussione. L'idea in questo genere di uscita é sempre la solita, avere la passione per la
vita selvatica, di natura, con la natura ed in natura. Quindi riducendo al minimo, veramente, ciò che si porta da casa. Bisogna essere a proprio agio nella naturale,
anche senza filtri, in qualunque condizione, ecc...

La durata? Sarà da discutere, per me é indifferente un paio di giorni, una settimana, un mese,... Il contesto, una vita di mezzo tra l'alpino ed il montano. Zone del Sopraceneri, Ticino, Svizzera. Tra gennaio e febbraio, max. marzo.

Ovviamente per persone umili, semplici, alla mano, ecc... Persone responsabili per la propria persona, il proprio materiale, le proprie decisioni ed azioni. Senza per questo precludere la possibilità di condividere, aiutare, consigliare.


LUCA3916.JPG


"L'UNICA VERA CONOSCENZA È L'ESPERIENZA PERSONALE, DIRETTA, REALE"
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.
Se però il clima non intende sistemarsi,... mi sà che non sarà tanto "invernale", ah
Anche se la neve é già arrivata in diverse località, le temperature sottozero al mattino sono già presenti in diversi punti nel fondovalle,... le giornate sono ancora calde.

Per fortuna ci sono ancora diversi mesi a separarci da quest'uscita,...

UP, UP, UP,...
 
Io sarei interessato a un'esperienza che duri fino alla primavera. L'idea è di vivere full immersion nella natura da dicembre fino a marzo/aprile. L'Unico problema è che sono attrezzato per temperature che non vadano sotto i -5
 
Nel senso di partire a dicembre e tornare a marzo/aprile, oppure nel senso che vorresti organizzare un'esperienza di XX giorni in quel lasso di tempo?

Mentre nel caso di questa proposta il problema "materiale" non sussiste, nel senso che é appunto selvatica, quasi primitiva,... ovvero senza tende, sacchi a pelo, materassini, amache, ecc... Ma, se proprio, borraccia, coltello, qualcosina per il fuoco,... insomma, per velocizzare, facilitare, la possibilità di generare altre risorse.
 
Nel senso di partire a dicembre e tornare a marzo/aprile, oppure nel senso che vorresti organizzare un'esperienza di XX giorni in quel lasso di tempo?

Mentre nel caso di questa proposta il problema "materiale" non sussiste, nel senso che é appunto selvatica, quasi primitiva,... ovvero senza tende, sacchi a pelo, materassini, amache, ecc... Ma, se proprio, borraccia, coltello, qualcosina per il fuoco,... insomma, per velocizzare, facilitare, la possibilità di generare altre risorse.

Intendo proprio partire a dicembre e tornare ad aprile. Lo so, è folle, e soprattutto pericoloso. Sono mesi che mi sto organizzando e sono arrivato alla conclusione che un equipaggiamento di base ci debba essere. In questo c'è un tarp, un sacco a pelo con stuoia e foglio di alluminio per un isolamento maggiore dal terreno. Ho altro nella mia lista, che non riguarda il reparto notte. Comunque, per farla breve, possiamo sentirci in privato per discuterne nei dettagli.
--- ---

Se si trattasse di un'esperienza di qualche giorno potrei anche optare per qualcosa di più selvaggio, ma considerando che in un arco di tempo così lungo si avrà a che fare con le intemperie, non me la sento di azzardare tanto
 
Intendo proprio partire a dicembre e tornare ad aprile. Lo so, è folle, e soprattutto pericoloso. Sono mesi che mi sto organizzando e sono arrivato alla conclusione che un equipaggiamento di base ci debba essere. In questo c'è un tarp, un sacco a pelo con stuoia e foglio di alluminio per un isolamento maggiore dal terreno. Ho altro nella mia lista, che non riguarda il reparto notte. Comunque, per farla breve, possiamo sentirci in privato per discuterne nei dettagli.
--- ---

Se si trattasse di un'esperienza di qualche giorno potrei anche optare per qualcosa di più selvaggio, ma considerando che in un arco di tempo così lungo si avrà a che fare con le intemperie, non me la sento di azzardare tanto

Fai benissimo, io ho avuto un'esperienza "primitiva" praticamente di un anno e svariate decine di mesi e mesi con lo stesso approccio. La cosa fondamentale é partire preparati su tutti gli aspetti, fare le cose per gradi e soprattutto seguendo solo ed esclusivamente le proprie sensazioni, preferenze, abitudini, necessità, aspettative, ecc... Altrimenti a seguire modelli, stereotipi, ecc... il rischio di farsi male é maggiore.

Io purtroppo al momento di uscite di mesi e mesi non ne posso fare,... tra lavoro, altri problemini,... Ma é un progetto tutt'altro che folle, soprattutto quando si predicano certi interessi, ecc... La follia é l'opposto, predicarli e poi tenersi alla larga dalla concretezza di queste esperienze.

Quindi complimenti ;)
 
Grande! Grazie per il sostegno.
Se vuoi comunque per qualche giorno ci sto a fare un esperienza spartana. Però, proprio per non fare il passo più lungo della gamba, non vorrei che le temperature scendano troppo.
--- ---

Mi piacerebbe saperne di più della tua esperienza di un anno e passa... Magari puoi darmi qualche dritta per la mia prossima avventura.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso