Informazione Valle delle Ferriere: qualche info

ciao ciaopimpa il mio trekking in questo periodo si è ridotto notevolmente per ovvi motivi:(
a te come va?

ti volevo chiedere per colle sproviere e colle delle vene se il sentiero tratteggiato rosso di osm si prende da imbarrata.
forse è quello al di qua della recinzione? (alle spalle del cartello imbarrata a terra)

grazie
 
ciao, la linea tratteggiata rossa che vedi su openstreetmap in quel caso non è un sentiero ma è il confine di provincia che corre sul crinale, comunque costeggiando la rete da uno qualsiasi dei due lati arrivi a colle sproviere e quindi prosegui verso colle delle vene (facile, qualche saliscendi).
Io, purtroppo una ventina di giorni a seguito di una caduta ho riportato la lesione del crociato anteriore al ginocchio sinistro.
Ho ripreso a camminare da una settimana ma ho poco tono muscolare, ma sto riuscendo comunque a fare belle cose:
ieri per esempio sono stato a Cospita scendendo da San Lazzaro verso Tovere e poi risalendo lungo l'acquedotto, un sentiero sempre splendido che usa in gran parte l'antica via medioevale riconoscibile perché scolpita nella roccia.
Tornando verso via radicosa ho notato lungo la scalinata che hanno messo un cartello in legno con indicazione San Lazzaro/Ferriere. Manca la terza freccia: è in quel punto che il snetiero si biforca per raggiungere la gola rocciosa di cui ti parlai.
In ogni caso se vai a Cospita prova a farlo da Tovere, è veramente interessantissimo.

p.s. a me in questo periodo in genere il trekking si intensifica ancora di più se possibile: tra quindici giorni se tutto va bene sono in Dolomiti, devo preparami :D
 
Confermo pimpa, ma se li vuoi affrontre dal molignano salendo per pogerola o venendo da Agerola è ancora piu interessante e tosto soprattutto.
 
intendi questo cartello ferriere/sanlazzaro poco dopo la madonnina nella cappelletta a radicosa e proprio alla base della ripida scalinata rocciosa??
xx1.jpg

il sentiero per tovere da san lazzaro è lo stesso che si prende per andare a furore al fiordo? almeno per un piccolo tratto o sbaglio?
a via miramare ci sono quelle scalette che scendono poco prima del punto panoramico diciamo?

quando si calmerà il caldo a settembre lo faro'. purtroppo ora si rischia davvero la salute non so come hai fatto

crimor parli del colle sproviere e delle vene?
 
sì, il ccartello è quello
se ci fai caso c'è spazio per un terzo cartello in alto
che o è caduto o è stato tolto forse quando hanno inserito nella gola le inutili catene.
Sì il sentiero sono quelle scalette poco priam delle scalette.
Solo che, tanto per cambiare il sentiero per Sa n LAzzaro da qui è segnato poco e male.
Conviene fare fuori sentiero a senso fino ai paretoni, a un certo punto trovi dei bolli rossi e una brutta indicazione a vernice "Cospita".

Comunque, se scegli i percorsi giusti si pu fare ancora trekking oppure fare qualche pausa in più qquando si trova qualche zona d'ombra.
Io da parte mia sono "quasi" costretto se voglio sperare di recuperare la forma in vista delle Dolomiti.
L'incidente a fine giugno proprio non ci voleva

intendi questo cartello ferriere/sanlazzaro poco dopo la madonnina nella cappelletta a radicosa e proprio alla base della ripida scalinata rocciosa??
xx1.jpg

il sentiero per tovere da san lazzaro è lo stesso che si prende per andare a furore al fiordo? almeno per un piccolo tratto o sbaglio?
a via miramare ci sono quelle scalette che scendono poco prima del punto panoramico diciamo?

quando si calmerà il caldo a settembre lo faro'. purtroppo ora si rischia davvero la salute non so come hai fatto

crimor parli del colle sproviere e delle vene?
 
non ricordo bene la zona.
da quello che mi ricordo,molto poco, alla destra del cartello (diciamo ad angolo con le scalinate rocciose) era abbastanza coperto da sterpaglie varie... tu dici che continuando per di là...li' è la gola rocciosa?
ho desistito perchè non vedevo niente non ci sarei mai arrivato a prenderlo da li'. avrei dovuto prenderlo direttamente dal monastero
ma buono a sapersi a questo punto. io avevo capito che si prendeva da tutt'altra parte dopo le scale di pietra.
 

continuando in quella direzione arrivi alla gola
il sentiero è abbastanza largo

non ricordo bene la zona.
da quello che mi ricordo,molto poco, alla destra del cartello (diciamo ad angolo con le scalinate rocciose) era abbastanza coperto da sterpaglie varie... tu dici che continuando per di là...li' è la gola rocciosa?
ho desistito perchè non vedevo niente non ci sarei mai arrivato a prenderlo da li'. avrei dovuto prenderlo direttamente dal monastero
ma buono a sapersi a questo punto. io avevo capito che si prendeva da tutt'altra parte dopo le scale di pietra.
 
Nel tratto che porta da pontone ad amalfi ci sono 2 fontanine, queste però sono verso fine trek, quindi in città.

Ci sono anche delle sorgenti, quella che ricordo bene è quella del "VRUCCIARO".

I sentieri che ti consiglio sono quelli che da Angri ti portano a Santa Maria dei monti (dove c'è un bivacco e la fonte del vrucciaro) e da li a Scala.

Da scala bastano 25' di cammino ed arrivi a pontone.

Ciao,
vorrei andare dalle parti della riserva delle Ferriere e sto cercando di capire dove è possibile montare le tende per una notte (in genere la montiamo la sera e l'indomani mattina la smontiamo per rimetterci in cammino). Partiamo da Bomerano e volevamo raggiungere Capo Muro o Crocella la prima sera e Acqua Vrucciara la seconda sera. Pensi sia possibile trovare posto tenda in queste due zone?
 
ciao, sinceramente non giro in tenda e quindi non mi sono posto il problema, diciamo che qualche spianata dove poterla piazzare la trovi (soprattutto all'acqua del vrucciaro), piuttosto il percorso che vuoi fare in due giorni, puoi farlo tranquillamente in uno solo, non è per niente lungo e non presenta alcuna difficoltà
 
Buongiorno a tutti...Dal cellulare Non riesco a capire come creare una nuova domanda quindi vi chiedo scusa se vi pongo delle domande in questo topic.
Volevo chiedervi delle informazioni su come arrivare alla valle delle ferriere, dove parcheggiare l'auto e qual è la parte più bella da visitare. Siamo un gruppo di ragazzi di 23 anni e veniamo da un paese vicino Cava de' Tirreni.
Grazie per la vostra disponibilità attendo risposte.
 
Buongiorno a tutti...Dal cellulare Non riesco a capire come creare una nuova domanda quindi vi chiedo scusa se vi pongo delle domande in questo topic.
Volevo chiedervi delle informazioni su come arrivare alla valle delle ferriere, dove parcheggiare l'auto e qual è la parte più bella da visitare. Siamo un gruppo di ragazzi di 23 anni e veniamo da un paese vicino Cava de' Tirreni.
Grazie per la vostra disponibilità attendo risposte.
Ti consiglio di partire da San Lazzaro e terminare l'escursione ad Amalfi. Sentiero molto più esposto e panoramico. Puoi lasciare l'auto dove cominciano le scale che portano sul sentiero Cai oppure nella piazza del paese. Da Amalfi invece ci sono i pullman che ti riportano a San Lazzaro. Basta che controlli gli orari di partenza dei pullman per regolarti con i tempi.
 

Allegati

  • S70129-143352.jpg
    S70129-143352.jpg
    226,1 KB · Visite: 333
Ti consiglio di partire da San Lazzaro e terminare l'escursione ad Amalfi. Sentiero molto più esposto e panoramico. Puoi lasciare l'auto dove cominciano le scale che portano sul sentiero Cai oppure nella piazza del paese. Da Amalfi invece ci sono i pullman che ti riportano a San Lazzaro. Basta che controlli gli orari di partenza dei pullman per regolarti con i tempi.

Grazie per la risposta...quindi questo percorso è quello che mi fa vedere la parte più bella della valle? passa vicino alla cascata?
 
in realtà la riserva delle Ferriere è molto ampia ed offre diverse soluzioni, molte delle quali decisamente interessanti. La parte più appariscente è senza dubbio quella di fondo valle in tal caso la soluzione da San Lazzaro che i è stata proposta potrebbe essere un'ottima soluzione. Infatti tale soluzione propone un buon equilibrio tra lunghezza del percorso e bellezza dei luoghi attraversati. Io, ad esempio, preferisco la parte più alta della valle, dove però buona parte dei sentieri non sono CAI o lo sono solo parzialmente, ma regalano passaggi di un fascino incomparabile. In ogni caso se fai il percorso di fondovalle fino ad Amalfi, quando scendi dal sentiero CAI ricorda che, arrivato sul fondovalle, la zona di riserva integrale è sulla sinistra, (a destra scendi direttamente verso Amalfi) anche se di regola dovresti contattare l'ente che si occupa della gestione della stessa per potervi accedere (il cancello principale d'accesso è chiuso da un lucchetto). Se ti occorrono altre informazioni chiedi pure
 
Ultima modifica:
in realtà la riserva delle Ferriere è molto ampia ed offre diverse soluzioni, molte delle quali decisamente interessanti. La parte più appariscente è senza dubbio quella di fondo vall e in tal caso la soluzione da San Lazzaro che i è staa proposta potrebbe essere un'ottima soluzione. Infatti tale soluzione propone un buon equilibrio tra lunghezza del percorso e bellezza dei luoghi attraversati. Io, ad esempio, preferisco la parte più alta della valle, dove però buona parte dei sentieri non sono CAI o lo sono solo parzialmente, ma regalano passaggi di un fascino incomparabile. In ogni caso se fai il percorso di fondovalle fino ad Amalfi, quando scendi dal sentiero CAI ricorda che, arrivato sul fondovalle, la zona di riserva integrale è sulla sinistra, (a destra scendi direttamente verso Amalfi) anche se di regola dovresti contattare l'ente che si occupa della gestione della stessa per potervi accedere (il cancello principale d'accesso è chiuso da un lucchetto). Se ti occorrono altre informazioni chiedi pure
Grazie per la risposta, ma questo ente che devo contattare come lo contatto? Non vorrei arrivare lì e non poter accedere alla parte più bella.
Quando prendo l autostrada a cava de tirreni ed esco a Castellammare di Stabia la strada poi che porta a san Lazzaro è in buone condizioni?
 
Ultima modifica:
la strada per san lazzaro è ottima, per quanto riguarda la riserva integrale prova a chiamare questo numero (Salerno, UTB Caserta,Tel. 0823 354693), anche se essendo il corpo forestale in fase di smantellamento non so dirti bene cosa ti risponderanno. Se non li contatti al 99% il cancello lo troverai chiuso e quindi "in via ufficiale" non potrai entrare. Per quanto riguarda il punto più bello delle ferriere è una questione del tutto soggettiva: esistono delle vallette laterali nascoste (soprattutto nella zona medio alta) che sono davvero spettacolari e anche se entrassi all'interno della riserva integrale non ti porterebbero di certo a vedere la cascata "finale" del fondovalle che cade all'interno di uno scuro anfratto, (in questo periodo dato le abbondanti nevicate certamente con grande copia d'acqua) con effetti di luce bellissimi. Raggiungere questa cascata non è difficile, ma neanche elementare quindi dubito che si prenderebbero il rischio di portarvi persone.
 
la strada per san lazzaro è ottima, per quanto riguarda la riserva integrale prova a chiamare questo numero (Salerno, UTB Caserta,Tel. 0823 354693), anche se essendo il corpo forestale in fase di smantellamento non so dirti bene cosa ti risponderanno. Se non li contatti al 99% il cancello lo troverai chiuso e quindi "in via ufficiale" non potrai entrare. Per quanto riguarda il punto più bello delle ferriere è una questione del tutto soggettiva: esistono delle vallette laterali nascoste (soprattutto nella zona medio alta) che sono davvero spettacolari e anche se entrassi all'interno della riserva integrale non ti porterebbero di certo a vedere la cascata "finale" del fondovalle che cade all'interno di uno scuro anfratto, (in questo periodo dato le abbondanti nevicate certamente con grande copia d'acqua) con effetti di luce bellissimi. Raggiungere questa cascata non è difficile, ma neanche elementare quindi dubito che si prenderebbero il rischio di portarvi persone.
Ma senza accedere alla parte chiusa della riserva, ci sono comunque cascate torrenti ecc visibili già dal sentiero?
 
sì, ne vedrai comunque molte.

p.s. quando giù nel fondovalle raggiungi il bivio con il sentiero per Pontone, procura di addentrarti all'interno dell'edificio della ferriera, per poter osservare uno dei più bei salti d'acqua dell'intero percorso (molti non lo sanno)
 
Alto Basso