Weekend di libertà, bushcraft, e lame.

213552





Ciao Gentaglia,


Quando riesco mi piace condividere con voi foto ed impressioni di alcune delle mie scorribande in natura, questa è dello scorso weekend, una bella uscita di gruppo.


Sveglia alle 4:00, velocissima colazione, e corro verso la porta; ma poi mi ricordo che forse è il caso di portare con me lo zaino e mettersi qualcosa ai piedi! :rofl:


213553




Perchè tanta fretta?
Perchè l’alba non attende I ritardatari.



213554



213555



213556


213624




213558




Quando posso cerco di andare da solo prima degli altri ragazzi, per godermi questi momenti di pace e riflessione, un pò perchè sono sempre più rari, un pò perchè so che, una volta arrivati tutti gli altri ragazzacci, il resto del we sarà molto movimentato! :biggrin:

Arrivo al campo prima degli altri e in 15 minuti mi sistemo.

213560


213561



Dopo qualche tempo iniziano ad arrivare un pò tutti.

Luca (@Ory ) si sistema in amaca.

213562



Ormai il suo è un setup ben rodato, velocissimo da montare e confortevole; notare lo zaino sospeso e al riparo da eventuale pioggia.

213563



Ecco anche @Samuele88 @GiulioSherpa e @Manu87 che arrivano al campo ed iniziano a sistemarsi.

213564


C’è @BuDD , armato di tutto punto, pronto a partire alla ricerca di alberi morti da cui prelevare il legno per la sua branda rialzata.

213565


Ecco @Stefano1984 che monta il tarp.

213566



il bivacco di Giulio.

213567



Budd alla prova del suo comodo letto rialzato.

213568


213569




Iniziano a saltar fuori alcuni strumenti niente male, mi capita per le mani una...non so come definirla, accetta vichinga grossissima, di @Scala , il manico è chiaramente dimensionato per utilizzarla ad una mano, ma la testa è davvero spessa, pesante, e...devastante!

213570


213571



Ho al mio fianco il mio fidato PKS Scorpion HD (QUI trovate la recensione di questo coltello)

213625


Giulio e Manuel costruiscono un tavolino, Giulio è un ex capo scout, pionierismo e froissartage sono il suo pane.

213574


E’ stato davvero comodo, non solo per il vino, ed era un bel tocco di classe per l’area comune.

213575


Samuele sparisce per un pò, e quando fa ritorno capiamo subito che è andato a caccia di tesori.


L’oro rosso della foresta.

213576



Ormai tutti ci siamo sistemati, abbiamo abbattuto un abete morto in piedi vicino all’era del campo, la corteccia era già staccata e presentava una lunga crepa verticale poco rassicurante, dopo averlo abbattuto, ripulito, e sezionato, ci si diverte un pò a spaccare la legna per il fuoco comune utilizzando I diversi attrezzi a disposizione.

213583


E come di consueto poi le prove si allargano anche ai coltelli, con test e comparazioni, scambi per provarli a vicenda e quant’altro.

Luca e Andrea però sono intenti a preparare dei supporti per tre lunghi spiedi a T; ho chiesto a Luca di preparare la cena per tutti, chissa cosa avranno in mente….

Per ora a noi non interessa, e si va avanti coi giochi!

Qui sotto dei featherstick fatti da Samuele con suo custo di @elba690 ispirato in parte al PKS Kephard.

26.jpg


Ma Anche Andrea non scherza, lui utilizza un coltello Yakut custom di un maker siberiano di cui, ovviamente, non ricordo il nome!

27.jpg


Sfruttiamo questo momento dove si provano alcuni coltelli per fare firestick per accendere il fuoco con quelli.

Ma poi Andrea è subito richiamato al lavoro da Luca.

28.jpg



E finalmente I kebab prendono forma!

29.jpg



Cosce e sovracosce di pollo, pancetta, e melanzana alla base.

30.jpg



31.jpg


32.jpg


33.jpg


34.jpg




Nella foto sopra si vedono Luca e Andrea intenti a ripassare I kebab col loro stesso grasso, colato e raccolto nelle ciotole poste sotto di essi, un operazione fatta più volte ad intervalli regolari. :sbav::sbav::sbav:

Giulio sfoggia una bella t-shirt di avventurosamente

35.jpg




Budd si prende una mezzora di pausa per crollare sul suo letto rialzato, doveva essere molto comodo a giudicare da come si è addormentato!


36.jpg






Guardate bene la foto qui sotto, è l’ultima foto scattata al coltello di Budd prima della sua prematura dipartita. :help:


37.jpg






Dovrebbe essere un prototipo di MCKF5, non ricordo che tipo di acciaio...ad ogni modo l’avevo già visto in uso in passato, chopping e batoning, ma questa volta le cose sono andate diversamente.

(Notare Scala, quando gli amici se vedono nel momento del bisogno)

38.jpg


39.jpg


40.jpg






Saggiamente Budd beve per dimenticare.

41.jpg




E io con lui. :)

42.jpg




Intanto al campo prosegue un pò di cazzeggio accompagnato da buon vino.

43.jpg






La borraccia filtrante Grayl di Andrea.


44.jpg


E finalmente ci siamo, si può partire col primo giro di Kebab, prelevando la carne, ben cotta, dall’esterno, per poi lasciarli continuare a cuocere.


45.jpg


46.jpg


47.jpg




Vi giuro che questa è la volta dove ho mangiato meglio, una carne così era semplicemente divina, avevamo anche pane croccante e vino a volontà, ma quei kebab erano semplicemente perfetti.


Poi, fra chiacchiere e brindisi, arriva l’ora del sonno; io e Budd ci siamo posizionati in modo strategico per massimizzare I decibel generati dal nostro russare così da tenere svegli tutti…:dent4:


Ed infatti Samuele, accampato dietro di me, decide di battere in ritirata e prende le sue cose per spostarsi altrove!


Non faceva freddo per nulla, ho dormito praticamente scoperto, la mattina si cerca di risvegliare tutti con del buon caffè.


48.jpg



E poi, ormai da tradizione, una bella foto di gruppo, eccola!


49.jpg


50.jpg



Anche gli attrezzi pesanti meritano il loro spazio.


51.jpg


52.jpg



Poi saltano fuori diverse pietre per affilare e facciamo un pò di pratica, ognuno scambia nozioni con chi ne ha bisogno, e ci si confronta sulle diverse tecniche di affilatura, tipologie di pietre, geometrie, acciai, e così via…

53.jpg


Budd crolla di nuovo sul suo comodo letto rialzato, ma notate com’è pronto a difendersi da potenziali nostri attacchi, stringe in pugno la sua accetta anche nel sonno!

54.jpg


55.jpg



Ieri abbiamo provato le prestazioni di taglio di alcuni coltelli, fatto intagli, riccioli, e altri lavoretti, oggi invece è il caso di un pò di comparazioni di chopping.

56.jpg



Da sx un Lionsteel M7, un custom di @elba620 (entrambi di Stefano), un custom di Samuele fatto dal nostro @Sile86 , ed il mio ReWilder fatto da Dario Trifelli (Post di @simone sul maker è QUI).

Ho provato ad utilizzare anche la piccola accetta Gransfors Bruk outdoor axe di Andrea, pesa 500gr, in linea con molti coltelloni, ma, com’è giusto che sia, assolutamente ad un altro livello nel chopping.

57.jpg


Il primo giorno, non so chi fra Giulio, Samuele e Manuel, ha fatto un bel randello per mazzuolare, è stato utilizzato parecchio da tutti.

58.jpg


Fra coltelli, coltellini, accette e schegge, in 4 siamo riusciti a procurarci piccoli tagli. :azz::no:

59.jpg


Dopo la colazione iniziamo lentamente a preparare il pranzo, zuppe di ogni tipo vanno per la maggiore.

60.jpg



Andrea intaglia un cucchiaio per il pranzo

61.jpg


Sia la sera prima che la domenica mattina abbiamo fatto pratica di bowdrill.

Abbiamo utilizzato prevalentemente materiale prelevato sul posto, abete ed edera, quest’ultima fresca, ma l’abbiamo lasciata per la notte vicino al fuoco e la mattina seguente le tavole preparate precedentemente erano funzionali.

Le tre fasi del bowdrill immortalate in momenti diversi con tre diversi praticanti.
Io, mentre posiziono il trapano e mi appresto a partire (utilizzo come mandrino uno scasso sull’impugnatura del rewilder fatto appositamente per questo scopo)

62.jpg



Luca che soffia nel nido.

63.jpg


Andrea che ha appena creato il suo fuoco.

64.jpg



Anche gli altri hanno fatto pratica.

65.jpg




Le ore corrono via una dopo l’altra, e uno dopo l’altro saluto gli amici che tornano a casa, gli ultimi ad abbandonare il bosco siamo io, Luca e Andrea.


66.jpg


67.jpg


68.jpg




Spero di non avervi annoiato troppo, come sempre mi sono davvero divertito, la cosa che sicuramente ho preferito di questi due giorni è stata la possibilità di aver conosciuto nuove persone, Samuele e Manuel, e di aver rivisto Giulio che avevo conosciuto troppo velocemente al Lavvu camp (QUI il report)


#staywild

69.jpeg
 

Allegati

Devo dire che sono rimasto (molto) piacevolmente sorpreso dallo spirito degli (ora) amici partecipanti e, aldilà delle conoscenze tecniche viste e/o messe in campo, il "raduno" è risultato coinvolgente e, a tratti, spassoso.
P.S. Comunque, dite a @Scala che nessuno ha sparato di notte :rofl:

Dimenticavo: complimenti per il bel report e l'ottimo corredo di immagini
 
Ultima modifica:
Vedi l'allegato 213552




Ciao Gentaglia,


Quando riesco mi piace condividere con voi foto ed impressioni di alcune delle mie scorribande in natura, questa è dello scorso weekend, una bella uscita di gruppo.


Sveglia alle 4:00, velocissima colazione, e corro verso la porta; ma poi mi ricordo che forse è il caso di portare con me lo zaino e mettersi qualcosa ai piedi! :rofl:


Vedi l'allegato 213553



Perchè tanta fretta?
Perchè l’alba non attende I ritardatari.



Vedi l'allegato 213554


Vedi l'allegato 213555


Vedi l'allegato 213556

Vedi l'allegato 213624



Vedi l'allegato 213558



Quando posso cerco di andare da solo prima degli altri ragazzi, per godermi questi momenti di pace e riflessione, un pò perchè sono sempre più rari, un pò perchè so che, una volta arrivati tutti gli altri ragazzacci, il resto del we sarà molto movimentato! :biggrin:

Arrivo al campo prima degli altri e in 15 minuti mi sistemo.

Vedi l'allegato 213560

Vedi l'allegato 213561


Dopo qualche tempo iniziano ad arrivare un pò tutti.

Luca (@Ory ) si sistema in amaca.

Vedi l'allegato 213562


Ormai il suo è un setup ben rodato, velocissimo da montare e confortevole; notare lo zaino sospeso e al riparo da eventuale pioggia.

Vedi l'allegato 213563


Ecco anche @Samuele88 @GiulioSherpa e @Manu87 che arrivano al campo ed iniziano a sistemarsi.

Vedi l'allegato 213564

C’è @BuDD , armato di tutto punto, pronto a partire alla ricerca di alberi morti da cui prelevare il legno per la sua branda rialzata.

Vedi l'allegato 213565

Ecco @Stefano1984 che monta il tarp.

Vedi l'allegato 213566


il bivacco di Giulio.

Vedi l'allegato 213567


Budd alla prova del suo comodo letto rialzato.

Vedi l'allegato 213568

Vedi l'allegato 213569



Iniziano a saltar fuori alcuni strumenti niente male, mi capita per le mani una...non so come definirla, accetta vichinga grossissima, di @Scala , il manico è chiaramente dimensionato per utilizzarla ad una mano, ma la testa è davvero spessa, pesante, e...devastante!

Vedi l'allegato 213570

Vedi l'allegato 213571


Ho al mio fianco il mio fidato PKS Scorpion HD (QUI trovate la recensione di questo coltello)

Vedi l'allegato 213625

Giulio e Manuel costruiscono un tavolino, Giulio è un ex capo scout, pionierismo e froissartage sono il suo pane.

Vedi l'allegato 213574

E’ stato davvero comodo, non solo per il vino, ed era un bel tocco di classe per l’area comune.

Vedi l'allegato 213575

Samuele sparisce per un pò, e quando fa ritorno capiamo subito che è andato a caccia di tesori.


L’oro rosso della foresta.

Vedi l'allegato 213576


Ormai tutti ci siamo sistemati, abbiamo abbattuto un abete morto in piedi vicino all’era del campo, la corteccia era già staccata e presentava una lunga crepa verticale poco rassicurante, dopo averlo abbattuto, ripulito, e sezionato, ci si diverte un pò a spaccare la legna per il fuoco comune utilizzando I diversi attrezzi a disposizione.

Vedi l'allegato 213583

E come di consueto poi le prove si allargano anche ai coltelli, con test e comparazioni, scambi per provarli a vicenda e quant’altro.

Luca e Andrea però sono intenti a preparare dei supporti per tre lunghi spiedi a T; ho chiesto a Luca di preparare la cena per tutti, chissa cosa avranno in mente….

Per ora a noi non interessa, e si va avanti coi giochi!

Qui sotto dei featherstick fatti da Samuele con suo custo di @elba690 ispirato in parte al PKS Kephard.

Vedi l'allegato 213578

Ma Anche Andrea non scherza, lui utilizza un coltello Yakut custom di un maker siberiano di cui, ovviamente, non ricordo il nome!

Vedi l'allegato 213579

Sfruttiamo questo momento dove si provano alcuni coltelli per fare firestick per accendere il fuoco con quelli.

Ma poi Andrea è subito richiamato al lavoro da Luca.

Vedi l'allegato 213580


E finalmente I kebab prendono forma!

Vedi l'allegato 213581


Cosce e sovracosce di pollo, pancetta, e melanzana alla base.

Vedi l'allegato 213582


Vedi l'allegato 213584

Vedi l'allegato 213585

Vedi l'allegato 213586

Vedi l'allegato 213587



Nella foto sopra si vedono Luca e Andrea intenti a ripassare I kebab col loro stesso grasso, colato e raccolto nelle ciotole poste sotto di essi, un operazione fatta più volte ad intervalli regolari. :sbav::sbav::sbav:

Giulio sfoggia una bella t-shirt di avventurosamente

Vedi l'allegato 213588



Budd si prende una mezzora di pausa per crollare sul suo letto rialzato, doveva essere molto comodo a giudicare da come si è addormentato!


Vedi l'allegato 213589





Guardate bene la foto qui sotto, è l’ultima foto scattata al coltello di Budd prima della sua prematura dipartita. :help:


Vedi l'allegato 213590





Dovrebbe essere un prototipo di MCKF5, non ricordo che tipo di acciaio...ad ogni modo l’avevo già visto in uso in passato, chopping e batoning, ma questa volta le cose sono andate diversamente.

(Notare Scala, quando gli amici se vedono nel momento del bisogno)

Vedi l'allegato 213591

Vedi l'allegato 213592

Vedi l'allegato 213593





Saggiamente Budd beve per dimenticare.

Vedi l'allegato 213594



E io con lui. :)

Vedi l'allegato 213595



Intanto al campo prosegue un pò di cazzeggio accompagnato da buon vino.

Vedi l'allegato 213596





La borraccia filtrante Grayl di Andrea.


Vedi l'allegato 213597

E finalmente ci siamo, si può partire col primo giro di Kebab, prelevando la carne, ben cotta, dall’esterno, per poi lasciarli continuare a cuocere.


Vedi l'allegato 213598

Vedi l'allegato 213599

Vedi l'allegato 213600



Vi giuro che questa è la volta dove ho mangiato meglio, una carne così era semplicemente divina, avevamo anche pane croccante e vino a volontà, ma quei kebab erano semplicemente perfetti.


Poi, fra chiacchiere e brindisi, arriva l’ora del sonno; io e Budd ci siamo posizionati in modo strategico per massimizzare I decibel generati dal nostro russare così da tenere svegli tutti…:dent4:


Ed infatti Samuele, accampato dietro di me, decide di battere in ritirata e prende le sue cose per spostarsi altrove!


Non faceva freddo per nulla, ho dormito praticamente scoperto, la mattina si cerca di risvegliare tutti con del buon caffè.


Vedi l'allegato 213601


E poi, ormai da tradizione, una bella foto di gruppo, eccola!


Vedi l'allegato 213602

Vedi l'allegato 213603


Anche gli attrezzi pesanti meritano il loro spazio.


Vedi l'allegato 213604

Vedi l'allegato 213605


Poi saltano fuori diverse pietre per affilare e facciamo un pò di pratica, ognuno scambia nozioni con chi ne ha bisogno, e ci si confronta sulle diverse tecniche di affilatura, tipologie di pietre, geometrie, acciai, e così via…

Vedi l'allegato 213606

Budd crolla di nuovo sul suo comodo letto rialzato, ma notate com’è pronto a difendersi da potenziali nostri attacchi, stringe in pugno la sua accetta anche nel sonno!

Vedi l'allegato 213607

Vedi l'allegato 213608


Ieri abbiamo provato le prestazioni di taglio di alcuni coltelli, fatto intagli, riccioli, e altri lavoretti, oggi invece è il caso di un pò di comparazioni di chopping.

Vedi l'allegato 213609


Da sx un Lionsteel M7, un custom di @elba620 (entrambi di Stefano), un custom di Samuele fatto dal nostro @Sile86 , ed il mio ReWilder fatto da Dario Trifelli (Post di @simone sul maker è QUI).

Ho provato ad utilizzare anche la piccola accetta Gransfors Bruk outdoor axe di Andrea, pesa 500gr, in linea con molti coltelloni, ma, com’è giusto che sia, assolutamente ad un altro livello nel chopping.

Vedi l'allegato 213610

Il primo giorno, non so chi fra Giulio, Samuele e Manuel, ha fatto un bel randello per mazzuolare, è stato utilizzato parecchio da tutti.

Vedi l'allegato 213611

Fra coltelli, coltellini, accette e schegge, in 4 siamo riusciti a procurarci piccoli tagli. :azz::no:

Vedi l'allegato 213612

Dopo la colazione iniziamo lentamente a preparare il pranzo, zuppe di ogni tipo vanno per la maggiore.

Vedi l'allegato 213613


Andrea intaglia un cucchiaio per il pranzo

Vedi l'allegato 213614

Sia la sera prima che la domenica mattina abbiamo fatto pratica di bowdrill.

Abbiamo utilizzato prevalentemente materiale prelevato sul posto, abete ed edera, quest’ultima fresca, ma l’abbiamo lasciata per la notte vicino al fuoco e la mattina seguente le tavole preparate precedentemente erano funzionali.

Le tre fasi del bowdrill immortalate in momenti diversi con tre diversi praticanti.
Io, mentre posiziono il trapano e mi appresto a partire (utilizzo come mandrino uno scasso sull’impugnatura del rewilder fatto appositamente per questo scopo)

Vedi l'allegato 213615


Luca che soffia nel nido.

Vedi l'allegato 213616

Andrea che ha appena creato il suo fuoco.

Vedi l'allegato 213617


Anche gli altri hanno fatto pratica.

Vedi l'allegato 213618



Le ore corrono via una dopo l’altra, e uno dopo l’altro saluto gli amici che tornano a casa, gli ultimi ad abbandonare il bosco siamo io, Luca e Andrea.


Vedi l'allegato 213619

Vedi l'allegato 213620

Vedi l'allegato 213621



Spero di non avervi annoiato troppo, come sempre mi sono davvero divertito, la cosa che sicuramente ho preferito di questi due giorni è stata la possibilità di aver conosciuto nuove persone, Samuele e Manuel, e di aver rivisto Giulio che avevo conosciuto troppo velocemente al Lavvu camp (QUI il report)


#staywild

Vedi l'allegato 213622
Troppo bravi!!!
 

Alto Basso