vibram - questo sconosciuto (per me)

Utilizzo: escursioni ambiente innevato
Caratteristiche ricercate: grip
Attività praticata: escursionismo
Esperienza e corporatura: esperienza diretta su corporatura media
Budget: senza budget (ma senza svenarsi!)
Prodotti già individuati: nessuno

siccome sono rimasto un po' deluso dal vibram (forse anche per le aspettative che avevo intorno a questo prodotto) volevo esporre alcune considerazioni, senza fare nessun tipo di flame verso altre tipologie di gomma/marca/etc. solo uno scambio di opinioni. faccio una piccola prefazione, la mia avventura inizia col camminare come tutti con le scarpe del decatlon, con la famosa suola essensole. ogni volta che scivolavo sulle superfici umide o fangose mi ripetevo sempre: cosa pretendo dalla decatlon? e così per 2 anni vado in giro per i monti con queste scarpe utilizzandole solo in estate, anche perchè per l'inverno non mi sarei mai azzardato ad una gita nella neve, dato che le scarpe che erano state spacciate per impermeabili non tenevano il piede asciutto neanche se passavi per un prato con la rugiada! e così dopo 2 anni di onorato servizio e scivolate, finito il loro ciclo, decido di comprarmi 2 paia di scarpe una invernale ed una estiva. decido di fare un piccolo investimento, e mi compro per l'inverno un paio di scarponi di qualità media, con la tanto desiderata suola in vibram, e un paio di economiche scarpe df, con suola mista vibram/gomma. parto con le scarpe economiche dato che è estate, e noto subito che la suola in vibram/gomma, non mi da quella sensazione di grip che speravo, ma anche in questo caso mi dico: che pretendi dalle scarpe economiche? e così facendo gli stessi itinerari e affrontandoli con le stesse condizioni, non sento nessuna differenza. poco male, ho speso poco, ho poco di rimando. arriva l'inverno, ed inizio ad approciarmi a questa nuova realtà sempre con escursioni, con i nuovi scarponi fiammanti con suola in vibram. subito penso, adesso si che posso stare tranquillo, e affrontare tutte le superfici e camminare appeso a testa in giù senza cadere! mi sono dovuto ricredere, intendiamoci, sono validi, ma pensavo di più. sulle superfici umide/fangosi scivolano come gli altri (forse un po' meno) sulla neve o ghiaccio scivolano, quando pensavo che invece avrei avuto un piede saldo, ed ho risolto (giustamente) coi ramponi. quindi ho iniziato ad avere un po' di dubbi, e mi sono informato sulla storia/composizione di questa gomma. ho scoperto (eventualmente correggetemi) che prima del vibram, le scarpe da montagna erano fatte totalmente di cuoio, anche la suola, che era difficilemnte ramponabile, ed i ramponi stessi erano un ambrione di quelli successivi. quindi ne deduco che queste calzature erano veramente pericolose su suolo ghiacciato o fangoso. da qui deduco che il vibram fu una vera rivoluzione nel campo, e il passaggio da cuoio a gomma fu una rivoluzione soprattutto nella sicurezza e nell'evoluzione degli scarponi fino ai giorni nostri. sempre documentandomi nel web, scopro che il vibram altro non è che una mescola vulcanizzata, che nel tempo ha subito variazioni rispetto all'originale, tant'è che oggi esiste il vibram megagrip, che è una ulteriore diversificazione della mescola originaria. questa è la fine della mia esperienza col vibram. un ulteriore dubbio sul vibram, mi è venuto quando ho dovuto forzatamente comprare delle scarpe basse per un problema alle caviglie, ed ho optato per delle scarpe da trail running di qualità media da usare in estate con una mescola propietaria, non vibram. il mio stupore nell'usarle è stato grande, perchè ho notato che avevano più grip del vibram, ad eccezzione sulla neve, ma non erano concepite per quell'ambiente, quindi non potevo chiedere di più. l'unica cosa che posso dire di positivo del vibram è che dopo 2 anni di intenso utilizzo la suola è praticamente nuova, hanno subito un minimo logoramente solo sul lato esterno del tallone. dopo questa megapippa che vi ho scritto, vi espongo le mie domande/perplessità sul vibram. esistono in commercio varie mescole vibram, che però io non riesco a trovare (eccezzion fatto per il megagrip) tale che anche le caratteristiche della suola cambiano? esempio una mescola migliore per la neve/ghiaccio, una mescola per fango/pioggia, una mescola per asciutto/pietraglia? e se è così, come faccio a distinguerle? altra riflessione, il tanto decantato vibram vive solo di fasti gloriosi dati dal passaggio tecnologico dal cuoio alla gomma, dato che ultimamente è comparso il megagrip, penso per contrastare le mescole propietarie di nuova generazione? inoltre, tutte le altre mescole che vedo comparire sui prodotti di gamma medio/alta che sempre più hanno mescole propietarie, sono validi come il vibram se non di più? a voi la parola

ciao
 
Di scarponi ignoranza pura ho solo un paio si salewa in goretex e suola vibram con cui in estate crepi di caldo ai piedi.
A livello di scarpe metà primavera /inizio autunno quote medio basse (luglio agosto anche fino a 2800) se non è tempio di pioggia tutto il giorno (ma in tal caso sto a casa) andrò di scarpe da trail running. Dietro consiglio di amici del forum Io ho appena preso le salomon speedcross 4 senza membrana con un grip aggressivo incredibile le migliori in questo anche tra le scarpe trail ben protette amortizzate. L unica pecca è la stabilità avampiede stretto niente di tale se non corri ma quando finisci le tue ti consiglio direttamente le speedcross 5 dove è stata migliorata la stabilità
 
Ultima modifica:
Il tuo thread lascia un po' perplessi, non voglio fare polemica ma è un po' semplicistico:
  • di suole Vibram ce ne sono di tantissimi tipi, penso almeno una trentina, senza contare quelli passati, le tue scarpe che suola avevano?
    A seconda delle esigenze cambiano notevolmente da un modello all'altro, sei sicuro che avevi preso quelle adatte alle tue esigenze? o ne hai preso uno a caso tanto erano la fantomatica vibram?
  • Le tue aspettative sono un po' esagerate, suole che non scivolano sulla neve non le ho mai viste, altrimenti a che servirebbero i ramponi (comunque c'è la suola icetrek e icegrip, ma non avendole provate non posso dirne nulla)? Idem dicasi per fango e superfici bagnate, anche se in questo caso esistono suole ad hoc, hydrogrip e megagrip.
Comunque se quasi tutti i produttori di scarpe usano vibram ci sarà un perché, non saranno perfette, ma dubito che troverai di meglio sul mercato.

PS non lavoro per Vibram ne mi pagano (magari)
 
Comunque se quasi tutti i produttori di scarpe usano vibram ci sarà un perché, non saranno perfette, ma dubito che troverai di meglio sul mercato
Personalmente non mi sono trovato male con Contagrip (Salomon) per scarpe da trekking :)

ferrata e ghiacciata indoor :eek:


su neve/ghiaccio la suola migliore che ho provato era Vibram con brake system sulle Core High GTX fatte da La Spotiva... ma non so che tipo di Vibram fosse
 
Ultima modifica:
Sì, anch’io credo che non si possa dare troppa responsabilità al vibram, o ad altri prodotti, quando non abbiamo un grip sufficiente.

È vero che esistono mescole diverse, è vero che esistono scolpiture diverse che possono ad esempio favorire il distacco di neve o fango accumulati. Ma è difficile dire quanto il nostro passo sicuro sia da attribuire alla suola oppure alla nostra tecnica di progressione.
 
gli scarponi col vibram, le ho prese pensando che il vibram fosse uno solo, e con mescola miracolosa. poi documentandomi a posteriori dopo le perplessità esposte ho scoperto che ci sono più mescole. voi me lo state anche confermando, dicendo che ce ne sono almeno 30 (e se fossero di più ben venga). la mia domanda è: come fare a riconoscere queste mescole? come fare a capire quale più si adatta alle mie esigenze? faccio un esempio stupido: le gomme della macchina sono estive o invernali o 4 stagioni. quindi in inverno so cosa montare come pure in estate. col vibram come faccio a distinguerlo dato che i costruttori di scarponi scrivono solo vibram (senza specificare mescole, eccezione per il megagrip)? alcuni produttori danno indicazioni fatte da loro su cosa è usata la suola, tipo fango o asciutto o sterrato (ma comunque senza dare indicazioni di composizione) devo fidarmi di queste indicazioni? come fare a distinguere una suola migliore di un altra?
 
Se i produttori di scarpe non lo dichiarano nelle specifiche, la vedo dura capire qual è la suola in oggetto.
A volte lo dicono nelle recensioni, ma sono poche le scarpe che vengono recensite.
Poi a complicare le cose c'è la mescola (megagrip) e poi anche il disegno (dimensioni e disposizioni dei tasselli).
È un gran casino insomma. :(

Sul sito Vibram trovi comunque qualche indicazione .
 
E poi tieni conto che tra mescola e scolpitura ci costruiscono attorno molto marketing....
C'è più differenza nella pubblicità che nella realtà quando ci cammini sopra...
 
Ma è difficile dire quanto il nostro passo sicuro sia da attribuire alla suola oppure alla nostra tecnica di progressione.
Aneddoto

Suola vibram tipo ..bu?
Tecnica di progressione a caso uno schifo credo
Chi è l unico che va giù in un gruppo misto di escursionisti gruppo cai tutti principianti o poco più tranne qualcuno esperto di guida? Gruppo perlopiù di over 45 su un nevaio ridicolo?
Ovviamente io e avevo metà degli anni di alcuni dei partecipanti.(Mi son fermato con una roccetta ma l avessi fatto tutto a culo forse arrivavo alla fine dei boh 80/100 metri a .. bu non tanto credo )


Manca una variabile il peso ero una palla di 100kg.

Quando il mio peso forma più o meno sarebbe sugli 80 x 185. (Il peso dei miei18anni raggiunto di nuovo 2 anni fa a 33)un atleta professionista corridore alto uguale pesa ancora meno sui 69/72 (peso atletico per la corsa .. A quei livelli la muscolatura della parte sopra però è quella che è)

Quindi quando appoggi il piede un 45 giusto un conto e tenere fermi 80 kg un conto il 25%in più di peso.
Se portano con l elicottero un obeso di 150 kg su un nevaio ridicolo voglio vedere quale suola tiene fermi 150 kg e 45 di piede...
 
Ultima modifica:
Vibram (Iniziali di Vittorio Bramani, milanese, a memoria il negozio c'è.ancora) materiale così interessante che anche alcuni scarponi per l'esercito USA lo usano.

Eccellenza italiana. Verifica sul loro sito, come consigliato, io se posso, però vado sempre sul classico, sia come scolpita che come mescola.
 
Ci sono due considerazioni da fare la prima e che la VIBRAM nasce come azienda che costruisce suole concepite prevalentemente per l'alpinismo nella fattispecie per la roccia poi nel tempo e con l'aggiunta di nuove mescole si sono estese anche nel campo dell'escursionismo.
La seconda è che nonostante sia leder mondiale la VIBRAM non è sempre la scelta migliore, per esempio io ho acquistato tempo fa delle scarpe della DIADORA GIOVE (90 euro) da indossarle per i lavori di casa poi colpito dalla leggerezza o provato a usarle in un' escursione in montagna su pendenze del 40-50 % (foglie, erba rocce )
be devo dire che come grip (parere personale) mi trovo meglio dei mie scarponi da montagna (suola VIBRAM) detto questo io parlo della mia esperienza personale anche perché il comfort ai piedi e fondamentale e ognuno ha la conformazione della pianta diversa ma a volte la scelta condizionata al blasone del marchio non è sempre la soluzione migliore
 
Aggiungo una variabile, solitamente grip e durata sono inversamente proporzionali, quindi più grippano meno durano, altrimenti tutte le scarpe avrebbero sotto la mescola di quelle da arrampicata.
Di fatti con la mescola salomon contagrip TA quella delle speedcross su asfalto è come dargli con carta vetrata la bruci.
 
Comunque adesso è arrivata anche Michelin a fare le scuole delle scarpe, la usano Mammut, Salewa e altri.
Al momento non ho molte informazioni a riguardo, vedremo.
 
Mi informai quando volevo cambiare scarpone, ci sono alcuni modelli con suola che autoscarica i detriti (sassolini e varie) e rimanendo libera si aumenta notevolmente il grip :)
 
Comunque adesso è arrivata anche Michelin a fare le scuole delle scarpe, la usano Mammut, Salewa e altri.
Al momento non ho molte informazioni a riguardo, vedremo.
lo scarpone Mammut nordwand light da alpinismo con suola Michelin ce l'hanno da Ronco e costa una cifra, verso i 400 euro!
Lo vedo da mesi lì in esposizione, boh non penso sia molto venduto.
 
il grip ovviamente lo da sia la mescola della gomma che la tassellatura dello scarpone. ma se per la tassellatura posso vederla e capire se mi va bene (prediligo quella classica senza troppi fronzoli, tipo anfibio militare vecchio stile) la mecola della gomma proprio non riesco a trovare nessuna informazione. siccome come ha detto @siryo poco sopra, si è trovato meglio con una mescola diciamo "anonima", ed anch'io ho avuto più soddisfazione da una mescola non vibram, e come fatto notare da altri, sul mercato si stanno affacciando michelin, continental, etc. mi piacerebbe provare a capire come si fa a distinguere il vibram. questa mia curiosità nasce dal fatto che vorrei cambiare scarpone, e prenderne un altro col vibram. ma se la prima volta sono andato diciamo con le fette di salame sugli occhi, e non sono stato soddisfatto dell'acquisto. ora mi piacerebbe comprare un prodotto più affine alle mie esigenze, proprio per non essere scontento a posteriori. premessa, non sono uno che crede alle avole, e lo scarpone perfetto non esiste, ma provo ad arrivarci il più vicino possibile. per fare un esempio, il prossimo scarpone lo voglio termosaldato, perchè in 2 anni di utilizzo ho mangiato le cuciture dove piego la pianta e le ho dovute ripristinare da un calzolaio. ovvio che nessuno mi assicura che la termosaldatura tiene più delle cuciture, ma sto scegliendo una soluzione nuova che verificherò sul campo come si comporta. lo stesso discorso mi piacerebbe farlo col vibram. ad esempio poter scegliere una mescola che tiene su fango e umido (con cognizione di causa, non perchè me lo indica il venditore sul sito in base a nessun dato chiarificatore) e poi fare le mie considerazioni a posteriori. magari anche scegliendo questa mescola mi trovo male, allora ne provo un'altra, sempre con dati alla mano. così non riesco a capire, perchè è tutto vibram. spero di aver fatto capire qual'è il punto della mia perplessità
 

Discussioni simili



Alto Basso