Viaggio Val Pusteria - Val Gardena - Val di Fassa

Parchi del Trentino-Alto Adige
Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, Parco Naturale Fanes - Sennes e Braies, Parco naturale Tre Cime, Parco Naturale Puez-Odle - Puez-Gaisler, Dolomiti di Fassa
L'estate scorsa a luglio siamo stati con la famiglia due settimane a zonzo nelle valli dell'Alto Adige.

La nostra avventura comincia al Camping Olympia vicino Dobbiaco, in Val Pusteria. Questa è la prima volta che abbiamo usato il nostro tepee per un campo base di una settimana in campeggio. Per maggiori dettagli sulla tenda puoi vedere questa mia recensione.

Ecco la nostra tenda pronta poco prima del tramonto sul gruppo dei Baranci nel Parco Naturale Tre Cime.

20190709_194909_DSC_0023.JPG



Dopo un giorno di viaggio in auto e il montaggio del campo siamo lessi. Così il giorno seguente lo passiamo ad esplorare il campeggio, molto bello, e a passeggiare negli immediati dintorni tra parchi, torrenti, percorsi Kneipp.

20190709_111318.jpg



Anche i vecchi tronchi di alberi abbattuti ci allietano al passaggio.

20190713_102137.jpg



Dopo un giorno passati a gironzolare intorno al campeggio andiamo in esplorazione. Passando per il lago di Landro (sullo sfondo il Monte Cristallo)...

20190710_095727_DSC_0028.JPG



...e le coste el Monte Cristallo...

20190710_102740_DSC_0044.JPG



...arriviamo al lago di Misurina, con il suo bellissimo scorcio verso Punta Sorapis.

20190710_120634_DSC_0072.JPG



Dopo un bel giro del lago a piedi...

20190710_121315_DSC_0075.JPG


20190710_130334_DSC_0103.JPG



...prendiamo la barca.

20190710_142616.jpg



Proseguiamo dal lago di Misurina fino a Cortina d'Ampezzo. Da qui prendiamo la funivia verso il Rifugio Faloria dove si apre un panorama spettacolare.
Sullo sfondo le Tofane a sinstra e il Pomagnon a destra, nella valle Cortina.

20190710_164411.jpg



Tornati a Cortina, Elena non perde occasione per fermare tutti i bambini in passeggino.

20190710_174830.jpg



Un po' di vita in campeggio.

20190711_090259.jpg



Questa volta la Val Pusteria l'abbiamo vista ben poco, infatti ogni giorno ci spostiamo nelle valli limitrofe. Così arriviamo in Valle Aurina e in particolare a Castel Taufers.

20190711_093643_DSC_0117.JPG



Visitiamo anche l'interno, molto bello e ricco di storia.

20190711_093554_DSC_0116.JPG



Qui ci incontriamo con Andrea @Henry Thoreau che bazzicava da quelle parti.

20190711_110030_DSC_0137.JPG



Poi tutti insieme ci facciamo un escursione fino alla Malga Niederhofer. Andrea fa da sherpa portando la piccola Elena.

20190711_114130_DSC_0138.JPG



Alla malga ci rifocilliamo con prodotti locali.

20190711_125000_DSC_0154.JPG



Poi riportiamo Andrea alla sua base a Selva dei Molini, un ridente paesino in una valletta laterale delle Valle Aurina, praticamente ai confini del mondo.

20190711_165900_DSC_0164.JPG



Il giorno dopo, ci rincontriamo con Andrea ed esploriamo il lago di Dobbiaco...

20190712_100612_DSC_0185.JPG



...e Brunico.

20190712_125313.jpg



Le scritte in ladino e in tedesco sembrano non fermare la curiosità di Elena.

20190712_150831.jpg



Particolare il castello poco fuori la città di Brunico, sopra una piccola collina.

20190712_160356.jpg



Nell'atrio del castello ci accoglie una specie di mostro urlante che ci mette tanta paura!

20190712_161550.jpg



La sera per caso passiamo a San Candido dove con nostra sorpresa si tengono i festeggiamenti per il giubileo della città, il più antico comune dell'Alto Adige, fondato nel 769. Una festa bellissima con gruppi musicali locali in ogni piazza e polenta spettacolare!

20190713_193803.jpg



La nostra permanenza in Val Pusteria volge al termine. Smontiamo la tenda.

20190714_082025.jpg



Val Gardena. Una delle valli più belle ed attrezzate per famiglie con bambini!
Qui in albergo a Ortisei incontriamo una famiglia conosciuta lo scorso anno e partiamo subito con un escursione tutti insieme verso Fermeda.

20190715_105000.JPG


20190715_105901.jpg


20190715_111343.jpg



Pranziamo alla malga Lech Sant, detta anche del formaggio perché è una delle poche dove il formaggio viene ancora fatto sul posto.

20190715_112500.JPG



La malga adagiata sui pascoli del Fermeda e sullo sfondo le Odle.

20190715_125429.jpg



Il giorno seguente facciamo un giro ad anello da Ortisei sfruttando funivie e sentieri spettacolari e quasi per nulla frequentati: Rasciesa - Furnes - Seceda.
Scorcio sul Sassolungo e il Sassopiatto.

20190716_110432.jpg



Passiamo per diverse malghe.

20190716_110858.jpg



Che posti!

20190716_111240.jpg



Passiamo per un profumatissimo bosco di cirmoli (pino cembro) e ne incontriamo uno caduto. Un rametto di questo cirmolo ci allieta tuttora con il suo profumo.

20190716_114336.jpg



Scendendo verso Furnes vediamo la cima del Seceda che raggiugeremo tra poco in funivia.

20190716_115931.jpg



Panorama da Seceda. Da destra: Sassolungo e Sassopiatto, Gruppo Sella, Gruppo Puez Odle.

20190716_131508.jpg



Gli immancabili giochi, questi a 2500 m. Chi si diverte di più, padre o figlia?

20190716_143623.jpg



Scendendo da Seceda ammiriamo la Val d'Anna.

20190716_160814.jpg



La mattina seguente raggiungo la chiesetta di San Giacomo da Ortisei con una potentissima ebike scarpinando sui ripidi sentieri come una gazzella!

20190717_105433.jpg



La chiesetta di San Giacomo che domina la Val Gardena.

20190717_110848.jpg



La Val d'Anna si raggiunge a piedi in pochi minuti direttamente da Ortisei e offre moltissime bellezze naturali e non, come questo percorso Kneipp.

20190717_133801.jpg



Il giorno seguente, l'ultimo in Val Gardena, lo dedichiamo al gruppo Sella, in particolare al Sasso Pordoi.
Dal passo Pordoi, simbolo di storiche imprese ciclistiche, la funivia ci porta a 2900 m e la vetta del gruppo Sella è a 3152 m, Piz Boè.
Ma qui lascio parlare solo le foto.

20190718_094051_DSC_0197.JPG


20190718_102453_DSC_0218.JPG


20190718_105302_DSC_0234.JPG


20190718_105727_DSC_0241.JPG


20190718_110857_DSC_0280.JPG


20190718_111230_DSC_0288.JPG



20190718_113932.jpg



A passo Pordoi si può accedere a un bel museo della grande guerra.

20190718_123343.jpg



Proseguendo il nostro viaggio verso la Val di Fassa incontriamo nuovamente il gruppo del Sassolungo e Sassopiatto, qui visti dalla parte opposta rispetto alla Val Gardena, in particolare da Campitello di Fassa.

20190718_135843_DSC_0310.JPG



Questa parte del viaggio l'abbiamo interamente improvvisata sul momento, non che il resto sia stato organizzato nei minimi dettagli, anzi, ma questa mattina dovevamo tornare a casa, invece siamo rimasti a Canazei in Val di Fassa dove abbiamo trovato alloggio.

20190718_162342.jpg



In albergo conosciamo una simpatica coppia assidui frequentatori della valle che ci consiglia qualche escursione. Lui segue alcuni atleti che parteciperanno il giorno successivo alla Dolomites Skyrace: da Canazei a Piz Boè di corsa! Così facciamo un pezzo di escursione insieme da Canazei alla Val Contrin.

20190719_114411.jpg


20190719_115141.jpg



Tranne la scarpinata iniziale la val Contrin è pianeggiante e ampia. Il silenzio della valle viene infranto solo da un gruppetto di muli che alla fine si mangeranno il panino di Elena e anche la mia canottiera stesa ad asciugare!

20190719_120139.jpg



Il giorno dopo da Canazei raggiungiamo il rifugio Ciampac, questa volta in funivia, e da li a piedi la magnifica Sella Bruneck.
Il gruppo Sella da Ciampac.

20190720_100122_DSC_0331.JPG


20190720_110301_DSC_0354.JPG



Panorama da Sella Bruneck. In primo piano il Colac e al centro sullo sfondo la Marmolada.

20190720_112121_DSC_0364.JPG



360° da Sella Bruneck. Da sinistra: gruppo del Sassolungo, gruppo Sella, Colac e Marmolada, gruppo del Catinaccio, massiccio dello Sciliar.

20190720_123544.jpg



Con lo sguardo di Elena perso tra le montagne volge al termine la nostra avventura.

20190720_142529.jpg
 

Discussioni simili



Alto Basso