Uso Garmin Instinct

Sto usando il mio instinct con una certa soddisfazione, sebbene in modo ancora limitato. Mi restano tuttavia alcuni dubbi.
1) quando attivo col tasto GPS la funzione “naviga-percorsi” in automatico mi registra sotto “attività” la traccia reale che sto compiendo. Cosa ha di diverso questa funzione dalla funzione “tracking”?
2) non ho ancora capito bene la differenza tra la funzione “tracking” (attivabile col tasto gps) e una qualunque delle altre funzioni attivabile sempre con tasto “gps” quali ad esempio “escursione”.
3) quando ho arrivato con GPS o la funzione “tracking” o quella “escursione”, se voglio attivare “naviga-percorso” devo farlo col tasto “menu”, perché se lo faccio sempre con “gps” interrompe la registrazione. È corretto?
 
@C2C7
1) credo non ci sia differenza mentre 2) ogni attività apra un set pre-impostato di dati visualizzati a schermo, probabilmente tracking ed escursione sono pressoché sovrapponibili. A seconda dell’attività impostata variano anche i dati visualizzati una volta sincronizzata la stessa con Connect, quindi di base imposterei l’attività che effettivamente sto facendo piuttosto che usare sempre la funzione tracking.
3) corretto, tasto menu
 
ciao a tutti
non riesco a trovare sul manuale indicazioni sul limite massimo a:
- numero massimo attività in memoria
- numero percorsi registrati
- numero di punti di un percorso
- numero di waypoint
avete indicazioni?
 
Grazie mille
non capisco una . quando “30 course - max of 50 course points”, intende dire “massimo 30 percorsi - massimo 50 punti per percorso”? Mi sembrano pochini...e poi dcie “unlimited points per fit file” che sembra dire il contrario...
 
Grazie mille
non capisco una . quando “30 course - max of 50 course points”, intende dire “massimo 30 percorsi - massimo 50 punti per percorso”? Mi sembrano pochini...e poi dcie “unlimited points per fit file” che sembra dire il contrario...
Mmm no, I percorsi sono quelli che tu crei ad esempio su Basecamp o komoot, ponendogli tot punti sulla mappa e dicendogli "ora connettili". Quello è un percorso e a quanto pare il tuo orologio ne mantiene massimo 30, ognuno con massimo 50 punti da te inseriti.

I fit file sono quelli che vengono registrati durante un'attività, e corrispondono ad ogni rilevamento del sensore GPS. Di quelli, a quanto pare, ne hai infiniti per attività...
 
per eventuali utenti interessati, un tutorial abbastanza generale e vasto.
l'ho trovato semplice ed utile
--- Aggiornamento ---

la risposta al dubbio che avevi a suo tempo (come coordinare registrazione e navigazione) la dà dopo il minuto 22.
Questa è una cosa che trovo un po' strana dell'instinct e che all'inizio mi ha un po' confuso, nel senso che puoi attivare le stesse attività da diversi punti di ingresso e a seconda di cosa fai cambiano le schermate di altri menu. Ad esempio per navigare e registrare qui suggerisce di:
a) selezionare da gps la funzione escursionismo;
b) quindi da menù avviare la funzione navigazione percorso (che però non si vede se prima non eri entrato in "gps/escursionsmo");
c) quindi tornare su gps per avviare la registrazione mentre navigo si traccia.
--- Aggiornamento ---

Mmm no, I percorsi sono quelli che tu crei ad esempio su Basecamp o komoot, ponendogli tot punti sulla mappa e dicendogli "ora connettili". Quello è un percorso e a quanto pare il tuo orologio ne mantiene massimo 30, ognuno con massimo 50 punti da te inseriti.

I fit file sono quelli che vengono registrati durante un'attività, e corrispondono ad ogni rilevamento del sensore GPS. Di quelli, a quanto pare, ne hai infiniti per attività...
Ok, chiara la differenza tra traccia (percorso) e fit file (attività).
Resta non chiarissimo cosa siano i massimo 50 punti. Immagino che si riferisca ai waypoint che introduco come dici tu quando creo una traccia al computer o quando li salvo e non i punti che per esempio registro quando registro una traccia. Detto altrimenti, se scarico dalla rete una traccia gpx registrata camminando avrà centinaia di punti, ma magari solo 12 waypoint.
altrimenti, con 50 punti ci faccio il giro del palazzo...
 
Ultima modifica:
Si dovrebbe essere corretto come dice @Spinoza, ma c’è da fare una precisazione: il limite dei 50 è riferito ai waypoints (e non ai punti traccia), quindi riguarda percorsi creati manualmente e le tracce convertite in percorso, il limite dell’instinct in questi due casi è di massimo di 50 waypoints, e infatti, quando carichi un percorso, ricevi la notifica di quanti punti non verranno mostrati (succede nel 99% dei casi con tracce convertite in percorso).

I punti traccia invece, in registrazione, sono “illimitati“, nei limiti della memoria libera disponibile.
 
quando carichi un percorso, ricevi la notifica di quanti punti non verranno mostrati (succede nel 99% dei casi con tracce convertite in percorso).
È quello che è successso a me. Ho scaricato da wikilock una traccia completa della via degli dei (quindi lunghina) e me ne ha lasciati 50 tagliandone 400 circa. Per ora non l’ho ancora usata, stavo facendo delle prove...ma come la taglia? Taglia la coda?
 
Resta non chiarissimo cosa siano i massimo 50 punti. Immagino che si riferisca ai waypoint che introduco come dici tu quando creo una traccia al computer o quando li salvo e non i punti che per esempio registro quando registro una traccia. Detto altrimenti, se scarico dalla rete una traccia gpx registrata camminando avrà centinaia di punti, ma magari solo 12 waypoint.
altrimenti, con 50 punti ci faccio il giro del palazzo...
Sì, è così, infatti avevo scritto:
Mmm no, I percorsi sono quelli che tu crei ad esempio su Basecamp o komoot, ponendogli tot punti sulla mappa e dicendogli "ora connettili". Quello è un percorso e a quanto pare il tuo orologio ne mantiene massimo 30, ognuno con massimo 50 punti da te inseriti.
Hai ragione tu a usare il termine corretto "waypoint". Non mi veniva :)
 
Il problema nella mia esperienza si ha solo con le tracce (registrate attivamente da qualcuno) convertite in percorso, difficilmente infatti creerai manualmente un percorso con più di 50 waypoints. Nella conversione invece probabilmente succede che una gran quantità di semplici punti traccia vengano convertiti erroneamente in waypoints e da qui la notifica che dicevo.

Ho usato diverse volte tracce convertite in percorso ricevendo la notifica all’avvio ma la navigazione non ne risente, resta puntuale per tutto il percorso e non ho mai notato malfunzionamenti, anche se probabilmente come ipotizzavi taglia in coda i ”falsi waypoints“ che eccedono i 50.

Sarebbe interessante capire se si possono in qualche modo ripulire le tracce convertite in percorso. L’errore infatti è introdotto da Connect importando le tracce, non dall’Instrinct.
--- Aggiornamento ---

Ok, approfondendo la questione sto facendomi strada tra la confusione speso generata da traduzioni non proprio precise dei termini usati da Garmin.

Il limite di 50, per altro condiviso da molti dipositivi Garmin e non solo dal piccolo (cheap) Instinct, riguarda non i singoli punti traccia, non i waypoints, ma le indicazioni per la navigazione turn by turn, ovvero, ciò che viene tagliato in coda oltre le 50 sono le indicazioni di svolta. La traccia resta precisa e completa infatti nella sua interezza.

Ripensando alle uscite in cui mi è capitato di ricevere la notifica iniziale, da un certo punto in poi visualizzavo correttamente la traccia ma non più le indicazioni, solo la distanza all’arrivo.
 
Ultima modifica:
Il problema nella mia esperienza si ha solo con le tracce (registrate attivamente da qualcuno) convertite in percorso, difficilmente infatti creerai manualmente un percorso con più di 50 waypoints. Nella conversione invece probabilmente succede che una gran quantità di semplici punti traccia vengano convertiti erroneamente in waypoints e da qui la notifica che dicevo.

Ho usato diverse volte tracce convertite in percorso ricevendo la notifica all’avvio ma la navigazione non ne risente, resta puntuale per tutto il percorso e non ho mai notato malfunzionamenti, anche se probabilmente come ipotizzavi taglia in coda i ”falsi waypoints“ che eccedono i 50.

Sarebbe interessante capire se si possono in qualche modo ripulire le tracce convertite in percorso. L’errore infatti è introdotto da Connect importando le tracce, non dall’Instrinct.
--- Aggiornamento ---

Ok, approfondendo la questione sto facendomi strada tra la confusione speso generata da traduzioni non proprio precise dei termini usati da Garmin.

Il limite di 50, per altro condiviso da molti dipositivi Garmin e non solo dal piccolo (cheap) Instinct, riguarda non i singoli punti traccia, non i waypoints, ma le indicazioni per la navigazione turn by turn, ovvero, ciò che viene tagliato in coda oltre le 50 sono le indicazioni di svolta. La traccia resta precisa e completa infatti nella sua interezza.

Ripensando alle uscite in cui mi è capitato di ricevere la notifica iniziale, da un certo punto in poi visualizzavo correttamente la traccia ma non più le indicazioni, solo la distanza all’arrivo.
Grazie mille
 
Il limite di 50, per altro condiviso da molti dipositivi Garmin e non solo dal piccolo (cheap) Instinct, riguarda non i singoli punti traccia, non i waypoints, ma le indicazioni per la navigazione turn by turn, ovvero, ciò che viene tagliato in coda oltre le 50 sono le indicazioni di svolta. La traccia resta precisa e completa infatti nella sua interezza.
Eh ma allora è molto peggio però. Sugli waypoint, a parte i casi che descrivevi prima, ha l'utente il controllo in fase di creazione della mappa.
Sulle indicazioni di svolta invece no, se fai un percorso molto curvoso e con molte strade laterali, finirai i 50 punti molto presto, e soprattutto senza alcun controllo...
A me suona strana questa cosa...
 
Effettivamente si, anche se ammetto che sto approfondendo la questione anche grazie a questa discussione, scoprendo via via nuove cose. Parrebbe che con il Fenix 6 abbiano aumentato a 200, sotto il 6 tutti i wearable sono limitati a 50

Sicuro è che Garmin dovrebbe fare pace con se stessa, tagliare qualche ramificazione di troppo a livello sw/app, disambiguare qualche nome, insomma, in generale, semplificare.

Fortunatamente il bisciolino nero è sempre stato abbastanza preciso da farmi arrivare a destinazione, anche senza indicazioni di svolta e fuori sentiero.
 

Discussioni simili



Alto Basso