Wind-stopper, forse mi sono convertito?

Anni fa avevo comprato una giacca anti-vento della Vaude (maniche staccabili, peso sue due etti e qualcosa, purtroppo senza cappuccio), pagata mi sembra sui 50€ ma rivenduta un paio di anni dopo per inutilizzo...

Quest'inverno però al Deca mi sono convinto di riprovarci... preso un windstopper da trail running in offerta a miseri 19€ (+o- identico a questo) che pesa la metà del predecessore (120gr in XL), chiuso è grande come un'arancia, ed ha (deo gratia!) il cappuccio:

187317


Costa e pesa neanche la metà del predecessore, e chiuso è minuscolo...concedo una seconda chance per questo tipo di capo!

Battesimo del fuoco (anzi del ghiaccio) la settimana scorsa sul monte Vettore, parco dei monti Sibillini: scampone pomeridiano verso la cima, quota media sui 2.000m, temperatura all'avvio penso sui 12 gradi, vento della madonna... la mogliettina mi chiede se con quella bora ero davvero convinto di mettermi in cammino, io "ci provo va!"

Parto con un pile + berretto in pile + windstopper...

In salita benone, il vento mi piega ma non mi fa soffrire il freddo, tengo una buona andatura, sudo un po' (niente temuta sauna) ma non mi si gela addosso, e nei tratti meno ripidi l'intimo si asciuga senza problemi.

Fortuna che nello zaino avevo dimenticato dei guanti perché le mani erano l'unica parte congelata del corpo... quando devo togliermeli per fare qualche foto son dolori.

Faccio 600m di dislivello in un'oretta e mezza, arrivo a 2200m, la cime sui 2400 la devo lasciare perdere perché son partito tardi - sono già le 17 passate - e c'è ancora molta neve da li in poi.

Far le foto senza guanti con quel vento è una sofferenza... e ci credo, guardo il termometro dello zaino e segna 4°...temperatura percepita ampiamente sotto zero!

Ma rimango con pile da 8€, windstopper da 19€, berretto e guanti "primo prezzo tecnico" e sto ancora bene (cappuccio ben su e ben chiuso, ovviamente).

Dire al calduccio sarebbe falso, ma non ho mai tremato e in quella situazione per me è davvero tanto.

Mangio un paio di barrette e scendo... ed anche in discesa tutto ok.

Salita e discesa vestito sempre uguale senza mettere/togliere/mettere/togliere strati... non ci sono abituato ;)

Hardshell li ho sempre usati troppo poco per giustificarne il peso nello zaino, solitamente porto dietro sempre e solo pile/piumino/poncho, ma mi sa che da questa settimana aggiungo anche il windstopper...
 
Scusa l'ignoranza in merito ma la differenza rispetto ad un classico k way è che questo dovrebbe essere più traspirante? Io personalmente usavo un softshell molto buono del deca mentre camminavo e fa freddo. Ma quando ti fermi per pernottare a volte avevo freddo e dovevo sostituire con piumetta leggera sempre del deca.
 
Beh penso che sostanzialmente non sia "impermeabilizzato", per fermare il vento più efficacemente puoi usare 2 strati filati a 90°...
Quello postato da @paiolo però è anche idrorepellente, bel pezzo
 
Parto con un pile + berretto in pile + windstopper...

In salita benone, il vento mi piega ma non mi fa soffrire il freddo,
Scusami non ho capito però se il vento lo ferma oppure no............
bella recensione/racconto :poke:.........(a questo punto postaci anche qualche foto visto il sacrificio....)
comunque visto che sembri soddisfatto mi sembra un buon prodotto da avere dietro a quel prezzo e a quel peso.
 
@Agos80, esatto... non è impermeabile, traspira MOLTO di più e pesa la metà.
Pile + windstopper penso abbiano un effetto complessivo simile ad un softshell, però personalmente mi ci trovo meglio perché:
- due pezzi distinti sono più modulabili: in un bivacco tengo solo il pile senza windstopper, d'estate posso tenere solo il windstoper senza pile
- i softshell solitamente (ma ci sono eccezioni) non hanno il cappuccio, per me indispensabile (quando tira vento soffro molto a collo e testa, anche se ho il berretto)
- i softshell pesano solitamente sui 5-6 etti, pile + windstopper 3 etti abbondanti (io sono uno molto attento agli etti)
- tralasciando che anche come prezzi pile + windstopper sono 8+20€ invece dei 45-60€ di un softshell sempre del Deca...

@fabtr9 sì il vento lo ferma molto bene ...per le foto spero di postarne qualcuna nel pomeriggio!

Difetto di questo specifico windstopper è che non ha tasche (è pensato per chi fa running, non trekking). Forse avrei dovuto valutare meglio l'helium, più orientato al trekking:

187320


(e che costa 19€ tutto l'anno, anche non in offerta...)
 
Ultima modifica:
@Agos80, esatto... non è impermeabile, traspira MOLTO di più e pesa la metà.
Pile + windstopper penso abbiano un effetto complessivo simile ad un softshell, però personalmente mi ci trovo meglio perché:
- due pezzi distinti sono più modulabili: in un bivacco tengo solo il pile senza windstopper, d'estate posso tenere solo il windstoper senza pile
- i softshell solitamente (ma ci sono eccezioni) non hanno il cappuccio, per me indispensabile (quando tira vento soffro molto a collo e testa, anche se ho il berretto)
- i softshell pesano solitamente sui 6 etti, pile + windstopper 3 etti abbondanti (io sono uno molto attento agli etti)
- tralasciando che anche come prezzi pile + windstopper sono 8+20€ invece dei 50-60€ di un softshell sempre del Deca...

@fabtr9 sì il vento lo ferma molto bene ...per le foto spero di postarne qualcuna nel pomeriggio!

Difetto di questo specifico windstopper è che non ha tasche (è pensato per chi fa running, non trekking). Forse avrei dovuto valutare meglio l'helium, più orientato al trekking:

Vedi l'allegato 187320

(e che costa 19€ tutto l'anno, anche non in offerta...)
Io ho preso la versione di quello sopra con maniche staccabili e mesh laterali listino 30 euro pagato la metà.
Chiaramente parliamo di windstopper per modo di dire nel senso che è un tessuto unico, all interno non è laminata alcuna membrana della Gore..
Che bloccherebbe il 100% del vento probabilmente traspirando molto meno. Tra l altro il windstopper è un quasi terzo strato perche tiene anche una piovuta.
A dimostrazione che per hiking puoi spendere quattro soldi ..
Il mio terzo strato è un kway da nautica in caso di acquazzone 25 euro.
C è da dire che nel calderone dei softshell buttano tutto, al deca per softshell intendono di solito un ibrido pile/ tessuto piu fino o ovatta/ pile leggero di solito ai fianchi, laminato con una membrana antivento per davanti a volte anche per dietro.
Ho anche un softshell senza membrana di tutt altra fascia di mercato.. Arxteryx costa 7 volte tanto ma lo preso quasi a meta prezzo.. A parte la lavorazione che è praticamente a livello sartoriale, a parte riparare dal vento chiaramente non al 100% perche traspira bene il vantaggio è che tiene una pioggia leggera e fine per ore.. A parte il cappuccio (ma ci ficco su un berretto del deca) e un po le spalle
 
Bravo Paiolo, è più o meno la stessa configurazione che uso io, la differenza è che al posto del pile uso una termica (aderente) pesante (quelle "flanellose" all'interno) ed il wind-stopper l'ho preso nel reparto bici, 9 euro, ma credo che cambi solo x il fatto che il mio non ha il cappuccio.
Io non sento il TOTALE isolamento dal vento, ma è sufficiente per toglierne il fastidio e per proseguire senza alcun patema.
E' così anche per te o ti senti proprio schermato al 100%?

Proverò a vedere come sono questi nuovi Wind-stopper, magari sono migliorati.
 
Chiaramente parliamo di windstopper per modo di dire nel senso che è un tessuto unico, all interno non è laminata alcuna membrana della Gore...Che bloccherebbe il 100% del vento probabilmente traspirando molto meno.
Per come l'ho capita io, il windstopper NON deve avere alcuna membrana impermeabile (al max essere idrorepellente per reggere la pioggia fine), altrimenti diventa un guscio e non stiamo più parlando della stessa cosa.

@Orcodeiboschi : Non isola dal 100% del vento, semplicemente dentro ci stavo bene ed il sudore non mi si gelava addosso, con la giusta ventilazione per non farmi la sauna

Ci sarebbe da dare un occhio anche a questo windstopper sempre del Deca, con capuccio, da soli 15€...magari ce la si può cavare davvero con poco:
187321
 
Per come l'ho capita io, il windstopper NON deve avere alcuna membrana impermeabile (al max essere idrorepellente per reggere la pioggia fine), altrimenti diventa un guscio e non stiamo più parlando della stessa cosa.
Infatti è quello che penso io ma la membrana Gore Windstopper de facto è quasi un terzo strato.
Poi se qui stiamo usando la parola windstopper come sinonimo di antivento siamo tutti d'accordo. Credo che Gli inglesi l antivento lo chiamino genericamente windbreaker
 
Anche per me baselayer pesante + windstopper.
Aggiungo anche che uno strato antivento, non guscio, lo ritengo necessario: l'estate scorsa ad esempio con un sole da 30 gradi all'ombra ero in una brutta situazione quando si è alzato un forte vento, con il guscio non sopporti il caldo, senza congeli, non da morire ma da prendersi un brutto raffreddore si, che a metà di un viaggio non è il massimo. Fortuna che avevo il kway del supermercato, un filato leggerissimo (150g), e mi ha salvato.

Lo uso d'estate comunque. D'inverno nella mia esperienza è opinabile.
 
Grande, è un annetto buono che cerco un antivento da tenere di backup nel caso si rompa il mio.
Io continuo a dare il consiglio di cui sopra: provate nel reparto ciclismo, per me rendono di più di quelli del reparto trekking, a patto di rinunciare al cappuccio.
 
Eh... per me il cappuccio in ambito escursionistico è FONDAMENTALE. Uno dei motivi per cui il primo windstopper che presi anni addietro è rimasto per due anni nel fondo dello zaino prima di essere rivenduto era proprio l'assenza del cappuccio :ka:

Fanno anche molto comodo le tasche per le mani, che il mio attuale windstopper (destinato al trail-running più che all'escursionismo) non ha e di cui sento la mancanza. Avesse le tasche rasenterebbe la perfezione! :D
 

Discussioni simili



Alto Basso