Escursione Val zebru'

Parchi della Lombardia
Parco Nazionale dello Stelvio
Dati

Data: 29/09/2012
Regione e provincia: Lombardia, Sondrio
Località di partenza: Niblogo
Località di arrivo: Niblogo
Tempo di percorrenza: 7-8 ore
Chilometri: 24
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: nessuna
Periodo consigliato: da giugno a settembre
Segnaletica: facile
Dislivello in salita: 1000
Dislivello in discesa: 1000
Quota massima: 2700
Accesso stradale: fino a Niblogo

Descrizione


Breve resoconto dell'escursione in Val zebrù, un "must" (a leggere su internet) per chi frequenta la Valtellina....dopo un'abbondante colazione all'agriturismo Rini, a Bormio, (penso di non far torto a nessuno consigliandolo) alle ore 9:00 mia moglie ed io siamo all'imbocco del sentiero che porta al rifugio V Alpini, in Val zebrù...si lascia la macchina in località Niblogo, frazioncina nei pressi di Santa Caterina Valfurva, e si segue la strada forestale che risale la valle. Noi eravamo indecisi fra questo percorso ed un trekking in Val Viola....ho optato per questo esclusivamente per il fatto che su internet era molto consigliato. La classificazione dell'itinerario è un semplice escursionistico e come dimostrano le foto non ci sono difficoltà, dovendo seguire un tracciato ben delineato...onestamente non amo le strade forestali e lo sterrato in genere, preferisco i sentieri fra i boschi e non sapendo che fondo avrei trovato, a posteriori posso dire che questa è stata l'unica pecca dell'escursione...per il resto la giornata climaticamente parlando è stata favorevole, sole, a sprazzi qualche nuvola (talvolta minacciosa), temperatura piacevole...durante il tragitto, con tanta fortuna, si ha la possibilità di incontrare camosci, cervi, il gipeto, l aquila e le marmotte...noi ci siamo limitati a quest'ultime ed ai bramiti (potenti) di qualche cervo! Per quanto riguarda il percorso, si parte dai 1600 mt e poco dopo i 2000, nei pressi della baita dei pastori, si può scegliere se arrivare al monte Zebrù (mt. 3740)deviando sulla destra (itinerario più impegnativo, con possibilità di dover attraversare parte del ghiacciaio del gruppo Ortles-Cevedale se non vado errato e che probabilmente richiede specifica attrezzatura quantomeno per via ferrata), oppure arrivare al rifugio V alpini, situato a mt 2.878 attraverso un vallone detrico ed erboso, lungo una morena particolarmente evidente; questo tratto è l'unico che richiede una certa attenzione! Noi abbiamo optato naturalmente per quest'ultima soluzione, essendo digiuni da tecniche di base per una ferrata e iniziando il rientro verso la base circa mezz'ora prima dell'arrivo al Rifugio, a causa del cambio repentino delle condizioni atmosferiche. Lascio alle foto il compito di descrivere un po la valle e concludo dicendo che che chi ama la montagna penso ami qualsiasi sfacettatura della sua natura, sia essa un vallone morenico, una parete, un sentiero, un bosco, quindi un trekking in quota è sempre piacevole, ma personalmente, probal percorso nuovo su bilmente a causa del tracciato, non sono riuscito ad apprezzare "in toto" la val Zebrù......rimane comunque la bellezza di un percorso nuovo su un vallone morenico, qualche bar di aria pura per i polmoni ed una giornata di fatica mista a serenità con mia moglie! :rofl::rofl::rofl:


eccoci ai blocchi di partenza
IMG_3565 copia [640x480].jpg
Il percorso inizia su una strada forestale facile da seguire
IMG_3569 copia [640x480].jpg
Lungo la strada ci sono interessanti notizie su flora e fauna della zona
IMG_3572 copia [640x480].jpg
tante stupende baite lungo il cammino..desiderio di possederne una.... :)
IMG_3581 copia [640x480].jpg
quota 2000....e si continua a salire
IMG_3610 copia [640x480].jpg
L'acqua abbonda in tutta la valle
IMG_3621 copia [640x480].jpg
Unici avvistamenti: marmotte e.....capre!
IMG_3635 copia [640x480].jpg
La moglie va.....
IMG_3640 copia [640x480].jpg
e poco dopo...sta!
IMG_3643 copia [640x480].jpg
neve perenne sul gruppo Ortles-Cevedale
IMG_3655 copia [640x480].jpg
Il sottoscritto all'attacco del vallone morenico che porta al Rifugio V Alpini
IMG_3661 copia [640x480].jpg
Altra panoramica della facile via...
IMG_3666 copia [640x480].jpg
Foto di rito ai 2.200 mt
IMG_3684 copia [640x480].jpg
La nostra meta (rifugio V alpini) ai 2.878 mt
IMG_3688 copia [640x480].jpg
Una visuale ravvicinata del rifugio
IMG_3689 copia [640x480].jpg
Panoramica finale della valle
IMG_3634 copia [640x480].jpg
 
Ultima modifica di un moderatore:
Posti meravigliosi che porto nel cuore, una settimana prima ero in vetta al Piz Palù e il prossimo anno vorrei salire proprio i ghiacciai perenni dell'Ortles.
Grazie per le foto
 
Complimenti per il bel trekking!
Come dici tu, chi ama la montagna ne sa apprezzare tutte le sfaccettature, e una delle cose che mi piace della "Montagna", è che non è mai uguale! :)

Mi piacerebbe fare un trek da quelle parti, visto che non ne ho mai fatti in val furva nonostante sia un assiduo frequentatore della valtellina, ma a metà dove in una valle perpendicolare (valmalenco) ho un "campo base"!

Non appena le mie bimbe saranno più grandi, sicuramente estenderò il mio campo d'azione!
 
Ciao
bella escursione! l'anno scorso ho fatto il percorso al contrario, partendo dal rifugio pizzini, salendo il passo zebrù a poco più di 3000m, poi scendendo verso la valle zebrù.
il percorso non richiede attrezzatura particolare, ma in alcuni punti ci sono le corde per aiutare la discesa/salita. il momento più difficile è stato attraversare il torrente zebrù, perchè a fine giugno con la neve che si scioglieva c'era molta corrente ed era piuttosto largo.
ricordo di aver visto diversi stambecchi nella parte alta della valle, e di aver odiato anche io la strada sterrata nel fondovalle che non finiva più!
qualche foto:
GiRossi.net: trekking valfurva
 
belle escursioni, girossi!!....Ho visto che sul tuo blog hai fatto il tonale-gavia-stelvio con l'auto.....io li ho fatti in moto....un giro delle dolomiti, dal friuli fino in lombardia con "svalicamento" a st. moritz dallo stelvio e scendendo dalla Val Chiavenna...STUPENDO! prima di testare l asfalto con la mia moto...sigh...sigh....
 
si, facendo quel giro in auto mi è venuta voglia di andare a fare trekking in quella zona :) piacerebbe anche a me raggiungere st moriz, ancora non ho avuto la possibilità, ma incrocio le dita per l'anno prossimo..
 
semplicemente meraviglioso.
mi è piaciuta l'ultima foto dove si vede tutta la vallata. sono rimasto a bocca aperta perchè non ho mai fatto una escursione così lunga (sono ancora un novello).
cmq spero di poter fare anche io questo percorso visto che non è molto arduo.
una sola curiosità (susa se magari sono in O.T) ma per passare la notte al rifugio come funziona? si deve prenotare? è tipo un albergo?
grazie e ancora complimenti.
 
semplicemente meraviglioso.
mi è piaciuta l'ultima foto dove si vede tutta la vallata. sono rimasto a bocca aperta perchè non ho mai fatto una escursione così lunga (sono ancora un novello).
cmq spero di poter fare anche io questo percorso visto che non è molto arduo.
una sola curiosità (susa se magari sono in O.T) ma per passare la notte al rifugio come funziona? si deve prenotare? è tipo un albergo?
grazie e ancora complimenti.
Solo ora sono andato a rileggermi l'escursione in val zebrù, quindi mi scuso per il pauroso ritardo con cui ti rispondo......noi abbiamo fatto l escursione in giornata, xchè alloggiavamo a bormio....credo che quel rifugio sia come un albergo, quindi puoi prenotare (soluzione migliore) o rischiartela e vedere se c è disponibilità il giorno in cui organizzi la tua uscita..:):)
 

Discussioni simili



Alto Basso