Escursione Via di San Francesco: da Terni a Greccio

#1
Data: 18-12-2018
Regione e provincia: Umbria-Lazio / Terni-Rieti
Località di partenza: Terni
Località di arrivo: Greccio
Tempo di percorrenza: 7 ore
Chilometri: 28
Grado di difficoltà: medio
Descrizione delle difficoltà: nessuna in particolare
Periodo consigliato: sempre
Segnaletica: assente fino a Stroncone, poi buona
Dislivello in salita: 1200 mt
Dislivello in discesa: 640 mt
Quota massima: 960 mt
Traccia GPS: https://it.wikiloc.com/percorsi-escursionismo/via-di-san-francesco-da-terni-a-greccio-31699503

Nella mia continua ricerca di escursioni fattibili con i mezzi pubblici, ho trovato questa interessante traversata (interregionale :)) da Terni a Greccio, dall'Umbria al Lazio, che altro non è che una tappa della Via di San Francesco che da La Verna porta a Roma, passando per Assisi. A Terni ci si arriva con un'ora di Treno da Roma, mentre da Greccio si può arrivare fino a Rieti col Bus Cotral e quindi fino a Roma sempre col Cotral.
Consiglio di effettuare questa escursione in concomitanza del periodo natalizio, così una volta arrivati a Greccio potete terminare la camminata con degli ottimi panini locali e con del buonissimo Vin Brulé che vi riscalderà l'anima ed il corpo. Prima di arrivare al paese c'è una grotta dove San Francesco dimorò e pare che qui si sia svolta la prima rappresentazione della Natività. Quindi il presepe è nato in questi luoghi e il paese di Greccio festeggia questo periodo con interessanti iniziative, tra cui il presepe vivente e i mercatini. La grotta è stata fin da subito venerata come luogo di culto e nel corso degli anni si sono susseguite varie costruzioni che sono ben visibili anche oggi.
Ritornando all'escursione, dalla stazione di Terni in poi, anche se si passa per il centro storico e su strade pedonali per alcuni tratti, bisogna fare almeno 5 km per vedere un po' di natura. Poi si sale per una strada sterrata tra i campi e belle ville, fino ad arrivare dopo altri 7 km al bel paese di Stroncone, che merita senz'altro una visita accurata.
Oltre il paese si sale, su stradine e sentieri ben segnalate tra i boschi non troppo chiusi, tra le tracce lasciate su roccia da un seguace di San Francesco, ovvero San Bernardino da Siena: sono visibili le impronte del piede, del ginocchio e della mano.
La salita culmina con i Prati di Stroncone, che altro non è che un esteso altipiano in quota (circa 950 metri), molto solitario in questo periodo e veramente suggestivo.
L'altipiano termina di colpo con una discesa pronunciata tra i boschi che si affaccia sulla pianura reatina chiusa davanti dal Massiccio del Terminillo, una vera bellezza per gli occhi. A mezza costa tra l'altipiano e la piana sorge il Santuario di Greccio di cui vi ho già parlato. Essendo un giorno infrasettimanale non c'era nessuno (i mercatini sono chiusi durante la settimana)
Fa molto freddo e mi accingo a percorrere poco meno di 2 km di strada per arrivare al paese. E qui in 5 minuti avviene l'inaspettato.
Prima alcuni frati nelle loro tuniche marroni che a distanza di alcune decine di metri l'uno dall'altro camminano in direzione opposta alla mia, quasi assorti e in meditazione, un andare ripetuto nei secoli. Sono ancora in mezzo alla 'processione' che da una casa di lato escono a palla le note dei Queen 'I Want you break free' a rompere con irruenza questo clima ascetico. Pochi metri più avanti mi giro verso la vetta del Terminillo e vedo spuntare da dietro una luna gigantesca. Tutto in poco tempo.
Mi è piaciuta tanto questa escursione che ci sono ritornato 12 giorni dopo con un amico. Da Terni stazione abbiamo preso un bus fino a Colle di Stroncone (1,5 km prima del paese), tagliando di fatto la parte meno interessante del giro. Così fatta risulta un'escursione molto godibile per i tempi più larghi, che consiglio veramente, poiché c'è un po' tutto (natura, storia, spiritualità, enogastronomia). Questa volta i mercatini erano aperti e allora si che ci siamo riscaldati col Vin Brulé.
Qui sotto i dati dell'escursione da Colle di Stroncone e poi le foto delle due escursioni insieme.

Data: 30-12-2018
Regione e provincia: Umbria-Lazio / Terni-Rieti
Località di partenza: Colle di Stroncone
Località di arrivo: Greccio
Tempo di percorrenza: 5 ore 30 minuti
Chilometri: 17 km
Grado di difficoltà: medio
Descrizione delle difficoltà: nessuna in particolare
Periodo consigliato: sempre
Segnaletica: assente fino a Stroncone, poi buona
Dislivello in salita: 840 mt
Dislivello in discesa: 470 mt
Quota massima: 960 mt
Traccia GPS: https://it.wikiloc.com/percorsi-escursionismo/da-colle-di-strocone-a-greccio-31810088

49205155_10156867562694137_1848898221661749248_o.jpg

Il paese di Miranda, tra Terni e Stroncone

02.jpg

Ghiaccio sulla strada per Stroncone

03.jpg

Stroncone

04.jpg

Stroncone

05.jpg

Stroncone

06.jpg

Stroncone

07.jpg

Stroncone

08.jpg

Stroncone

09.jpg

Prati di Stroncone

10.jpg

Prati di Stroncone - lago ghiacciato

11.jpg

Prati di Stroncone - palude ghiacciata

12.jpg

Prati di Stroncone - fontana ghiacciata

13.jpg

Prati di Stroncone - pozzanghera ghiacciata

14.jpg

Sulla destra il paese di Greccio

15.jpg

Santuario di Greccio

16.jpg

Santuario di Greccio

17.jpg

Il Terminillo e la piana reatina

18.jpg

Sulla destra il paese di Greccio

19.jpg

La luna sul Terminillo, poco prima stava proprio dietro la vetta.

20.jpg

Il massiccio del Terminillo

21.jpg

Il paese di Greccio con i mercatini di Natale

22.jpg

Prosit: Vin Brulè!
 

#4
Bella proposta. Io, quando mia moglie finalmente mi darà il consenso, l'ho in programma con i bambini, utilizzando però il bus fino a Stroncone.
Vedo con piacere che i luoghi sono molto godibili, tanto da non annoiare i pargoli.
Nel dicembre 2017 feci con gli scout, in una situazione climatica simile, Poggio Bustone - Greccio, anche quella molto piacevole, con il suggestivo passaggio nel borgo abbandonato di Reopasto.
 
#5
Ah, ma quindi l'hai fatto due volte il giro !
E soprattutto la seconda proprio secondo la logica che avrei preferito io in base alla tua recensione del giro allargato, ossia partendo direttamente da Stroncone anziché da Terni e quindi tagliando i 5 km. aggiuntivi e del tutto inutili.
Vedendo le didascalie solo ora ho capito che le prime foto del paesino che così tanto mi aveva colpito si riferivano proprio a Stroncone.
Sul quale che dire ? Un vero e proprio antidoto a (o obiettivo di fuga da) un mondo pullulante di... Stron-zoni. :D:p
Ciao :)
 
#6
Bella proposta. Io, quando mia moglie finalmente mi darà il consenso, l'ho in programma con i bambini, utilizzando però il bus fino a Stroncone.
Vedo con piacere che i luoghi sono molto godibili, tanto da non annoiare i pargoli.
Nel dicembre 2017 feci con gli scout, in una situazione climatica simile, Poggio Bustone - Greccio, anche quella molto piacevole, con il suggestivo passaggio nel borgo abbandonato di Reopasto.
I bambini si divertiranno sicuramente, il paesaggio è abbastanza vario da stimolarli.
Ho visto la tua traversata da Poggio Bustone a Greccio e l'ho messa in programma, anche se appena posso vorrei farmi una tre giorni Rieti>Rocca Sinibalda>Castel di Tora>Orvinio>Licenza>Mandela Scalo... insomma 4 tappe del cammino di San Benedetto che diventano facilmente tre, senza troppe fatiche.
 
#7
Ah, ma quindi l'hai fatto due volte il giro !
E soprattutto la seconda proprio secondo la logica che avrei preferito io in base alla tua recensione del giro allargato, ossia partendo direttamente da Stroncone anziché da Terni e quindi tagliando i 5 km. aggiuntivi e del tutto inutili.
Vedendo le didascalie solo ora ho capito che le prime foto del paesino che così tanto mi aveva colpito si riferivano proprio a Stroncone.
Sul quale che dire ? Un vero e proprio antidoto a (o obiettivo di fuga da) un mondo pullulante di... Stron-zoni. :D:p
Ciao :)
Un nome tutto un programma, chissà come si chiameranno gli abitanti di Stroncone :)
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto