Trekking Weekend nella Schwartzwald nord e ricetta curry indiano... :)

Volevo condividere qualche foto dell'ultima "tendata", stavolta non misantropa ma con amici.
Quasi ogni trekking che faccio si trasforma in una "gastroescursione" per cui.... descriverò anche una nuova ricetta, esotica...


Siamo andati in esplorazione della foresta nera nord, poco più a sud di Baden-Baden.
Abbiamo percorso all'incirca 35 km tra laghetti e foresta.

P9120857.JPG



P9120862.JPG


La foresta è carina e poco sfruttata per il taglio alberi, sorprendentemente più varia rispetto alla foresta nera sud in molte zone

P9120864.JPG


P9120866.JPG


Acquitrini

P9120873.JPG


Alberi alberi e alberi :D

P9120875.JPG


Acqua! A sud è molto più secco.

P9120881.JPG
P9120883.JPG


Campeggiamo nei pressi di un laghetto. Incomincia a far buio e piove bene.

P9120884.JPG



Preparo di volata un bel rifugio col tarp che ci ripara bene dalla pioggia intensa e cucino un curry indiano, usando ingredienti freschi! Si si, so che ingombrano e pesano, ma per un weekend non mi faccio troppi problemi :p
Lo cucino usando il mio fido Trangia, col suo bel simmer ring, e come supporto utilizzo un IKEA hobo stove costruito di recente, con soddisfazione e goduria:lol:


Ricetta per quattro persone (di cui una - che non sono io - mangia poco):

Ingredienti:
- due peperoni, uno giallo e uno rosso, per una nota di colore
- due fungoni tipo Champignon grossi
- Un po' di broccoli a piacere
- Una carota
- Mezzo porro
- una cipolla media
- uno spicchio d'aglio
- Curry ovvio. C'era con noi un'amica indiana e mi ha spiegato che in teoria il curry è un piatto, non un mischione di spezie, come usiamo noi. Andrebbero aggiunte una per una in stadi diversi di cottura (per esempio i semi di cumino vanno cotti nell'olio, per primi; con altre spezie che non so quali questo non si fa, altrimenti bruciano). Io ho aggiunto una polvere di curry (buona a suo parere) alla fine.
- paprika araba molto piccante
- Circa 20 ml di salsa di soia
- Olio di oliva extravergine
- Sale
- Anacardi
- Riso basmati

Ingaggiando gli amici e il mio uomo tagliamo tutti i vegetali a fettine.
Incomincio a cuocere nell'olio la cipolla e il peperone. Dopo qualche minuto ho aggiunto il porro e i broccoli, poi a seguire carota e funghi. Il mio scopo è cuocere tutto senza che alcuni vegetali diventino eccessivamente molli. La carota ad esempio cuoce molto più in fretta rispetto ai peperoni.... per cui ho seguito questa regola.

man mano che la cottura procedeva ho aggiunto curry in abbondanza, paprika e salsa di soia. Poi il mio uomo ha aggiustato il sale (ho il senso del salato pari ad una capra e ogni tanto mi scappa la mano :help::help::help:).

A curry cotto ho preparato il riso basmati, bollito normalmente come a casa senza particolari tricks.

Volume di alcool consumato per il tutto: all'incirca 100 ml, un po' tanto per le uscite di più giorni, ma fattibile per quelle brevi...

Questo è il risultato

P9120889.JPG



Poi, ho servito la cena accompagnata con riso e ho aggiunto un po' di anacardi nella pietanza

:woot::woot::woot::woot::woot::woot:


Finiamo la cena accompagnando con tè indiano vero, vino circa italiano, grappa, genepì italiani veri e un altro liquore improponibile al gusto di ciliegia :puah::puah::puah:, acquistato in loco dal tedesco.

A mezzanotte e mezza ci rintaniamo e ovviamente crolliamo istantaneamente dal sonno.

Al mattino ci svegliamo tardi..... sentiamo tedeschi già attivi che girano, e per fortuna non invadono la nostra privacy......

P9130890.JPG
P9130897.JPG



Il nostro luogo cena :woot::roll:, e la nuova tenda dei nostri due amici, una Vaude hogan arancione, perfetta per lo stealth camping devo dire.

P9130898.JPG


Preparo un tè, usando il mio fiero hobo stove alimentato a legna.
Nonostante i rametti bagnati va bene. Meno male son conifere altrimenti sarebbe stato un bel lavoro...

P9130904.JPG


Togliamo il cibo dagli alberi. Chiedo al mio uomo dove ha messo i panini per la colazione. Avevamo programmato pane e cioccolato.

Dove ha messo i panini?? Nello zaino!!! Ce li siam dimenticati! E lo zaino era per terra....

P9130905.JPG


un topino è venuto a far festa.... avevo visto due occhiettini neri sbucare a studiarci, la sera prima!!!! Pazienza, decidiamo di evitare carboidrati e lanciarci sul cioccolato :wall:
Per fortuna lo zaino era aperto per cui non è stato mangiucchiato a sua volta :si:

Alla bellezza delle 11 passate impacchettiamo tutto e riprendiamo il nostro cammino

Una salamandra

P9130910.JPG


Alberi

P9130915.JPG


Alberi

P9130920.JPG



Alberi con sopra altri alberi

P9130923.JPG


Alberi & funghi

P9130918.JPG



Ci avviciniamo alla civiltà e c'è una bella fontana, dotata anche di boccale :lol:

Notate la "sequenza"? :rofl::rofl::rofl:

P9130925.JPG
P9130926.JPG
P9130927.JPG


:lol::lol::lol::lol::rofl::rofl::rofl::rofl::rofl::biggrin::biggrin::biggrin::biggrin::biggrin:

La camminata purtroppo giunge al termine, preannunciando che presto incomincerà una nuova giornata lavorativa. Purtroppo, in questo mondo, siamo tutti quanti chiusi in una gabbia:

P9130931.JPG


saluti e alla prossima!
 
Ah, che soddisfazione, i panoramidello Schwarzwald! Mi è proprio piaciuta, specie nella zona più a nord (proprio questa, insomma) che è ricca di acque e laghetti.

Grazie anche per la ricetta, quasi quasi la sperimento in questi giorni a casa! :)
 
quando leggo le vostre escursioni non so se ammirare di piu' i posti che girate (favolosi, indipendentemente dalla presenza di montagne o meno) o le prelibatezze che cucinate :sbav:
 
le escursioni diventano spesso un motivo per cucinare e sperimentare cose nuove :biggrin:
Quasi quasi cucino più volentieri fuori rispetto a che a casa!

Non ero mai andata nella Schwartzwald nord e devo dire mi è piaciuta molto. Poi ho un debole per i laghetti!!!
 
Prima ho imparato a fare il risotto allo zafferano, ora questa ricetta dovrò provarla. Grazie Grizzly sempre argomenti interesanti i tuoi!
 
... ma un libro di cucina outdoor, ricette, attrezzi, tecniche di impacchettamento, trasporto e cottura, tascabile, plastificato con molte figure no????
Secondo me sarebbe un successone...
Complimenti!
 
C'era con noi un'amica indiana e mi ha spiegato che in teoria il curry è un piatto, non un mischione di spezie, come usiamo noi.
In realtà non è UN piatto ma PIU' piatti poichè identifica più il concetto di sugo, salsa che un qualcosa di specifico ed ogni piatto ha un suo curry che ovviamente può variare da zona a zona o di famiglia in famiglia. Quello che in Italia si chiama curry in india viene indicato come masala che comunque non è un "codificato" poichè esistono vari tipi di masala anche se ne esistono con ricette più o meno tipiche.

Inoltre anche il curry, inteso come sugo, salsa, ha varie ricette in molti paesi asiatici, ad esempio il curry giapponese, pur derivando da quello indiano, grazie agli inglesi, ha assunto nel tempo una sua connotazione gastronomica ben precisa tanto da diventare "quasi" un piatto tradizionale.

Se ti piace provare :) .... guarda la ricetta per lo zighinì etiope .... è un piatto unico a base di carne (manzo o pollo) che prevede l'uso di una miscela (piccante) di spezie chiamata berberè (in germania dovresti trovarla più facilmente già preparata anche se vale la regola del curry) ..... un pò complicato farlo in escursione ma in cucina è fattibile.

Ciao :si:, Gianluca
 
... ma un libro di cucina outdoor, ricette, attrezzi, tecniche di impacchettamento, trasporto e cottura, tascabile, plastificato con molte figure no????
Secondo me sarebbe un successone...
Complimenti!
ahah! Grazie, sinceramente non avevo mai pensato a scrivere un libro gastronomico per escursioni. E' una bella idea e potrei dedicarmici, ma mi manca ancora un po' di esperienza per far venir fuori una bella cosa!
Ci studierò su per il futuro.... non si sa mai.... potrei farne uno bilingue....

Bello! molto bello! Peccato per il pane mangiucchiato. Ma sicuro che son stati topi?
Si si, topi topi, quelli di campagna col pancino bianco.
ne avevo visto uno alla sera, che ci adocchiava.... il cibo appeso non l'han toccato, ma quello dimenticato a terra... si :(
 
Il prossimo (prima o poi) progetto da commissionare al mio uomo :biggrin: (le mie capacità elettoniche son = a zero) sarà un "food dehydrator".
IMHO avere la possibilità di disidratare le verdure come i broccoli, carote, ceci cotti, peperoni eccetera amplia enormemente le possibilità culinarie in escursioni prolungate!!!
 
:rofl::rofl::rofl:

Prima o poi.... il problema è che ho poco tempo...
Il tempo che mi resta lo dedico a scrivere qua e al cazzeggio :roll:, alle uscite outdoor :woot: e alle pulizie di casa :cry:
 
Bel reportage Grizzly, come sempre.

Ma le storie che mi hanno raccontato che la Foresta Nera è pericolosa perchè ci girano degli psicopatici assassini è falsa?
 
Mah, ce lo hanno raccontato delle ragazze tedesche dicendo che la Foresta Nera era pericolosa da frequentare appunto perchè si poteva incontrare della brutta gente...
Forse ci volevano solo prendere in giro.
 
Scherzi a parte.... per i pericoli della foresta nera non c'è troppo da preoccuparsi IMHO.
Sono uguali a quelli di qualsiasi luogo, campeggiando all'aperto. E' sempre meglio evitare di campeggiare in zone troppo accessibili dalle auto.
E' anche bene nel caso della Schwarzwald prestare attenzione alle zone di taglio alberi e alle zone-periodo di caccia.
Brutti ceffi capita di vederne (in ogni paese) ma non ne ho mai avuto per il momento contatti diretti :help:

Ancora, nel caso di questa foresta va prestata tanta attenzione al vento. Può succedere che ci siano venti fortissimi, anche a 100 km/h od oltre. In questo caso stare nelle zone boscate più esposte può non essere bellissimo :help::help::help::help:
Ocio a non campeggiare nei pressi di alberi morenti o abeti "bianchi", prossimi alla caduta!!!!:gover:

Appendete il cibo per evitare che i topolini rosicchino :biggrin:
 

Discussioni simili



Alto Basso