Valanga Pila, condannati istruttori CAI

Non è la prima volta che in Italia si attribuiscono responsabilità piuttosto dubbie, in questo paese non si accetta che a volte gli eventi possano semplicemente accadere senza che per forze debbano essere attribuiti ad un responsabile.
Chiaro che il mio è un discorso generale, non conosco nello specifico le ragioni di questa sentenza ma leggere che sono stati condannati anche i "volontari" fa abbastanza rabbrividire.
Ricorda alcune condanne in ambito edile in cui si sono addirittura attribuite responsabilità di fatto a figure non responsabili in via ufficiale.
 
difatti aggiungi il fatto che in certi posti i pagliacci obbligano a salire con istruttore = dittatura del razzo e montagne proibite

Mie conclusioni ovvio
 
Non è la prima volta che in Italia si attribuiscono responsabilità piuttosto dubbie, in questo paese non si accetta che a volte gli eventi possano semplicemente accadere senza che per forze debbano essere attribuiti ad un responsabile.
Infatti, siamo il paese (con la "p" minuscola) che ha anche condannato in primo grado gli scienziati della commissione Grandi rischi che non avevano previsto il terremoto dell'Aquila...
 
Infatti, siamo il paese (con la "p" minuscola) che ha anche condannato in primo grado gli scienziati della commissione Grandi rischi che non avevano previsto il terremoto dell'Aquila...
Durante il corso di 120 ore sulla 81/08 nei cantieri il Professore ci raccontò alcuni episodi abbastanza sconcertanti. Il più incredibile riguardava un povero collega architetto condannato perché uno dei geometri con cui era andato a prendere le misure era caduto dalle scale fratturandosi non so cosa. La cosa ancora più incredibile è che non sussisteva alcun rapporto di dipendenza tra le parti in causa ma erano tutti liberi professionisti: il giudice rilevò che l'architetto, in quanto "figura professionale di profilo più alto" (perdonate la terminologia sbagliatissima a livello giuridico) commissionante il lavoro fosse identificato come responsabile.
Da TSO.
 
e perchè in caso di immersione subaquea il grado più elevato nè è responsabile.

Tempo fa volevano rompermi i maroni perchè in una gita scolastica un bocia aveva cappotato un cassonetto.

Io li ho solo portati fino a lì e una volta scesi dal pulmann....????? O sbaglio?
 
Purtroppo è l’impostazione paternalistica delle nostre leggi.
Trattiamo le persone da minus habens, che devono essere vigilate e protette come i bambini dell’asilo, per cui se succede qualcosa è colpa di qualcuno che non ha fatto l’impossibile perché non accadesse.

Non si contempla che le persone possano essere adulte e vaccinate e responsabili delle proprie azioni e scelte, né che le sfighe possano accadere e non sia colpa di nessuno.
 
Non si contempla che le persone possano essere adulte e vaccinate e responsabili delle proprie azioni e scelte, né che le sfighe possano accadere e non sia colpa di nessuno.
Esatto,se c'è una crew di adolescenti che sfruttando anche il discorso delle museruole girano in all black e zero vision (ossia solo gli occhi di fuori) è anche per quello chi era chi non era? Friggersi!
 
welcome to preistoria.
--- Aggiornamento ---

e perchè in caso di immersione subaquea il grado più elevato nè è responsabile.

Tempo fa volevano rompermi i maroni perchè in una gita scolastica un bocia aveva cappotato un cassonetto.

Io li ho solo portati fino a lì e una volta scesi dal pulmann....????? O sbaglio?
a me, in gita con l'universita', hanno fatto storie per il comportamento idiota di alcuni dei miei compagni di corso (io avevo da 6 a 8 anni piu' di loro).

in italia si cerca sempre un capro espiatorio o qualcuno da fregare, mai la verita' o una soluzione di buon senso.
 
Vi siete mai chiesti il perché di queste leggi così "strane" ? ...... mi riferisco alla parte edile

Intendiamoci, non voglio difendere nessuno figuriamoci il legislatore :)

Il motivo per il quale nascono queste leggi è il malcostume, soprattutto in campo edile, non me ne voglia nessuno, di subbalppaltare a ditte, spesso singoli artigiani, determinati lavori senza guardare l'aspetto "sicurezza" con le conseguenze che potete immaginare; per ovviare che il committente non badi a questi aspetti, il legislatore, ha preso la decisione di responsabilizzarlo e, come spesso capita, se prima permetteva un certo lassismo ora è diventato iper protettivo.

Addirittura, in certi contesti, il committente pretende che il subappaltato presenti le attestazioni di pagamento dei contributi dei vari operai come garanzia che non venga usata manodopera in nero.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
In montagna ognuno è responsabile per sé stesso. Lo metto sempre in chiaro, quando vado con qualcuno, specie se mi guarda come "quello esperto"!

Sui giudici italiani, ci sarebbe molto da dire e scrivere. Vi segnalo una chicca, successa anni fa nella mia zona. Un architetto, appassionato di nautica, passò con il suo gommone sotto un ponte e vide qualcosa che secondo lui non andava bene. Lo segnalo a chi di dovere e... udite, udite!... venne indagato per procurato allarme. :wall:
Casino, avvocati, prime udienze, ma poi, un brutto giorno, quello screnzato del ponte, proprio nel punto segnalato, pensò bene di farsi un tuffo nel fiume! Ed il procedimento giudiziario, che io sappia, si fermò lì. :rofl::lol:
 
In montagna ognuno è responsabile per sé stesso. Lo metto sempre in chiaro, quando vado con qualcuno, specie se mi guarda come "quello esperto"!
Condivido al 100%, ma purtroppo se succederà qualcosa, il giudice non la penserà così.
Per questo quando sono "il più esperto", sto sempre molto attento con chi vado in escursione, e durante l'escursione molto attento a quello che succede.
 
in italia si cerca sempre un capro espiatorio o qualcuno da fregare, mai la verita' o una soluzione di buon senso.
E certo eh,mica vorrai fare faticare per trovare il responsabile di qualcosa no?
--- Aggiornamento ---

Per questo quando sono "il più esperto", sto sempre molto attento con chi vado in escursione, e durante l'escursione molto attento a quello che succede.
A me le volte che si va su in montagna bene o male sono quasi sempre il più vecchio anche perchè gli altri miei coetanei o sono andati per over o sono sposati e non guardano più in faccia nessuno (e non so cosa sia peggio) fino a quando ti chiedono di ospitarli dopo il divorzio.... Uno dei tanti motivi per cui non ho mai voluto frequentare corsi "particolari" e ho sempre voluto fare l'autodidatta (ma penso di essere abbastanza valido comunque ) è appunto il non essere mai "registrato" ...insomma come la pagliacciata dei tracciamenti..

Si traccino sto...

Ma comunque date le zone dove giriamo è mooolto più probabile essere caricati da una rossa che coinvolti in qualche evento di qualche tipo
 
Ultima modifica:
Una persona che accompagna a livello professionale (assicurato) mi disse che in teoria la colpa potrebbe ricadere sempre sulla persona più esperta o che date le circostanze si presume tale. A prescindere dal fatto che sia un istruttore o abbia un'abilitazione e stia svolgendo una professione o meno.

Tipo: in un gruppo di amici, se è risaputo che una persona ha più esperienza e/o conosce il posto, e magari in maniera assolutamente gratuita "conduce" il gruppo in escursione....se capita una sfiga c'è anche caso che il giudice riconosca lui come il responsabile.
 
Una persona che accompagna a livello professionale (assicurato) mi disse che in teoria la colpa potrebbe ricadere sempre sulla persona più esperta o che date le circostanze si presume tale. A prescindere dal fatto che sia un istruttore o abbia un'abilitazione e stia svolgendo una professione o meno.

Tipo: in un gruppo di amici, se è risaputo che una persona ha più esperienza e/o conosce il posto, e magari in maniera assolutamente gratuita "conduce" il gruppo in escursione....se capita una sfiga c'è anche caso che il giudice riconosca lui come il responsabile.
Roba a dir poco ridicola.
 
Il fatto e che quando si opta per affidarsi a una guida o a un istruttore la maggior parte delle persone e convinta che tutto quello che succede durante il percorso e totale responsabilita' della guida stessa anche il comportamento maldestro e incosciente di personaggi che sottovalutano i molti aspetti di una escursione in montagna.
Il compito di una guida garantire la sicurezza del percorso e punto di riferimento su problematiche che si possono incontrare durante il tragitto che possono essere di ordine fisico o tecnico L'incidente o nel peggiore dei casi la disgrazia purtroppo possono accadere.
 
Ragazzi. Sappiamo come funziona in Italia...
Io da medico ospedaliero ne ho viste di tutti i colori.
Quella più recente un 95enne già in fin di vita per le patologie di base ricoverato nel nostro reparto. Caduto dal letto scavalcando le spondine si è procurato un ematoma cerebrale che lo ha condannato all' allettamento....anche prima lo era già....i famigliari hanno denunciato tutti....e fin qui la norma. Quello che poi è successo è che il paziente è finito in una RSA. Dopo un periodo abbastanza lungo è morto.
Una figlia tramite il suo avvocato ha chiesto un risarcimento di 200000euro perché a quanto pare l amante la ha lasciata in quanto lei era troppo impegnata ad assistere il padre e non si dedicava abbastanza a lui...
 
Ragazzi. Sappiamo come funziona in Italia...
Io da medico ospedaliero ne ho viste di tutti i colori.
Quella più recente un 95enne già in fin di vita per le patologie di base ricoverato nel nostro reparto. Caduto dal letto scavalcando le spondine si è procurato un ematoma cerebrale che lo ha condannato all' allettamento....anche prima lo era già....i famigliari hanno denunciato tutti....e fin qui la norma. Quello che poi è successo è che il paziente è finito in una RSA. Dopo un periodo abbastanza lungo è morto.
Una figlia tramite il suo avvocato ha chiesto un risarcimento di 200000euro perché a quanto pare l amante la ha lasciata in quanto lei era troppo impegnata ad assistere il padre e non si dedicava abbastanza a lui...
ma mandarla a cagare no, eh?

e scusate il francesismo
 

Alto Basso