• Informiamo tutti gli utenti che attualmente abbiamo un problema sul server che non ci permette di inviare e ricevere e-mail. Pertanto momentaneamente non è possibile effettuare nuove registrazioni e ricevere notifiche via mail. Stiamo provvedendo per risolvere il malfunzionamento nel più breve tempo possibile.

Recensione Victorinox.......

Buon giorno a tutti, volevo aprire un nuova discussione sui victorinox, premetto che non sono un esperto nel campo dei coltelli, Ma mi hanno sempre affiscinato, ho chiesto a voi consigli e pareri sul tipo di coltelli che avrei potuto comprare, per un uso outdoor,bushcraft, (ho casa in montagna) ed eccomi qua a farvi vedere appunto i miei ultimi acquisti, e chiedo sempre a voi dei pareri, ho preso negli ultimi mesi 3 coltelli victo, e 1 blackfox fulltang, per batoning, 1 hunter pro orange, 1 multiuso victorinox spirit x, ed 1 rangergrip 78,ora chiedo a voi esperti, il rangergrip, e l'hunter hanno 2 acciai diversi quello dell'hunter è migliore, entrambi sono affilatissimi, e con il pro puoi osare anche un pochettino di più, però molto simili, infatti ero indeciso se tenere il pro, o meno, visto e considerato che il fulltang c'è l'ho non vorrei abbandonarlo nel cassetto, perche mi rendo conto che il ranger sicuramente lo userei di più almeno im questo momento penso che farei così, chiedo a voi un parere in merito a cosa usereste di più voi per uscite e giornaliere, cosa porteste dietro in montagna, premetto che il multiuso è fantastico e lo userò quotidianamente al lavoro, diciamo che sarà sempre ndllo zaino, grazie mille
 

Allegati

Ciao.
Io amo i Victorinox, sono stati i miei primi coltelli e li uso un sacco tuttora. Complimenti per gli acquisti! Il Rangergrip 78 mi piace molto. Non l'ho preso solo perché avendo uno Swiss Soldier's Knife 08 avrei preso sostanzialmente un doppione (per questo ho puntato un 57). Con quello ci coprirai la stragrande maggioranza delle situazioni in outdoor. Da tenere in tasca SEMPRE durante le uscite, non te ne pentirai mai. Se poi prevedi qualcosa di un po' impegnativo, aggiungi il lama fissa nello zaino (ti consiglierei anche un piccolo strumento economico per affilare, tipo lo Speedy Sharp, da tenere anch'esso nello zaino). Uno dei punti di forza dei Vic è il fatto che tutti li conoscono e quasi nessuno li percepisce come minacciosi, quindi è molto più difficile incorrere in situazioni spiacevoli a seguito di eventuali controlli (nel bosco si intende, e ovviamente a meno di non fare cretinate) e non ci si fanno troppi scrupoli ad usarli.
Per un contesto urbano - il famoso EDC - anche io uso un multitool, il Leatherman Squirt PS4 (ne ho 3 uguali sparsi ovunque, credo che siano pochi i giorni in cui non lo uso per qualcosa). Prima usavo il mitico Vic Rambler. Le pinze multiuso della Victorinox non le conosco, ho solo Leatherman, ma dovrebbero andare benissimo anche loro. Non credo ti serva altro.
Per quanto riguarda l'Hunter, è quello per cui vedo meno applicazioni pratiche tenendo conto della tua dotazione: non ha l'"effetto Vic" (la non minacciosità. Infatti è bello grosso e non ha l'aspetto riconoscibilissimo del tipico Vic) ed è ingombrantello per essere un folder, con in più l'handicap (per me) di non avere la clip. Non che sia male come coltello, ma credo non abbia la versatilità per sostituire il 78 né la robustezza sufficiente per sostituire il full tang. Avere un Vic in più comunque male non fa, tanto più che ora che hai preso il via difficilmente ti fermarai a tre, vedrai :)
Spero di esserti stato utile.
 
Ultima modifica:
Ciao.
Io amo i Victorinox, sono stati i miei primi coltelli e li uso un sacco tuttora. Complimenti per gli acquisti! Il Rangergrip 78 mi piace molto. Non l'ho preso solo perché avendo uno Swiss Soldier's Knife 08 avrei preso sostanzialmente un doppione (per questo ho puntato un 57). Con quello ci coprirai la stragrande maggioranza delle situazioni in outdoor. Da tenere in tasca SEMPRE durante le uscite, non te ne pentirai mai. Se poi prevedi qualcosa di un po' impegnativo, aggiungi il lama fissa nello zaino (ti consiglierei anche un piccolo strumento economico per affilare, tipo lo Speedy Sharp, da tenere anch'esso nello zaino). Uno dei punti di forza dei Vic è il fatto che tutti li conoscono e quasi nessuno li percepisce come minacciosi, quindi è molto più difficile incorrere in situazioni spiacevoli a seguito di eventuali controlli (nel bosco si intende, e ovviamente a meno di non fare cretinate) e non ci si fanno troppi scrupoli ad usarli.
Per un contesto urbano - il famoso EDC - anche io uso un multitool, il Leatherman Squirt PS4 (ne ho 3 uguali sparsi ovunque, credo che siano pochi i giorni in cui non lo uso per qualcosa). Prima usavo il mitico Vic Rambler. Le pinze multiuso della Victorinox non le conosco, ho solo Leatherman, ma dovrebbero andare benissimo anche loro. Non credo ti serva altro.
Per quanto riguarda l'Hunter, è quello per cui vedo meno applicazioni pratiche tenendo conto della tua dotazione: non ha l'"effetto Vic" (la non minacciosità. Infatti è bello grosso e non ha l'aspetto riconoscibilissimo del tipico Vic) ed è ingombrantello per essere un folder, con in più l'handicap (per me) di non avere la clip. Non che sia male come coltello, ma credo non abbia la versatilità per sostituire il 78 né la robustezza sufficiente per sostituire il full tang. Avere un Vic in più comunque male non fa, tanto più che ora che hai preso il via difficilmente ti fermarai a tre, vedrai :)
Spero di esserti stato utile.

ciao grazie mille per la risposta,e scusami se rispondo solo adesso ho avuto una marea di impegni....
allora il ranger 78 non ho ancora avuto modo di provarlo ma a guardarlo , al tatto , ad aprire e chiudere la lama con una sola mano , (grazie al pulsante della vic) e' davvero molto comodo , e spero come dici tu non mi deludera' mai, alla fine , ho optato per vendere l'hunter , lo vedo un coltello doppione ,ma di ingombro , mi spiego meglio, visto insieme al ranger, seppur l'hunter ha una lama molto piu' solida (440) nelle mie uscite, dopo l'acquisto del ranger, sono sicuro che porteri quest'ultimo , abbinato al mio balckfox vesuvius, e perche' no ,al mio multitool vic spirit, comunque detto questo non so se ho fatto un'affare ma spero di si ,in questi giorni ho acquistato un vic spartan a 16 euro, che stara' sempre in tasca, e su subito ho acquistato un'usato come nuovo, un vic swisschamp con kit sos ,dotato della sua super custodia in pelle, il modello secondo me ha piu' di 10 anni perche' non ha l'ago ad una modica cifra di 25 euro ,mi sembra che nuovo costi intorno ai 190 euro, di quest'ultimo credo di aver fatto un super acquisto, poi magari non avro' modo di usarlo spesso , ma visto che sono motociclista, e viaggio spesso anche all'estero, puo' sempre far comodo.
 
Come vedi, col cavolo che ti fermi a tre :)
Per il prezzo a cui li hai acquistati, hai fatto davvero un affarone con lo Spartan e li SwissChamp! Complimenti!
I miei preferiti sono in assoluto: il Rambler per i Vic a portachiavi, l'Huntsman (per me IL Vic), il suo cugino col blocco lama l'Evogrip S17 e il Farmer (ci puoi passare sopra col trattore) per i full size. Ho anche io uno SwissChamp, ci sono molto affezionato e sono molto contento di averlo, ma per me è troppo largo da impugnare bene per via delle innumerevoli funzioni. Resta ottimo per chi vuole scoprire quali lame fanno per lui, oltre ovviamente ad avere millemila possibilità di impiego.
--- Aggiornamento ---

P.S. Gran bello il Vesuvius!
 
Ultima modifica:
Come vedi, col cavolo che ti fermi a tre :)
Per il prezzo a cui li hai acquistati, hai fatto davvero un affarone con lo Spartan e li SwissChamp! Complimenti!
I miei preferiti sono in assoluto: il Rambler per i Vic a portachiavi, l'Huntsman (per me IL Vic), il suo cugino col blocco lama l'Evogrip S17 e il Farmer (ci puoi passare sopra col trattore) per i full size. Ho anche io uno SwissChamp, ci sono molto affezionato e sono molto contento di averlo, ma per me è troppo largo da impugnare bene per via delle innumerevoli funzioni. Resta ottimo per chi vuole scoprire quali lame fanno per lui, oltre ovviamente ad avere millemila possibilità di impiego.
--- Aggiornamento ---

P.S. Gran bello il Vesuvius!

Grazie mille, eh purtoppo immaginavo che con i victorinox non mi sarei fermato, e poi in tasca lo spartan è davvero comodo, verificherò i tuoi citati, mi ha messo la pulce nell'orecchio , come ti ci trovi? Ma sono pratici in tasca, o marsupio?
Il vesuvius, non l'ho ancora adoperato, ma a luglio andrò in montagna, e non vedo l'ora di usarlo, adesso poi ho acquistato il fornetto pirolitico, quindi di tagli di legno, di prove ne ho da fare
 
Io non uso il marsupio, ma il posto dovrebbe essere perfetto, soprattutto se puoi destinare un piccolo scomparto o tasca apposta. Di solito per i pieghevoli uso la clip e li tengo nella tasca dei pantaloni, con o senza dragona. Se ho i pantaloni da trekking con tasche laterali ad altezza cosciapreferisco tenerli lì, sempre agganciati alla tasca con la clip. Per i Vic, che ne sono sprovvisti, uso il loro fodero da tenere in cintura oppure, più spesso, ci attacco una dragona simile, ma non uguale (la mia è più lunga) a questa in allegato che ho trovato al volo in rete, lasciandola fuori dalla tasca: hai immediato accesso al Vic e riduci lo sballonzolamento. Me le faccio io col paracord, mi ci diverto e le trovo funzionali. Puoi comunque usare anche altri materiali senza problemi. Quando scendo in garage, se mi ricordo, ti mando una foto di quelle a che uso io.
In ogni caso, in tasca sono portabilissimi (anche il Rangergrip, che è di dimensioni un po' più importanti). Meglio secondo me non metterli in tasche troppo ampie perché ci ballano dentro.
 

Allegati

Io non uso il marsupio, ma il posto dovrebbe essere perfetto, soprattutto se puoi destinare un piccolo scomparto o tasca apposta. Di solito per i pieghevoli uso la clip e li tengo nella tasca dei pantaloni, con o senza dragona. Se ho i pantaloni da trekking con tasche laterali ad altezza cosciapreferisco tenerli lì, sempre agganciati alla tasca con la clip. Per i Vic, che ne sono sprovvisti, uso il loro fodero da tenere in cintura oppure, più spesso, ci attacco una dragona simile, ma non uguale (la mia è più lunga) a questa in allegato che ho trovato al volo in rete, lasciandola fuori dalla tasca: hai immediato accesso al Vic e riduci lo sballonzolamento. Me le faccio io col paracord, mi ci diverto e le trovo funzionali. Puoi comunque usare anche altri materiali senza problemi. Quando scendo in garage, se mi ricordo, ti mando una foto di quelle a che uso io.
In ogni caso, in tasca sono portabilissimi (anche il Rangergrip, che è di dimensioni un po' più importanti). Meglio secondo me non metterli in tasche troppo ampie perché ci ballano dentro.

Mi hai dato delle belle dritte, anche a me piace fare i cordini in paracord, mi ci diverto un sacco tra portachiavi ecc. Ecc.
L'idea dei vic di creare un paracord cosi lungo non ci avevo pensato ottima idea thanks
 
Ecco qui la dragona che uso con l'Huntsman o con lo Swiss Soldier's Knife 08. L'ho fatta lunga della misura giusta per assicurare l'estremità al mio pollice come mostrato in foto. Il tipo di nodo è lo "zipper sinnet", trovi mille tutorial in rete.
 

Allegati

Ecco qui la dragona che uso con l'Huntsman o con lo Swiss Soldier's Knife 08. L'ho fatta lunga della misura giusta per assicurare l'estremità al mio pollice come mostrato in foto. Il tipo di nodo è lo "zipper sinnet", trovi mille tutorial in rete.

Ottimo, solitamente per cosa lo usi questo victorinox, hai una bella presa solida con la dragona
 
Per TUTTO, sia per le gite nel bosco sia per la quotidianità in città. L' unico limite sono i lavori gravosi, che a meno di essere un boscaiolo di solito non fai, men che meno con un pieghevole (ottimo modo per finire all'ospedale fallendo inoltre miseramente il compito). Mai però sottovalutare il seghetto dei Vic. A volte potrebbe mancarti la pinza (tipo se sei un ciclista, e allora vai di Spirit o Leatherman), a volte il blocco della lama principale, ma così rimane leggero e sottile il giusto per avere un'ottima presa, che non hai ad esempio con lo SwissChamp. L'EvoGrip S17 ha le stesse funzioni con in più il blocco della lama principale, ce l'ho e lo reputo un pelo superiore all'Huntsman nell'utilizzo, ma senza quel "che" dato dalle linee classiche. Infatti mi accorgo che lo uso meno. Si tratta comunque di una miglioria su un progetto, quello che sta alla base di tutti i Vic, di fatto datato e tecnologicamente superato. Per questo ritengo che i Vic migliori alla fine della fiera siano quelli non troppo complessi e arzigogolati, e l'Huntsman mi sembra possedere il giusto equilibrio. Reputo le pinze multiuso alla Leatherman più avanzate come progetto, più versatili e più performanti, ma il fascino e la familiarità che certi Vic ispirano è inimitabile, è come "le lasagne della nonna" per intenderci. L' Huntsman è in giro da una vita, immutato, ha superato l'evoluzione come i coccodrilli :), prova che è in ogni caso uno strumento ancora validissimo.
Perdona il pippone, ma come vedi a parlare di certi Vic divento sentimentale, cosa che non mi succede con i miei Leatherman :)
 
Ultima modifica:
Per TUTTO, sia per le gite nel bosco sia per la quotidianità in città. L' unico limite sono i lavori gravosi, che a meno di essere un boscaiolo di solito non fai, men che meno con un pieghevole (ottimo modo per finire all'ospedale fallendo inoltre miseramente il compito). Mai però sottovalutare il seghetto dei Vic. A volte potrebbe mancarti la pinza (tipo se sei un ciclista, e allora vai di Spirit o Leatherman), a volte il blocco della lama principale, ma così rimane leggero e sottile il giusto per avere un'ottima presa, che non hai ad esempio con lo SwissChamp. L'EvoGrip S17 ha le stesse funzioni con in più il blocco della lama principale, ce l'ho e lo reputo un pelo superiore all'Huntsman nell'utilizzo, ma senza quel "che" dato dalle linee classiche. Infatti mi accorgo che lo uso meno. Si tratta comunque di una miglioria su un progetto, quello che sta alla base di tutti i Vic, di fatto datato e tecnologicamente superato. Per questo ritengo che i Vic migliori alla fine della fiera siano quelli non troppo complessi e arzigogolati, e l'Huntsman mi sembra possedere il giusto equilibrio. Reputo le pinze multiuso alla Leatherman più avanzate come progetto, più versatili e più performanti, ma il fascino e la familiarità che certi Vic ispirano è inimitabile, è come "le lasagne della nonna" per intenderci. L' Huntsman è in giro da una vita, immutato, ha superato l'evoluzione come i coccodrilli :), prova che è in ogni caso uno strumento ancora validissimo.
Perdona il pippone, ma come vedi a parlare di certi Vic divento sentimentale, cosa che non mi succede con i miei Leatherman :)

Questa sera con il paaracord proverò a farlo anch'io mi piace molto grazie mille
 
Io ho un Hiker e’ secondo me e’ il top, al lavoro, a caccia e per i boschi lo porto sempre in tasca, e spesso e volentieri mi serve per qualcosa. La seghetta e’ incredibile, nonostante sia corta con un po’ di pazienza taglia rami di discrete dimensioni. Devo dire che ci sono molto affezionato!
 
Probabilmente su questo forum sarà stato detto migliaia di volte. Ma in un thread sui Vic secondo me ci sta risegnalarlo. Sono un sincero estimatore del marchio: ho posseduto in vita mia e posseggo tuttora svariati SAK e anche alcuni coltelli da cucina Victorinox, e sono sempre stato soddisfatto della loro qualità generale e del loro rapporto qualità/prezzo.
Detto questo, come diamine si fa a chiedere oltre 200 euro (sic!) per un Outdoor Master di 10cm di lama in 1.4116 ed un design bellino ma fotocopiatissimo? Ognuno coi propri soldi si compra quello che vuole, beninteso, e quasi sicuramente il coltello sarà fatto bene (come tutti i Vic che ho avuto tra le mani), ma questo prezzo, sarete d'accordo, è assolutamente ingiustificabile e semplicemente vergognoso. Su Lamnia (dove al momento di Outdoor Master ce n'è solo 1, quindi evidentemente riescono pure a venderlo bene) con 50 euro in più compri un L.T. Wright o un Bark River, e allo stesso prezzo porti a casa un Fällkniven. Parliamo inoltre di un coltello realizzato industrialmente su larga scala. In confronto persino l'APO-1 di Survival Lilly è un buon affare :(
Purtroppo Victorinox sta diventando ANCHE questo, e questa piega non mi sta piacendo per niente.
 

Allegati

Ultima modifica:
Probabilmente su questo forum sarà stato detto migliaia di volte. Ma in un thread sui Vic secondo me ci sta risegnalarlo. Sono un sincero estimatore del marchio: ho posseduto in vita mia e posseggo tuttora svariati SAK e anche alcuni coltelli da cucina Victorinox, e sono sempre stato soddisfatto della loro qualità generale e del loro rapporto qualità/prezzo.
Detto questo, come diamine si fa a chiedere oltre 200 euro (sic!) per un Outdoor Master di 10cm di lama in 1.4116 ed un design bellino ma fotocopiatissimo? Ognuno coi propri soldi si compra quello che vuole, beninteso, e quasi sicuramente il coltello sarà fatto bene (come tutti i Vic che ho avuto tra le mani), ma questo prezzo, sarete d'accordo, è assolutamente ingiustificabile e semplicemente vergognoso. Su Lamnia (dove al momento di Outdoor Master ce n'è solo 1, quindi evidentemente riescono pure a venderlo bene) con 50 euro in più compri un L.T. Wright o un Bark River, e allo stesso prezzo porti a casa un Fällkniven. Parliamo inoltre di un coltello realizzato industrialmente su larga scala. In confronto persino l'APO-1 di Survival Lilly è un buon affare :(
Purtroppo Victorinox sta diventando ANCHE questo, e questa piega non mi sta piacendo per niente.
Io l'ho pagato 156€ su Amazon. Forse non li vale tutti, ma tutto sommato non è male.
 
Io l'ho pagato 156€ su Amazon. Forse non li vale tutti, ma tutto sommato non è male.
Come dicevo, sono sicuro non sia male, e se ne sei soddisfatto hai fatto benissimo a prenderlo. La butto lì, magari potresti farci una recensione! Tuttavia per me anche 150 euro per questo coltello continuano a sembrare troppi, figuriamoci gli oltre 200 di listino (Lamnia, da cui compro spesso e con cui mi trovo molto bene, ad oggi lo fa a 223 euro). La mia idea è che stiano esasperato un po' troppo l'aspetto del marketing.
Non è il mio mestiere, magari commercialmente sarà stata un'idea vincente. Ma secondo me, se questo coltello lo avessero fatto a circa 80-90 euro, avrebbe in breve finito per dominare il proprio segmento di mercato come volume di vendite.
Io così della Vic continuo a godermi felicemente i multilama, e mi accontento di quelli.
 
Ultima modifica:
Il coltello perfetto non esiste. Se poi lo vogliamo ad un prezzo abbordabile, peggio ancora.
Ogni coltello ha i suoi pro ed i suoi contro, dal tipo di acciaio, alla forma della lama, lo spessore, le geometrie, il fodero, ecc..
Pur rimanendo sulla categoria dei full tang intorno ai 10cm di lama, ogni coltello ha caratteristiche che lo rendono più adatto ad alcuni lavori e meno ad altri.
Faccio un esempio stupido: è stato citato il Lionsteel, direi M5... ecco, se volessi usare un acciarino con il dorso di un M5, avrei serie difficoltà, mentre con Victorinox Master Mic riesco a farlo bene. Dipende molto dai punti di vista...
In definitiva, è molto più importante conoscere bene il coltello che si ha in mano e saperne sfruttare al massimo le caratteristiche. Per un utilizzo normale, i coltelli in commercio vanno tutti bene. Si può fare un panino col salame con un machete e si può costruire un rifugio con un Victorinox Huntsman.
 
Faccio un esempio stupido: è stato citato il Lionsteel, direi M5... ecco, se volessi usare un acciarino con il dorso di un M5, avrei serie difficoltà, mentre con Victorinox Master Mic riesco a farlo bene. Dipende molto dai punti di vista...
In definitiva, è molto più importante conoscere bene il coltello che si ha in mano e saperne sfruttare al massimo le caratteristiche. Per un utilizzo normale, i coltelli in commercio vanno tutti bene. Si può fare un panino col salame con un machete e si può costruire un rifugio con un Victorinox Huntsman.
un paio di considerazioni generali.

- hai fatto benissimo a comprare ciò che ti piace, i soldi sono i tuoi e li spendi come vuoi.
- la bontà di un coltello si valuta a 360 gradi, non basta un dettaglio per bocciarlo. Il vero ed unico test supremo è l'utilizzo sul campo.
- Il Lionsteel m5 non fa le scintille perché ha il dorso smussato.... chissenefrega, mi porto un acciarino e la risolvo. Ha ben altri difetti.
- quasi tutti i coltelli vanno bene, molti sono figli di mode del momento o voglia di stupire e lasciano il tempo che trovano.
- questo vic a lama fissa non è altro che un Muela ben vestito. Non può costare il doppio solo per via del marchio. Stavolta hanno esagerato, come già fecero con gli orologi e le valige.
 

Discussioni simili



Alto Basso