Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Normativa viaggiare con utensili da taglio

ragazzi vi scrivo per togliermi una curiosità: mettiamo caso che prendo l aereo per arrivare in un determinato posto, per scalarne le montagne o per praticarne varie attività di escursionismo. che succede se all imbarco rilevano nello zaino un coltello o un accetta o una sega o qualdiasi utensile da taglio?
cosi come in aereo anche in treno o nave.
 
posso risponderti solo per quel che riguarda l'aereo, partenza da Italia: nel bagaglio a mano non puoi portarlo, devi metterlo in quello in stiva .
in treno non ci dovrebbero essere grossi problemi, mi ero informato per delle armi senza avere il "porto" ma solo il "trasporto" e bastava tenerle scariche, se possibile con caricatore staccato, e messe dentro una valigetta per non dare nell'occhio.
 
S

Speleoalp

Guest
Per l'aereo confermo, devi tenerle nel bagaglio da stiva.
In alternativa invialo alla destinazione.
 
Confermo pure io, nei viaggi sono solito comprare un coltello del posto come souvenir, devi metterlo nella stiva, magari tieniti pure lo scontrino che così sei sicuro, se lo hai comprato in viaggio ovviamente.
 
Quoto quanto detto per già l'aereo; in cabina non porti nulla. Per la stiva hai problemi zero con le armi ma per le munizioni il discorso è diverso, va analizzato il caso specifico e seguire necessariamente le indicazioni della compagnia aerea che sicuramente ne limiterà il quantitativo a seconda della tipologia.

Per quello che riguarda il treno il discorso è simile; deve comunque risultare evidente che tale operazione sia di trasporto e non di porto, quindi utilissimo il consiglio di tenerle scomposte o sigillate con fascette da elettricista per dimostrare l'impossibilità alla rapida disponibilità.

Attenzione che in tutti i casi comunque le armi vere e proprie se si esce dai confini italiani vanno dichiarate, in quanto nel paese di destinazione la vostra autorizzazione al possesso ed all'uso potrebbe non essere valida. E' bene quindi informarsi molto bene altrimenti il rischio di farsi sequestrare tutto è molto elevata.
 
Gianluca per le forbicine, anche quelle stondate, ti obbligano a buttarle ma in cabina non te le lasciano portare, questo te lo dico per esperienza personale. E la cosa bella è che una volta che te le hanno trovate ti trattano pure da terrorista perché per loro è chiaro che se tu hai cercato di imbarcare quelle è implicito che magari hai anche un bazooka.

In base quindi alle mie personalissime esperienze, non ritengo aggiornato il sito dell'ENAC.
 
No, non hai problemi con un coltello in stiva, a maggior ragione poi se questo è corredato da una tenda, un cacco a pelo, delle pentole etc etc. Io comunque una fascetta da elettricista a bloccarne l'apertura la metterei lo stesso, ma questo non tanto per il viaggio in aereo ma per il viaggio da e per l'aeroporto. Con la fascetta di fronte ad un qualsiasi controllo tu potrai dimostrare sempre e comunque che stai trasportandolo e non portandolo.
 
S

Speleoalp

Guest
In teoria nel bagaglio in stiva puoi portare coltelli senza fare nulla di male e raramente te lo controllano.
Portare coltelli e simili in cabina, nonostante non voglia dire nulla, lo trovo inutile e posso capire se si pensa male.
Anche facendo uno volo lungo è come dire che una persona nella propria abitazione ha bisogno per forza di cose di forbicine, lamette, limette, coltelli? Ma non é così,...
Personalmente evito qualsiasi cosa possa essere ritenuta proibita o a condizioni particolari nel bagaglio a meno, nulla proprio. nemmeno con la storia dei sacchettino per i liquidi.

Io generalmente quando ho dubbi aspetto di sapere che compagnia aerea utilizzerò e gli scrivo una bella mail con le mie domande e anche agli aeroporti da ci devo passare, visto che poi nella realtà non tutti sono uguali.

Poi chiaramente, partendo dal presupposto che eventuali controlli siano fatti da persone professionisti, serie e senza paranoie e frustrazioni (sia in aereo che nel tragitto aeroporto hotel, ecc), sicuramente valutano anche la motivazione per cui sei nel loro paese, dove vai, ecc.

Per esempio.
- Se la destinazione è una regione naturale in cui evidentemente il turista và per natura... potrebbero capire e non fare storie.
- Se la destinazione è in centro città in una località i cui la natura non è "la padrona", potrebbero rognare.

Ma è più o meno normale,...

Ma ti conviene sempre chiedere alle compagnie, ecc

Ti faccio l'esempio dell'aeroporto di Zurigo in cui dopo i check-in c'è il negozio della Victorinox.....
 
Gianluca per le forbicine, anche quelle stondate, ti obbligano a buttarle ma in cabina non te le lasciano portare, questo te lo dico per esperienza personale. E la cosa bella è che una volta che te le hanno trovate ti trattano pure da terrorista perché per loro è chiaro che se tu hai cercato di imbarcare quelle è implicito che magari hai anche un bazooka.
In base quindi alle mie personalissime esperienze, non ritengo aggiornato il sito dell'ENAC.
Non sono, purtroppo per me, per fortuna per loro, nè l'amministratore nè un socio nè un dipendente del ENAC ma visto che è l'ente preposto al volo civile in Italia ho qualche dubbio che dica "cavolate", comunque, vado a memoria, sino alla fine del 2013 non potevi portare neanche i taglia unghie in cabina poi le cose sono cambiate. La circolare che ho allegato nel post precedente è data aprile 2014 e l'ultima revisione è del agosto 2014.

Cercando in alcuni siti di aeroporti (ad esempio quello di Torino) sono ancora indicati come vietati a prescindere, in altri siti di aeroporti sempre Italiani invece sono indicati come la normativa ENAC.

...... dopo di che ..... onde evitare discussioni (non con me :D) consiglio comunque di infilare tutto nel bagaglio registrato (stiva) che verrà sempre controllato prima di imbarcarlo (e se comprate una katana affilata, una bella baionetta, prima, magari, informatevi se ci sono da fare qualche richiesta per entrare in Italia).

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
S

Speleoalp

Guest
si vede che non ti hanno mai perso il bagaglio ;)
A dire il vero ho volato pochissimo nella mia vita, una decina di volte.... mai una senza problemi, ahahah

L'ultima volta abbiamo rivisto i bagagli, sò che siamo stati fortunati a rivederli, dopo 5 giorni dal rientro a casa ;)
Al ritorno, in cui oltre a tutto il mio materiale personale (abiti da montagna non troppo economici) c'erano anche gli acquisti fatti durante le vacanze stesse.
Un coltello, la Trangia, Felpe,... visto che spesso al Nord compriamo materiali e vestiari per i climi freddi.

Sinceramente il problema e l'ansia non era per una determinata cosa, quale il coltello... ma per l'insieme ,-)

Quindi non mi avrebbe fatto la differenza avere il coltello nello zainetto in cabina e la giacca tecnica e tutto il resto perso, ahahah
 
Non sono, purtroppo per me, per fortuna per loro, nè l'amministratore nè un socio nè un dipendente del ENAC ma visto che è l'ente preposto al volo civile in Italia ho qualche dubbio che dica "cavolate", comunque, vado a memoria, sino alla fine del 2013 non potevi portare neanche i taglia unghie in cabina poi le cose sono cambiate. La circolare che ho allegato nel post precedente è data aprile 2014 e l'ultima revisione è del agosto 2014.

Cercando in alcuni siti di aeroporti (ad esempio quello di Torino) sono ancora indicati come vietati a prescindere, in altri siti di aeroporti sempre Italiani invece sono indicati come la normativa ENAC.

...... dopo di che ..... onde evitare discussioni (non con me :D) consiglio comunque di infilare tutto nel bagaglio registrato (stiva) che verrà sempre controllato prima di imbarcarlo (e se comprate una katana affilata, una bella baionetta, prima, magari, informatevi se ci sono da fare qualche richiesta per entrare in Italia).

Ciao :si:, Gianluca
Io difatti Gianluca, che ti "conosco", so perfettamente che non dici cose a caso, per questo ho detto che è sbagliato il sito.
Purtroppo quando poi sei li e ti trovi cartelli grandi come una casa che ti dicono che le forbicine non le vogliono hai poco da dire che tu sul sito hai visto qualcosa di diverso, perché intanto quelli ti fanno perdere l'aereo, poi te le fanno buttare dandoti ragione ma dicendo che le loro direttive sono diverse e qui di tu alla fine sei pure cornuto e mazziato.
Considera che mi hanno fatto storie anche perché avevo oltre alle bottigliette regolamentari del lavaggio (ovviamente del corretto quantitativo e nel corretto numero) un altro kit di bottigliette nuovo, sigillato e non usato che avevo comperato per regalarlo. Quel giorno ho vinto io sulle bottigliette, ma ho anche "vinto" una perquisizione. Tutto questo all'aeroporto di Edimburgo, mentre all'andata da Ciampino mi hanno fatto buttare le forbicine (2cm scarsi di lama) e mi hanno fatto un controllo antidroga con un tampone su mani e portafoglio. Questa cosa mi è successa con mia moglie a maggio di questo anno.
 
Aggiungo anche un altra cosa che a mio giudizio fa capire quanto poi alla fine ogni aeroporto si muove seguendo regole che sono tutte sue; qualche anno fa, molto prima dell'undici settembre, io partivo da Fiumicino per Cagliari in aereo con il mio bagaglio a mano + una cassetta degli attrezzi* che suonava sempre al metal detector, ma poi una volta aperta me la facevano passare senza problemi, mentre per il viaggio di ritorno regolarmente la stessa cassetta ero obbligato a farla viaggiare in stiva.

*Tra i contenuti della cassetta c'era tra le altre cose una serie di cacciaviti lunghi 50 cm ed un taglierino.
 
.... per la serie..... hanno visto cose che noi poveri umani (per fortuna :D) non vedremmo mai ;)

Potrei portare esempi di situazioni esattamente opposte (ho viaggiato con una imbragatura di sicurezza per ponteggi nel bagaglio a mano con ganci di sicurezza da un chilo e moschettoni di sicurezza ...... in Italia ma per mio errore anno 2012) ma anche di aver dovuto togliermi gli scarponi perchè avevano una suola troppo spessa ed averli dovuto infilare nella macchina a raggi x (ah ah ah ah ah) o di aver subito un controllo con uno sniffer (niente di invasivo) perchè avevo una siringa di eparina.

COMUNQUE ...... alla fine della fiera ..... uno infila tutto dentro il bagaglio registrato ed evita qualsiasi rogna ...... però il sito del ENAC è aggiornato :D (documento specifico revisionato agosto 2014, non mi risultano attentati aerei tali da giustificare un asprimento) e, tra parentesi, negli USA, stando alla stampa, almeno nei voli interni il limite dovrebbe essere più alto già da metà 2013 ..... ma non ho riscontri diretti.

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso