VETRINA: Postate qui le vostre lame

AHAH, allora lo proverò anche in quei contesti, ahahah
Scherzo ovviamente, per la caccia non mi creerebbe sicuramente problemi
(tagliare carni e parti di animale in casa é uguale a farlo in mezzo ad un bosco).

Per il resto boh, generalmente le persone con cui ho a che fare, sia quì che nella vita reale, non usano comunque coltelli da cucina per l'escursionismo/campeggio (io lo faccio, di tanto in tanto, ma é una cosa spesso non condivisa, presumo anche se con un il coltello da cucina di alta qualità, perché si arriverebbe comunque a dire "...é da cucina...")... anche se é difficile comprendere cosa intendono. Perché dipende da cosa ci si deve fare, non da dove lo si fà ;)

Nel senso... il discorso forse era rivolto a "...non é consigliabile, generalmente usato, per tagliare legna, ecc...", sintetizzando il tutto con "escursionismo, campeggio".
Per la caccia non so, però se per l'escursioniso/campeggio si prevedeno usi intensi, forse non è un acciaio così robusto e potrebbe spezzarsi...

Hai visto cosa mi porto io in escursione? ;) #5.089
 
Per la caccia non so, però se per l'escursioniso/campeggio si prevedeno usi intensi, forse non è un acciaio così robusto e potrebbe spezzarsi...

Hai visto cosa mi porto io in escursione? ;) #5.089
Certo, ma é un discorso troppo "generale/personale", secondo me... perché dipende da cosa ci deve fare uno....cosa altrettanto soggettiva. Insomma, non é una regola, un obbligo, necessità assoluta.
Dipende, visto che non esistono obblighi, se per esempio una persona in campeggio, escursionismo, si porta un solo coltello... o se si porta diverse cose, ecc... Se la persona a piacere nel fare determinate cose anche fuori, come in casa, oppure no... o altre...
Io per esempio non ci vedo così tante attività intense e pesanti, obbligate, per gli attrezzi che porto...
anche per giorni e giorni in escursione, trekking. Quindi noto veramente poca differenza se porto una lama o un'altra,
se non miro a divertirmi facendo certe attività, ma basandomi solo su ciò che mi serve.

Ovviamente nulla da dire se un metallo é più fragile, difficile da riaffilare, oppure più tenero, più lungo, più grosso, più piccolo, ecc.... che per quanto mi riguarda sono caratteristiche, non difetti. Quelli arrivano nel momento in cui il singolo non é in grado di fare qualcosa, quel che vuole, a causa di quelle caratteristiche... allora per lui, in quel caso, diventano difetti, carenze, debolezze,... Ma non lo sono in generale e non precludono a priori di usarli in determinati contesti.

Proprio per quello... hai visto cosa uso io? ahahah... proprio perché é tutta una questione soggettiva e di approcci personali.

Per la caccia idem, puoi usare anche un coltellino da cucina normalissimo, se si sà cosa fare.
Poi ovviamente, anche quì, se uno ha le possibilità e preferisce, si prende quello che vuole.
Io sono cresciuto facendo certe cose e non si aveva il negozio dietro casa, o la possibilità di
andarci perché serviva qualcosa per "comodità", le ordinazioni ancora meno. Si usava di norma,
molto spesso una semplice lama... tanto per tagliar carni, pelli, giunture, ecc...
non é indispensabile chissà cosa.
 
Ultima modifica:
Certo, ma é un discorso troppo "generale/personale", secondo me... perché dipende da cosa ci deve fare uno....cosa altrettanto soggettiva. Insomma, non é una regola, un obbligo, necessità assoluta.
Non ho detto che sia una regola, ho premesso: "SE si prevedono usi gravosi".

Conosco tanta gente che in escursione non si porta neanche un Vic...

Io, visto che non so arrangiarmi con poco, mi porto il "coltellone" perchè mi dispiacerebbe non averlo dietro nel caso servisse.
Ma ci sono stati anche molti casi nei quali non è uscito dallo zaino... ;)
 
Esatto.

Ho trovato questo in rete:

"5Cr15Mov è un acciaio inossidabile di fascia bassa (è una copia cinese del famoso X50CrMoV15 tedesco), ricco di cromo per resistenza alla corrosione. È stato realizzato per l'industria dei coltelli, in particolare per i coltelli da cucina.
E' un buon acciaio per coltelli da cucina poiché ha una buona resistenza alla corrosione ed è facile da affilare in modo che sia un ottimo coltello per chef e per pescatori, ma se si intende usarlo per un coltello EDC o un uso esterno (come la caccia, l'escursionismo, il campeggio) non è consigliabile.
"
Vabbeh dai l'uomo ha iniziato con la selce, andranno bene anche quelli in 5Cr15Mov , se costa poco poi?
 
era per dire che quelli in 5Cr15Mov sono già un passo avanti...
--- Aggiornamento ---

Però non vorrei neanche finire così!
 
Se compro un coltello voglio che i soldi siano ben spesi. E se il coltello deve essere giapponese, giapponese sia.
Con il doppio del costo ci si comprano già ottime lame con acciai ben di altro livello.
Preferisco quindi spenderne 80 ma sapere cosa ho in mano che 40 "buttati" via. :) Anche perché il piacere di tagliare con un acciaio valido è impagabile :)
Poi giustamente ognuno fa quello che gli pare.
 
Eh, i coltelli giapponesi da cucina sono affascinanti, niente da dire. Anche io ne subisco il fascino...:wub:

Credo che avrei comprato anche io quel set da tre pezzi per soli 40 euro :poke:

Esteticamente sono belli, se poi funzianono anche bene, perchè spendere 200 € per un solo coltello made in Japan?

Non hai informazioni sul tipo di acciaio e sul tipo di legno del manico?
salute, e pensare che i miei sono per lo più svizzeri della swibo ,sono professionali e di qualità ma con 40 euro ci prendi poco mi sembra che in tutto spesi sui 400 euro compreso l'affilatura solo per qui 5 ma all'epoca avevo una paninoteca
 

Allegati

Bella collezione...il tuo schf mi incute terrore.....per adesso il mio regge!
--- Aggiornamento ---

Prove di espositore con materiale da recupero, vecchia anta di un mobile e tronchetti di olmo e alloro splittati con schf 37....foto terribile! Appena finisco il lavoro allego foto fatte per bene
...bell'idea!:)



il "molla" conviene esporlo in posizione aperta, se lo lascerai chiuso per troppo tempo, dovrai prepararti psicologicamente a non vederlo più funzionare "a modo"....;)
 
Come "un po'"?

Hai anche altro?!? o_O
Dai, diciamo che è quasi tutto qui, poi ovviamente qualche folder è in giro, in macchina una leatherman, e poco altro :biggrin:

Wow hai anche tu il Mora 511 "2018 limited edition" !! Adesso mi sento come il chitarrista del mio gruppo quando ha scoperto che anche Steve Vai usava l'ADA MP1 come preamplificatore :lol::lol::biggrin::lol::lol:
Elamadonna! :woot: e perché mai?

Bella collezione...il tuo schf mi incute terrore.....per adesso il mio regge!
Ho fatto un post qualche anno fa sui due schrade rotti, come fossero di vetro, si chiamava delusione schrade se ti interessa :)
 
[...]
Elamadonna! :woot: e perché mai?
[...]
Naturalmente scherzavo, mi ha semplicemente colpito che anche tu avessi, tra i tuoi millemila coltelloni, anche il supereconomico 511-ed.2018 blu/arancio, che per me, che mi sono avvicinato al bushcraft appena "ieri", è stato in questi 2 anni il mio ferro principale nelle uscite in natura (oltre ad un segaccio del Panorama).
Ti dirò, tanta legna per il fuoco non ne ho processata (in Veneto è vietatitissimo il fuoco all'aperto), giusto un tè ogni tanto, non ho mai abbattuto alberi per costruirmi ripari, ho dormito quasi sempre in amaca e tarp.... finora il piccolo Mora mi è sempre stato sufficente.Ammetto che per questa quarantena mi sono regalato una lama nuda Condor Bushlore che ho manicato (provvisoriamente in abete, visto che a casa non avevo altro) che è diventato il mio coltello principale, però il Mora blu/arancione, regalo ricevuto al mio primo corso di Survival, resterà sempre con un posto particolare nel mio cuore :biggrin:
 
È vero che mi piacciono i coltelli multiruolo sui 7",ma un coltello "semplice" con lama attorno ai 10cm, robusto e affidabile, come si fa a non apprezzarlo? Se poi sono anche molto economici come i mora allora il gioco è fatto.
Il vecchio mora 511 pagato 7 euro e 50 da thomas l'ho acquistato diversi anni fa e mi ha fatto veramente apprezzare questo brand, ne ho acquistati altri, alcuni regalati, diversi fatti acquistare ad amici che mi chiedevano consigli, proprio questo natale ho regalato un kansbol a mio nipote di 12 anni.
Il bushcraft black è il mio preferito, se acquistato in offerta sui 30 euro anziché 50, vale davvero la spesa.
:si:
 
Sembra proprio passione anzi amore per le lame ,la cosa forse meno importante in un bivacco visto che tanto i fuochi non si possono accendere,fa discutere e confrontarci per tutte queste pagine .mentre,il sacco a pelo materasso,tarp o tenda che si usi, o anche i generi di conforto borracce o i vari set di cottura con i cibi adeguati che sono veramente le cose che usiamo per una notte in esterno ma anche abbigliamento o scarponi non generano tutto questo interesse , mentre per la coppietta o la mela basta un Victorinox o qualsiasi regionale se vogliamo restare in italia, per stare una notte fuori ci vuole ben altro . W le lame che ci fanno giocare e perdere tanto tempo e ben vengano di qualunque tipo prezzo origine e forma,per poterne parlare .
 
Ultima modifica:
Sembra proprio passione anzi amore per le lame ,la cosa forse meno importante in un bivacco visto che tanto i fuochi non si possono accendere,fa discutere e confrontarci per tutte queste pagine .mentre,il sacco a pelo materasso,tarp o tenda che si usi, o anche i generi di conforto borracce o i vari set di cottura con i cibi adeguati che sono veramente le cose che usiamo per una notte in esterno ma anche abbigliamento o scarponi non generano tutto questo interesse , mentre per la coppietta o la mela basta un Victorinox o qualsiasi regionale se vogliamo restare in italia, per stare una notte fuori ci vuole ben altro . W le lame che ci fanno giocare e perdere tanto tempo e ben vengano di qualunque tipo prezzo origine e forma,per poterne parlare .
Evviva !!!!!
 

Discussioni simili



Alto Basso