Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

Normativa viaggiare con utensili da taglio

.... per la serie..... hanno visto cose che noi poveri umani (per fortuna :D) non vedremmo mai ;)

Potrei portare esempi di situazioni esattamente opposte (ho viaggiato con una imbragatura di sicurezza per ponteggi nel bagaglio a mano con ganci di sicurezza da un chilo e moschettoni di sicurezza ...... in Italia ma per mio errore anno 2012) ma anche di aver dovuto togliermi gli scarponi perchè avevano una suola troppo spessa (ah ah ah ah ah) o di aver subito un controllo con uno sniffer (niente di invasivo) perchè avevo una siringa di eparina.
A mio giudizio ci sono delle direttive che arrivano dall'alto dall'ENAC, ma poi chi decide veramente e il responsabile della sicurezza dell'aeroporto che combina le direttive con quelle che sono le effettive problematiche e/o possibilità di effettuare un controllo o meno.
Aggiungo anche che alcuni controlli antidroga (il tessuto che ti strofinano sulle mani e/o sugli effetti personali ad esempio) vengono effettuati in maniera casuale ogni TOT persone.
 
In teoria dovrebbero esistere regole e regolarmenti armonizzati fra tutti gli areoporti mondiali per ovvi motivi di sicurezza. In teoria un aeroporto non dovrebbe essere diverso da un altro (vai sul sito dell'aeroporto di torino e vedrai che ti dà ragione, vai su quello di reggio calabria e troverai il contrario) ma nella realtà dei fatti non è così.

Nel tempo ho imparato che aver ragione ed ottenere la ragione non è sempre così semplice ed indolore e, alla fine, in questo caso specifico preferisco un eccesso di zelo.

Ciao :si:, Gianluca
 
In teoria dovrebbero esistere regole e regolarmenti armonizzati fra tutti gli areoporti mondiali per ovvi motivi di sicurezza. In teoria un aeroporto non dovrebbe essere diverso da un altro (vai sul sito dell'aeroporto di torino e vedrai che ti dà ragione, vai su quello di reggio calabria e troverai il contrario) ma nella realtà dei fatti non è così.

Nel tempo ho imparato che aver ragione ed ottenere la ragione non è sempre così semplice ed indolore e, alla fine, in questo caso specifico preferisco un eccesso di zelo.

Ciao :si:, Gianluca
Diciamo che con l'arrivo del matrimonio è un concetto che prima o poi tutti imparano.
Io sono anni che ho ragione; è che nelle mie discussioni becco sempre l'eccezione alla regola, per cui è meglio che per quel caso specifico si faccia come dice mia moglie!!! :p
 
..... perchê con la tua ci discuti?...... io con la mia ho imparato anni fa che lei ha SEMPRE ragione a priori, che ci discuto a fare?.... e poi così è tutto più semplice.

Ciao :si:, Gianluca
 
S

Speleoalp

Guest
Il problema principale sono sempre gli esseri umani ;))

Chì fà il lavoro troppo puntiglioso e paranoico, viene definito un "rompi scatole" - "Esagerato", ma poi se capita qualcosa a quelli non così puntigliosi sulle stesse cose, gli si dà la colpa della scarsa sicurezza e qualità.

Poi ci sono quelli che chiudono gli occhi,... Quelle che se ne fregano... Quelli che vanno di "conoscenze", ...

Il problema siamo noi ;)) L'essere umano è inaffidabile ;))
Peggio ancora perché c'è chi ritiene giusto il sistema rispettare le leggi, ma invece di essere coerente e vederla così su tutto, tutto, tutto.... è il primo che giudica e rispetta solo quello che ritiene giusto.
Meglio chì le leggi non le segue, ma guarda al buonsenso,...
 
E sì...... siamo NOI TUTTI ESSERI UMANI INAFFIDABILI (anche quelli che usano il buon senso) ..... aspetto con ansia quando saranno i robot a decidere e gestire tutto, allora sí che finalmente si potrà dire ...... E' TUTTA COLPA DEI ROBOT ..... e delle mogli dei progettisti dei robot :D

..... siamo in versione cazzeggio, per lo meno, io, scusa @spirito libero.

Ciao :si:, Gianluca
 
S

Speleoalp

Guest
Non c'è bisogno di offendersi, è la pura realtà dell'essere umano e non vuol dire che è una cosa negativa. Semplicemente siamo così. Almeno per me.

Se saremmo affidabili non ci sarebbero problemi di alcun genere.

Sono pronto a scommettere che in ogni caso, prendendo come esempio il tipo di problemi che ci possono essere negli aeroporti/aeri che:

- Ammesso qualunque tipo di materiale a bordo
- Proibito ogni oggetto potenzialmente molto pericoloso a bordo
- Ogni lavoratore nel settore della sicurezza "puntiglioso" - "pignolo"
- Ogni lavoratore nel settore della sicurezza "libertino" - "chiude un occhio"
- Ogni persona che "loda" le regole e le leggi
- .....................................

... in qualunque caso scommetto che ci sarebbe qualcuno che rogna, ma non da una parte o dall'altra... ma vorrebbe avere la libertà, la sicurezza la legalità.

Tutto qui, non sono offese, cose negative, per quanto mi riguarda è l'effettività.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Io con mia moglie ho sempre l'ultima parola:

....Si' cara....

Se venite da queste parti, mettete tutto in valigia, potrei citare leggi, casi, eccezioni, controlli, diverse politiche delle linee aeree vis a vis gli aereoporti internazionali di partenza, gli US marshals, nell' aereo o all' arrivo, le liste degli "Indesiderati", nelle quali verrete messi se decidete di fare i furbi e comprare il coltellino all'aereoporto di Zurigo e vi scoprono, la grande latitudine dei poteri facoltativi degli agenti di sicurezza negli aereoporti, ma la lista e' troppo lunga. Semplice: mettete in valigia.
 
S

Speleoalp

Guest
... non è fare i furbi a Zurigo, da noi è legge. All'interno dell'aeroporto e per voli in partenza e senza scalo un turista può comprarselo prima di imbarcarsi, senza fare il furbo, ecc semplicemente è permesso dalla legge.

Se poi io che abito quì e quindi ci devo tornare lo compro per venire da voi e al ritorno lo devo lasciare negli USA perché da voi la legge non lo permette, è un problema mia che non ho pensato alle leggi nel paese in cui vado.
Ma un turista che viene qui, non ci ha pensato e all'interno dell'aeroporto vede il negozio... lo compra e torna con un volo diretto alla sua destinazione non fa nessuna furbizia o illegalità...

Io invece con la morosa discuto pochissimo, ahah Ci capiamo e ci rispettiamo a vicenda e dopo 12 anni sappiamo più o meno i gusti, desideri, ecc... dell'altro.

Comunque uno dei motivi per cui non andiamo negli USA, `è proprio per gli aeroporti, non abbiamo capito se anche senza avere nulla di "illegale" ti stressano un casino ai controlli.
 
... non è fare i furbi a Zurigo, da noi è legge. All'interno dell'aeroporto e per voli in partenza e senza scalo un turista può comprarselo prima di imbarcarsi, senza fare il furbo, ecc semplicemente è permesso dalla legge.

Non fai il furbo quando compi il coltello, lo fai quando ti imbarchi su un aereo diretto negli USA.



Io invece con la morosa discuto pochissimo, ahah Ci capiamo e ci rispettiamo a vicenda

Invece io e sembra anche znnglc e manuel abbiamo solo un po' di sense of humor :)



Comunque uno dei motivi per cui non andiamo negli USA, `è proprio per gli aeroporti, non abbiamo capito se anche senza avere nulla di "illegale" ti stressano un casino ai controlli.

Concordo: Se hai questa preoccupazione, meglio non andare.
 
S

Speleoalp

Guest
Praticamente negli USA ti fanno il Check anche quando uno arriva e non solo quando parte?
Più che fare il furbo e fare il mal informato e perdere probabilmente il coltello che si è magari pagato caro ;) Sempre che il controllo ci sia anche quando si arriva.
Chiaro, capisco... anche se ritengo che siano valutazioni personali. Per me fare il furbo sarebbe cercare di nasconderlo quando mi rendo conto che non avrei potuto portarlo in quella nazione e mi appresto al controllo, a terra... se lo dichiaro e lo consegno non mi riterrei furbo. In quanto se volo su SWISS sul velivolo è come stare in ambasciata e potrei anche regalarlo alle Hostess....

Ok, grazie ;)) Allora eviterò ;)Non avrei molta voglia di venir perquisito da cima a fondo ad ogni controllo, incontro con la sicurezza, ecc...

ahah, io raramente... sono uno piuttosto serio ;))


Comunque io espongo i miei ragionamenti, pensieri ed esperienze... ma poi nella realtà non le impongo a nessuno e non gli faccio neanche una "capa tanta". Dal momento che faccio una cosa, rispetto quello che mi viene imposto... dove questo non lo accetto, evito di farlo.

Infatti io i coltelli, ecc... anzi, tutto quello che non è un minimo di vestiario... lo sbatto nel bagaglio in stiva e sono ok.
 
Ultima modifica di un moderatore:
In quanto se volo su SWISS sul velivolo è come stare in ambasciata e potrei anche regalarlo alle Hostess....

No.

Tutti i passeggeri diretti agli USA, su qualsiasi compagnia, ricevono avvertenze e controlli speciali prima del check-in ed a ulteriori controlli, incluso il fatto che la Swissair deve dare il tuo nome e dati al ministero di "Homeland Security" PRIMA del volo.

Se dici che non hai un coltello nel bagaglio a mano ed invece ce lo hai, e ti scoprono, vieni accusato di spergiuro, a volte un reato molto, ma molto peggiore dell'infrazione stessa negli USA.


referenza:
http://www.dhs.gov/aviation-security
 
S

Speleoalp

Guest
ah, ok. Sei te l'esperto, io ho parlato in base ai voli che ho fatto e dando per scontato che da quì le informazioni erano scarse.

Ok, allora dal momento che organizzo un viaggio negli USA vengo già informato quì, durante la preparazione, personale aeroportuale, ecc. Ok, capito.

Addirittura potrebbe essere, visto che nel Duty-free quando si compra bisogna mostrare il biglietto aereo... magari a Zurigo quelli della Victorinox non vendono il coltellino vedendo la destinazione.

Ma comunque anche ad averlo, il problema dovrebbe essere con la sicurezza "Americana" a terra, non con la Svizzera durante l'imbarco a Zurigo. Quindi alla fine l'importante è non portarlo su suolo Americano. A meno che glia avvisi siano, "proibito avere "..." anche sull'aereo, da Zurigo e in volo.

Lo stesso discorso per l'arma d'ordinanza intendo, bisogna lasciare l'arma sull'aereo in quanto è ritenuto "territorio" della nazione della compagnia ed è assolutamente proibito portarla fuori.

Grazie dell'info dettagliata.
 
S

Speleoalp

Guest
Comunque forse ho portato la discussione un po' troppo fuori strada ;))

Comunque il mio consiglio è quello di inserire tutti gli articoli ritenuti "pericolosi" dalla propria compagnia aerea, nazione di partenza e destinazione nel bagaglio in stiva e di informarsi per tempo sulle leggi in vigore nel paese che si vuole visitare e anche delle procedure aeroportuali.

Armi da fuoco, munizioni andrebbero preventivamente annunciate con dei moduli appositi, che chiaramente richiedono anche il motivo del trasporto.
Coltelli e simili è bene legarli con delle fascette o del nastro.
Le armi da fuoco invece è meglio trasportarle nelle loro custodie con "caricatore" vuoto e riposto da solo.
Otturatore/percussore fuori dall'arma e riposto anche lui da solo.


Poi chiaramente se si organizza tramite agenzia, gli si può chiedere tutto e di più, addirittura far prendere a loro tutte le informazioni.
Altrimenti contattare le agenzie interessate.

Caso mai,... in aereo sono guai con i "Tiger" in aeroporto con i "Fox".
 
Ultima modifica di un moderatore:
[QUOTE="Crafter, post: 416018, member: 6449"

Invece io e sembra anche znnglc e manuel abbiamo solo un po' di sense of humor :)
[/QUOTE]

...e ci mancherebbe anche che non prendessi L'Imperatore Di Mondo con senso di humor.
 
S

Speleoalp

Guest
Vabbè che non mi vedete troppo bene, ma non c'è bisogno di infastidirsi e prendere nel senso sbagliato tutto ciò che scrivo. Siam mica bambini.
Sempre che l'ultima tua risposta riferita a "sei tu l'esperto" sia stata data da infastidito. Se invece era "sana" e senza seconde interpretazioni, SORRY

Era nel senso, te abiti in America ma presumo sei Italiano e quindi avrai fatto molte più volte di me il viaggio ina aereo Italia-USA e viceversa e quindi saprai benissimo come funziona questa faccenda su suolo Americano.
Mi hai già dato alcune informazioni interessanti, per il resto non è necessario (almeno per il momento) informarmi ulteriormente ;))
 
S

Speleoalp

Guest
Dai... vi lascio tranquilli visto che la mia presenza nelle discussioni accende sempre "polemiche" più o meno sane, inoltre meglio che non mi espongo troppo, ahahah
Tolgo la sottoscrizione a questa discussione, quindi se non rispondo non è per maleducazione e perché qualcuno mi ha chiuso la bocca... ma solo per questioni private/personali.
 

Discussioni simili



Alto Basso