Escursione Veio Eremo di San Silvestro

Parchi del Lazio
  1. Parco di Veio
Eremo di San Silvestro
Quota
304 m
Data 20 gennaio 2024
Sentiero parzialmente segnato
Dislivello in salita 495 m
Dislivello in discesa 462 m
Distanza 14,49 km
Tempo totale 4:53 h
Tempo di marcia 4:26 h
Cartografia Carta escursionistica Parco di Veio
Descrizione In bus Cotral a Sacrofano (235 m). Poi per Monte San Silvestro (304 m, +55 min.) e l’omonimo eremo, le Pestarole di Costa Frigida (215 m, +35 min.), la Cascata dell’Acqua Forte (175 m, +1 h), il Casalaccio (269 m, +1,24 h) e la stazione di Morlupo - Capena (272 m, +32 min.). Affascinante e impegnativa escursione dall’orientamento complesso. Progressione in molti tratti difficoltosa per fuori sentiero e vecchi sentieri ostruiti da rovi, spini, fili spinati e fango.
https://www.montinvisibili.it/eremo-di-san-silvestro

Eremo di San Silvestro, 20 gennaio 2024. Est modus in rebus: c’è un modo per risolvere i rebus, dicevano i latini :biggrin:. Ma io non l’ho trovato, che non sono mai stato capace, e sulla Settimana enigmistica che mi passava mia nonna Adriana leggevo solo le barzellette.
Però ho imparato a camminare e soprattutto ho capito ormai che il viaggio è più importante della destinazione. E ancora di più è il modo con cui si raggiunge la destinazione a qualificare l’interesse e il successo della stessa.
Per intenderci, non m’interessa arrivare in cima a una montagna se non con un itinerario singolare, elegante e magari anche inconsueto.
E in questa ricerca di eleganza gran parte ha il movimento coi mezzi pubblici, una modalità che amplifica il cammino e nella quale quello che con l’automobile è un semplice e noioso spostamento, diviene parte dell’avventura.
Audentes fortuna iuvat: gli audaci fanno fortuna a Giava. E invece che verso l’isola della Sonda, col buio sono già sul treno Roma-Civita Castellana-Viterbo, quello vincitore nel 2015 del prestigioso Trofeo Caronte di Legambiente come peggiore mezzo di trasporto pubblico in Italia (preceduta solo dalla Ferrovia Roma-Lido).
Un viaggio che mi sembra di essere Charles Bronson nella celebre scena della metropolitana ne Il giustiziere della notte. L'unica cosa buona e che passa per Ortisei (cfr. Fantozzi contro tutti).
 

Allegati

  • 001 Roma Piazza del Popolo.JPG
    001 Roma Piazza del Popolo.JPG
    224,1 KB · Visite: 33
  • 002 Roma Stazione Flaminio.JPG
    002 Roma Stazione Flaminio.JPG
    174 KB · Visite: 28
  • 003 Sacrofano.JPG
    003 Sacrofano.JPG
    250,7 KB · Visite: 27
  • 004 Verso Monte San Silvestro.JPG
    004 Verso Monte San Silvestro.JPG
    331,4 KB · Visite: 27
  • 005 Vacca maremmana.JPG
    005 Vacca maremmana.JPG
    419,1 KB · Visite: 26
  • 006 Cavalli.JPG
    006 Cavalli.JPG
    245,1 KB · Visite: 27
  • 007 Eremo di San Silvestro.JPG
    007 Eremo di San Silvestro.JPG
    446 KB · Visite: 28
  • 008 Eremo di San Silvestro.JPG
    008 Eremo di San Silvestro.JPG
    301,6 KB · Visite: 31
  • 009 Eremo di San Silvestro.JPG
    009 Eremo di San Silvestro.JPG
    286,2 KB · Visite: 29
  • 010 Monte Soratte.JPG
    010 Monte Soratte.JPG
    206,3 KB · Visite: 28
  • 011 Verso Pestarole di Costa Frigida.JPG
    011 Verso Pestarole di Costa Frigida.JPG
    266 KB · Visite: 24
  • 012 Verso Pestarole di Costa Frigida.JPG
    012 Verso Pestarole di Costa Frigida.JPG
    286,9 KB · Visite: 25
  • 013 Verso Pestarole di Costa Frigida.JPG
    013 Verso Pestarole di Costa Frigida.JPG
    234 KB · Visite: 26
  • 014 Pestarole di Costa Frigida.JPG
    014 Pestarole di Costa Frigida.JPG
    292,4 KB · Visite: 25
  • 015 Pestarole di Costa Frigida.JPG
    015 Pestarole di Costa Frigida.JPG
    319,3 KB · Visite: 24
  • 016 Pestarole di Costa Frigida.JPG
    016 Pestarole di Costa Frigida.JPG
    187,9 KB · Visite: 27
  • 017 Traliccio.JPG
    017 Traliccio.JPG
    273,9 KB · Visite: 27
  • 018 Edificio diruto.JPG
    018 Edificio diruto.JPG
    386,6 KB · Visite: 30
  • 019 Edificio diruto.JPG
    019 Edificio diruto.JPG
    334,8 KB · Visite: 28
  • 020 Edificio diruto.JPG
    020 Edificio diruto.JPG
    300,1 KB · Visite: 29
  • 021 Cascata dell'Acqua Forte.JPG
    021 Cascata dell'Acqua Forte.JPG
    476,4 KB · Visite: 28
  • 022 Verso il Casalaccio.JPG
    022 Verso il Casalaccio.JPG
    332,6 KB · Visite: 31
  • 024 Verso il Casalaccio.JPG
    024 Verso il Casalaccio.JPG
    491,9 KB · Visite: 28
  • 025 Il Casalaccio.JPG
    025 Il Casalaccio.JPG
    276,4 KB · Visite: 28
  • 026 Stazione Morlupo Capena.JPG
    026 Stazione Morlupo Capena.JPG
    201,7 KB · Visite: 29
Eremita o "scappato di casa"? :D

In effetti il luogo non sembra - almeno allo stato attuale - il candidato ideale all' eremitaggio. Intervengo in realtà per sollevare una tesi (di quelle sentite chissà dove, nello specifico credo si trattasse di un documentario o una guida turistica sui resti di insediamenti sulla Maiella): la tesi, che mi intriga assai, sostiene che i cosiddetti "eremi" fossero - almeno in certe epoche (più tarde?) ed in certe zone - in realtà avamposti dei vari conventi / abbazie latifondisti, avamposti collocati nei luoghi più impervi e marginali dei possedimenti per lo scopo materiale di presidiare il territorio. Ciò mi torna sempre in mente quando si parla di eremi e mi chiedo se di questa teoria si trova una qualche conferma più solida.
 
Eremita o "scappato di casa"? :D

In effetti il luogo non sembra - almeno allo stato attuale - il candidato ideale all' eremitaggio. Intervengo in realtà per sollevare una tesi (di quelle sentite chissà dove, nello specifico credo si trattasse di un documentario o una guida turistica sui resti di insediamenti sulla Maiella): la tesi, che mi intriga assai, sostiene che i cosiddetti "eremi" fossero - almeno in certe epoche (più tarde?) ed in certe zone - in realtà avamposti dei vari conventi / abbazie latifondisti, avamposti collocati nei luoghi più impervi e marginali dei possedimenti per lo scopo materiale di presidiare il territorio. Ciò mi torna sempre in mente quando si parla di eremi e mi chiedo se di questa teoria si trova una qualche conferma più solida.
È una teoria che potrebbe essere non lontana dal vero, considerando l'importanza economica che hanno avuto conventi, abbazie e grance.
Io credo che in alcuni casi siamo anche di fronte a rifugi di persone ai margini delle civiltà per diversi motivi: follia, povertà, criminalità. Non so quale potrebbe essere oggi la "considerazione sociale" di tanti mistici del passato.
 
Penserei che questi eremi fossero abitati da persone che non riuscivano a rientrare nemmeno nella "regola" di altri conventi. Elementi animati da un forte estremismo ideologico. E anche in alcuni casi, manifestazioni comportamentali causate da qualche tipo di squilibrio psichico.
 
Penserei che questi eremi fossero abitati da persone che non riuscivano a rientrare nemmeno nella "regola" di altri conventi. Elementi animati da un forte estremismo ideologico. E anche in alcuni casi, manifestazioni comportamentali causate da qualche tipo di squilibrio psichico.
Pur da cattolico mi chiedo quanti santi del passato non verrebbero catalogati oggi come disagio psichico.

Gigi Proietti, santo stilita in Brancaleone alle crociate
gigi-proietti-brancaleone-alle-crociate-1024x711-1.jpg
 
Alto Basso