Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

vivere lontano dalla società..

ciao,ho conosciuto da poco questo sito...e mi hanno consigliato di scrivere qui x avere più consigli e pareri.mi stò organizzando x partire ..meta la toscana.dubbio:elfi o ecovillaggi?sono da sola,senza niente da perdere...già perso tutto...avete qualche info o consiglio..in positivo e in negativo!!!!grazie:)
 
Qua la zampa ...

ciao,ho conosciuto da poco questo sito...e mi hanno consigliato di scrivere qui x avere più consigli e pareri.mi stò organizzando x partire ..meta la toscana.dubbio:elfi o ecovillaggi?sono da sola,senza niente da perdere...già perso tutto...avete qualche info o consiglio..in positivo e in negativo!!!!grazie:)
... si sei nel posto giusto con le persone giuste, ma solo una cosa ti chiedo .... cioè quella di spiegare meglio la tua situazione e la tua presa di posizione, in modo da aiutarti o perlomeno consigliarti al meglio.

Inoltre cosa intendi ... per ... "ho perso tutto" ?


Qua la zampa ... Piacere Daniele.
 
Beh, intanto ti do il benvenuto in questo forum.
"Vivere lontano dalla società" è il titolo del tuo post, -niente da perdere, ho già perso tutto- poi chiedi consigli sulla meta che potrebbe essere o gli elfi o ecovillaggi comunque sia, comunità.
Mi sembra che tu ti contraddica, forse non hai le idee ben chiari su quello che vorresti o che vuoi.
Da un pò di tempo a questa parte sono tanti i post simili ai tuoi ma tutti hanno un denominatore comune: il rifiuto della società.
Poi però si iscrivono a un forum che è una comunità seppur virtuale, chiedono o si informano su altre comunità; non capisco.
 
avete ragione,devo essere più chiara e spiegare anche xchè uso un "maledetto" pc se poi dico di avere un viscerale rifiuto x la società:ho perso prima il lavoro,poi ovviamente tutto il resto,casa(in affitto)e la macchina.sono partita dal friuli con uno zaino in spalla e un cv pieno 10 anni di esperienza x cercare lavoro:prima in veneto,trentino x arrivare alla fine in lombardia.ma sembra che l esperienza nn conti più molto ormai...nn ti conosco,questa è stata una delle risp più frequente.così una volta finiti quei quattro soldi che avevo son dovuta tornare indietro ed accettare l ospitalità di una mia zia.così ora posso usare il suo pc x continuare a cercare lavoro anche all estero e iscrivermi a questo sito x avvicinarmi a persone come voi.odio tutti i social ...(come si dice..:)).ma questo nn lo è.......!mi sento in gabbia qui,anche se sono riconoscente ovviamente a mia zia!!!!il mal di società è cresciuto inesorabilmente in tutti questi anni.nn x volere o x voler essere "diversa",ma xchè gli ideali e principi che ho,cozzano visibilmente con la "vita moderna".nn sò DAVVERO che farmene di tutte stè mode e manie odierne.la vita vera x me è quando infilo un paio di scarponi e vado a nascondermi nel bosco o sulle "mie" montagne!!!!!lontano da tutto e tutti!!!ho 31 anni quindi credimi nn è un capriccio adolescenziale.scusate la lentezza nel risp..ma appunto uso il pc da poco tempo.:lol:
 
Ciao! piacere di conoscerti, sono veneto ma vivo a Udine.....purtroppo non sono bei tempi nemmeno per le nostre regioni da sempre considerate "locomotiva d'Italia".

E' finito il carbone, la caldaia perde acqua e i meccanici se ne fregano della manutenzione.

Hai mai pensato di andare all'estero?....poi dipende anche dal tuo curriculum.

Riguardo al tuo "sentirti estranea" ti capisco perfettamente :D
 
Ciao..stesso problema...
Son Stato in una comunita' in Spagna ultimamente, una spiaggia dove anni fa i pirati venivano a prendere l acqua dolce...e sto pensando di tornarci..mare,sole, liberta', musica,...
magari costruirmi una casetta e trovarmi un modo per fare entrare quei 2 o 3 soldi che servono nella vita..
bella gente! gente che ha capito...quello che fa soffrire alla gente come noi e' la mente degl altri!
di fatti la mente e' l unico nemico dell uomo, innaturale e costruita dal l uomo , imposta di base dalla tua nazione, dalla tua educazione,religione...in modo da porti un distacco da te stesso, da quello che senti, da quello che dici..e magari non accettare quello che dicono gli altri.. senza pensare ai conflitti inutili che crea....la peggiore prigione, la piu grande prigione mai esistita al mondo.. quasi tutti gli uomini ci sono stati..e tanti ci stanno ora..miliardi di persone...la mente mente a te come agli altri...e' solo un metodo di sopravvivenza per "vivere" in mezzo alle mensogne ..in pratica chi ha mente sopravvive, chi non l ha, vive .....ma il concetto di liberta' sta li....non e' vivere in camper, o non lavorare...e' abbandonare la mente...

una volta che hai capito cio ,cosa fai in mezzo a gente che continuera' a usare la propria mente piuttosto che cominciare a ascoltarsi a conoscersi,a viversi, ad aiutarsi?

e ricordate un ultima cosa...tutti i vostri amici se siete in questa condizione non sono amici vostri ma sono amici della vostra mente.. perche' il giorno che cambierete modo di pensare vi abbandoneranno....non e' una schifezza?



un abbraccio
 
Onestamente mi pare una vita "sprecata"....mare, sole, libertà....e alla fine cosa hai realizzato? che scopo ti poni nella vita? che progetto di vita hai?

Dalle tue parole sembra che tu voglia vivere in una sorta di "paese dei balocchi" ma chi ha letto pinocchio sa che non era poi un così gran posto.

Infine ricordo le parole di Dante "fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza".
 
Boh bisogna anche combinare qualcosa nella vita, mica si può vivere con la testa per aria.

Studiare, lavorare, impegnarsi, inseguire un sogno, un'aspirazione, una passione.
 
Mah, finchè si è giovani è giusto godersela (nel senso buono del termine, non a sesso droga e rock and roll). Però poi si dovrebbe cresere. Conosco 40 enni che fanno una vita da 20 enni, e mi fanno pena. Qualcuno mi ha confessato pure di farsi pena da solo.
 
beh se hai paura di vivere semplicemente si...questi sono i comandi della tua mente.

cmq, inseguire un sogno???? sai cosa vuol dire?? non darsi pace.

Non sono contro lo studio, ma sono contro che tutti devono obbligatoriamente studiare
non sono contro il lavoro, ma sono contro il suo sistema.

anzi non son contro...sono stufo
 
a me sembra una vita sprecata una vita che non ha mai potuto vivere il cielo.

diversi punti di vista capo
"Mare, sole, libertà, musica..."

Scusa, e alla fine cos'ha di tanto diverso da quello che fanno molti del mondo che detesti e di cui sei stufo ?
Semplicemente, dimostri di essere stufo di appartenere alla schiera dei molti che quei sollazzi NON se li possono permettere a conducono magari una vita da pendolari tra fabbrica e lavoro; ma al contrario l'aspirazione ad uniformarti a quei pochi che invece se li possono permettere (e mi viene in mente la parodia di Luca di Montezemolo fatta da Crozza)...quella traspare, trasuda eccome !

E soprattutto: cosa CAMBI , o quantomeno CERCHI DI CAMBIARE così facendo del mondo di cui sei stufo ?
NON lo si cambia adeguandocisi allo stesso identico modo con cui non lo si cambia fuggendone.

Quell' "inseguire un sogno" che tu declassi con un certo disprezzo a "non darsi pace" è invece proprio inseguire il sogno di cambiarlo, sia pur in piccolo, sia pur limitatamente alle proprie possibilità, restandoci dentro. E lo si fa prima di tutto proprio col lavoro, non necessariamente la professione (ma anche quella). Inseguire un sogno è aspirare a lasciare un'orma, un'impronta, che non sia quella sulla sabbia dei mari tropicali che vagheggi nella mente, destinata a sparire in un attimo.
 
Scusate l'off topic perche' e' una mia riflessione, ma mi sa' che sono troll pilotati. C'e' n'e' uno ogni 10 giorni. O e' colpa del Governo...
 
Scusate l'off topic perche' e' una mia riflessione, ma mi sa' che sono troll pilotati. C'e' n'e' uno ogni 10 giorni. O e' colpa del Governo...
Ne sono assolutamente convinto anch'io, infatti sono intervenuto solo perchè si era nel frattempo creato un piccolo confronto tra due utenti ben conosciuti, quindi non certo in risposta a chi ha iniziato il thread, cosa dalla quale mi ero ben guardato e avrei continuato sicuramente a farlo. ;)
 
E' quello che succede quando si parla con il cuore la gente tende a distruggere...e' un circolo fizioso......c e' che vi costa troppo ascoltare, non e' vero? ;)
Più che altro non capiamo, o almeno io non capisco. A 19 anni ho iniziato a lavorare in famiglia e mio padre mi ha passato sulla groppa tutte le responsabilità. Alla stessa età mi sono fidanzato e poco dopo h po iniziato a fare progetti. Ora ho 33 anni, una famiglia, un'attività da mandare avanti, una casa da completare, un mutuo da pagare e tante altre responsabilità. Sole, mare e musica all'ombra dei palmeti proprio non riesco ad immaginarmeli, perché è da molti anni ormai che penso sempre a plurale, e non per me stesso.
 
Io, seguendo l'esempio di B.P., spero in un lontanissimo futuro :D di morire lasciando il mondo leggermente migliore di come l'avrò trovato.

Solo così potrò dire di non aver vissuto invano e se non ci fossi riuscito almeno avrei la consapevolezza di averci tentato fino all'ultimo.
 
Io, seguendo l'esempio di B.P., spero in un lontanissimo futuro :D di morire lasciando il mondo leggermente migliore di come l'avrò trovato.

Solo così potrò dire di non aver vissuto invano e se non ci fossi riuscito almeno avrei la consapevolezza di averci tentato fino all'ultimo.
Che dire se non Amen!
Secondo me proprio in questo sta la libertà!Decidere di lottare CON LO STUDIO E IL LAVORO per migliorare il mondo e non scappare verso l' "Ibiza che non c'è" vivendo tra mojito,spiaggia e musica.
 
ciao a tutti,ho letto le vostre discussioni di poco fa.......e rispetto tutto quello che avete scritto....ma...daniele 86,forse solo lui ha capito veramente ciò che voglio dire io...è sicuramente bello avere obiettivi nella vita,l importante poi è averli xchè li vogliamo noi veramente...e nn xchè la società ti ha insegnato che,se nn fai quello o questo..se nn la pensi in un certo modo...nn sei nessuno.ho conosciuto molta gente che all apparenza è realizzato...ma appena è al riparo da sguardi indiscreti,si imbottisce di psicofarmaci x riuscire ad indossare ogni fottuto giorno quella mashera che si è dovuto costruire giorno dopo giorno...ognuno ha la sua droga,legale o meno.anni fa x caso ho trovato un libro che si intitola "i 4 elementi"e dice:gli uomini sono peggio delle pecore,loro hanno bisogno del pastore x essere indirizzate...gli uomini lo fanno tra di loro!!!!!!!!!!!!!!!daniele 86,conosci i linea 77 o kaos?io nn sono brava a spiegarmi a parole ma loro molte volte dicono quello che ho dentro,sono felicissima di sapere che qualc uno la pensa in parte come me.:)
 

Discussioni simili



Alto Basso