VETRINA: Postate qui le vostre lame

Sempre un fisso artigianale
IMG-20170717-WA0057.jpg
 
Complimenti, ma l'anello di apertura dove è? :si:
Cosi non va bene, come lo apri?:biggrin:

Le misure e i pesi!!!!!!:-x:rofl::rofl::rofl:
Non ha l'anello di apertura, non è mica un coltello alla romana, la Saracca si apre dal ricciolo che è la sua peculiarità, difatti è chiamato anche curtel cun e rezz ( coltello con il ricciolo).
Misura una 30ina di cm., non ho con me la bilancia, comunque peserà un 80ina di grammi, la lama è tre mm. di spessore, la molla 1,5 mm.
Fa i riccioli di legno come un coltello yakut, e spezza gli alberi come un bathia:p:biggrin: (o quasi....)
P.s. se ci credi te ne racconto un altra più grossa.
 
Ultima modifica:
@henri: che bel lavoro, complimenti! Come hai fatto lo scasso per la lama?
Bella la foto col cappello di paglia, fa molto Amarcord:)
Lo scasso l' ho fatto con la mola a disco (flex) ed una lama da legno (simile ad una piccola lama da sega circolare) con estrema cautela, fissando il pezzo di legno alla morsa.
Grazie per l'apprezzamento, purtroppo le foto le faccio con lo smartphone, ma mi piaceva ricordare che questo coltello fa parte della nostra tradizione romagnola, per questo ho messo il cappello del nonno...
 
Complimenti bella davvero io per adesso con il mio socio solo fissi vedere un chiudibile fatto in casa per adesso è fantascienza. ......
 
Lo scasso l' ho fatto con la mola a disco (flex) ed una lama da legno (simile ad una piccola lama da sega circolare) con estrema cautela, fissando il pezzo di legno alla morsa.
Grazie per l'apprezzamento, purtroppo le foto le faccio con lo smartphone, ma mi piaceva ricordare che questo coltello fa parte della nostra tradizione romagnola, per questo ho messo il cappello del nonno...
Gtazie dell'informazione,:si: prima o poi ci voglio provare anch'io.
Le foto sono venute bene,
Peccato solo per quelle viti a croce, a taglio ci stavano meglio...
 
Ultima modifica:
È da un pò che avevo voglia di una saracca romagnola

Ma tu guarda, ci penso spesso, è proprio un coltello di cui, ultimamente, avrei voglia! :p manco a farlo apposta!

Non ho mai avuto una saracca, se non maneggiato qualche volta quella di mio nonno, molto piccola rispetto alla tua, che si portava nei boschi quando lo accompagnavo a cercare tartufi. Ricordo che a volte la usava per tagliare via la parte marcia da un tartufo, mentre il resto ce lo mangiavamo direttamente sul posto :poke:.
Queste di Nista mi piacciono moltissimo.
saracca_rom.JPG


La saracca Romagnola, chiamta più spesso Curtel cun e rez, risale all'800, dove veniva custodita nelle tasche della maggior parte dei romagnoli.
Ho letto nel web che molti considerano la saracca come un arma da duello vera e propria più che un coltello da lavoro.
La struttura semplice ma molto robusta, la forma longilinea e affusolata, e la punta acuminata sicuramente ne fanno una possibile arma da utilizzare nelle risse da osteria, molto comuni a quei tempi, oppure come arma in uso ai briganti, in questo caso ne è quasi certo l'utilizzo anche da parte di Stefano Pelloni, un famoso ed efferato brigante romagnolo meglio noto come il Passatore.
passatore_ritratto.jpg

passatore non vera.jpg

Tuttavia non credo che la saracca sia un arma da duello, piuttosto un coltello da lavoro, che a differenza di altri, si prestava maggiormente ad essere utilizzato come arma.
penso che potrebbe dire la sua anche in un contesto bushcraft :p
Prima o poi henri, te ne dovrò commissionare una.
 
Ciao Gabri, anche a me piacciono molto quelle di Nino Nista, diffatti l'avevo contattato per chiedergli di farmene una; però, dato che la volevo in legno di bosso, come erano quelle tradizionali, non mi ha potuto accontentare, dicendomi che preferisce lavorare con i corni ed ha abbandonato quasi del tutto i lavori con manico in legno.
La sua risposta mi ha fatto decidere per farmela da solo, e devo dire che per essere la prima, sono abbastanza soddisfatto.
Per fortuna, un amico arciere mi ha dato un paio di tronchetti di bosso stagionato tre anni, così ho potuto avere quasi tutto il materiale che mi serviva, purtroppo mi mancano ancora due viti decenti, ma non demordo, le troverò.
Per l'utilizzo bushcraft, diciamo che purtroppo gli impegni mi impediscono per un pò di provarla sul campo, ma appena posso, la voglio testare per bene.
 
Complimenti bella davvero io per adesso con il mio socio solo fissi vedere un chiudibile fatto in casa per adesso è fantascienza. ......

Se volessi cimentati con i chiudibili, ti consiglierei di iniziare con un coltello a frizione, tipo il barachin, ti permetterebbe di incominciare con una lama abbastanza semplice, ma funzionale.
 
Parlavo con @michael73 del fatto che voglio farmi un coltello da bistecca da portare quando vado al ristorante e pensavo a un chiudibile tradizionale tipo saracca. Quanto chiede Nino per uno? Suggerimenti alternativi?
 
Parlavo con @michael73 del fatto che voglio farmi un coltello da bistecca da portare quando vado al ristorante e pensavo a un chiudibile tradizionale tipo saracca. Quanto chiede Nino per uno? Suggerimenti alternativi?
Ciao Jack, felice di sentirti, anche se virtualmente.
Per il coltello, con Nino Nista, non abbiamo parlato di prezzi, perché il discorso si è stoppato quasi subito, comunque, per la bistecca io userei un pattadese o se ti piaciono le creazioni di Nino Nista, un gobbo abruzzese o un pescatore anconetano.
La saracca è un coltellaccio, quelle piccole di Nista mi sembra siano 25 cm. aperte, ci vuole veramente un brontosauro per un coltello del genere.
Comunque, ti consiglio di contattarlo; con me al telefono è stato cordialissimo, solo non aveva quello che gli chiedevo.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso