Recensione Xiaomi LPB01ZM - La torcia/powerbank

#1
Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo la Xiaomi LPB01ZM che mi è stata gentilmente fornita dalla stessa Banggood.



Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- Stepless dimming: 11 brightnees modes for different conditions
- charging function: 3350mah capcacity,Strong compatibility for ipod,iphone,mobile,MP3,MP4 etc.
- lightweight and Portable: safe and reliable, perfect for using on travelling and outdoor activities
- emergency: emergency lights can be turned on when you need help


Dove acquistarla

È possibile acquistare la Xiaomi LPB01ZM sul sito Banggood da QUESTA pagina.
Banggood ci mette a disposizione anche questo codice sconto del 25%: " 10ALLF ".
in alternativa potete dare comunque un'occhiata a tutti gli articoli Xiaomi.


La confezione e gli accessori

La LPB01ZM della Xiaomi viene venduta all'interno di una confezione cilindrica di plastica rigida trasparente che lascia intravedere la torcia.



Nella parte inferiore della confezione vi è un adesivo su cui si trovano le informazioni sul prodotto come il suo nome, il tipo e la capacità della batteria, i parametri di input e le informazioni, l'indirizzo ed il sito web del produttore.



Ruotando la confezione troviamo anche i parametri di uscita e l'output massimo generato dal LED, ben 240 lumens.





Per finire vi sono due codici a barre e lo sku del prodotto.



Una volta estratto tutto dalla confezione, troveremo:

- la torcia
- il laccio da polso
- il cavo USB->microUSB per la ricarica (lungo poco più di 21 cm)
- il manuale in cinese



Come ho detto prima, il cavo per la ricarica ha i classici plug USB e microUSB.



A seguire ecco la scansione del manuale in lingua cinese. Mi scuso se è poco leggibile, ma per fortuna ne esiste anche una versione in inglese visionabile a QUESTO indirizzo.




La torcia

L'LPB01ZM è la prima torcia della Xiaomi che funziona anche come powerbank. L'intero corpo cilindrico è in alluminio per la maggior parte di colorazione bianca ad esclusione della testa che è grigia satinata. Seguendo la filosofia della Xiaomi, le linee ed l'estetica di questo prodotto sono minimal.
La testa funge anche da interruttore twisty, infatti è libera di eseguire una rotazione completa e senza blocchi sia in senso orario che antiorario. La rotazione non è fluida ma si avranno degli step molto ravvicinati (un po' come la rotellina che regola il volume nelle auto) che emetteranno un clack non eccessivamente sonoro ad ogni step.
All'interno del corpo inoltre si cela una batteria agli ioni di litio (probabilmente una 18650) non estraibile che ha, secondo le specifiche, una capacità compresa tra 3250/3350 mAh.



Appena apriamo la confezione troviamo un adesivo protettivo sulla lente



Una volta tolto possiamo notare il piccolo LED CW della Lumileds (che ha una tinta fredda senza particolari dominanti) in fondo ad una parabola TIR. La centratura del LED, nel mio esemplare, non è perfetta ma non inficia sulla resa visiva.
P.S. non viene specificato il modello del LED.



Di lato si può notare come la lente sia a filo con la testa della torcia e non sia presente alcun trattamento anti-riflesso sulla sua superficie.



Subito sotto la testa si trova una barra orizzontale, parzialmente visibile, che alle 2 estremità ha due cerchi (uno pieno e uno vuoto al centro) che ci indica il verso in cui girare la testa per poter aumentare o diminuire la luminosità della torcia visto che questo modello ha ben 11 livelli luminosi.



Sul fianco della torcia si trova il logo della Xiaomi e le informazioni della torcia. In coda si trova il foro in cui poter inserire il laccio da polso.



La coda, così come per la testa, arriva con un adesivo a protezione delle porte. Un foro lascia visibile l'interruttore in coda. Esso ha una corsa brevissima ed un click poco udibile. Dietro l'interruttore sono inoltre presenti 3 indicatori (uno rosso, uno giallo ed uno verde) che avvisano l'utente della carica residua.
Le scritte sull'adesivo ci informano come abilitare e disattivare l'SOS.



Tolto l'adesivo, troviamo le porte USB e microUSB in tutto il loro splendore. Vista l'assenza di tappini o altre protezioni, direi che questo prodotto non è assolutamente resistente ai liquidi.
Da notare inoltre la presenza dell'altro foro per il laccio da polso.




La batteria, il sistema di ricarica e di scarica

La Xiaomi LPB01ZM è dotata di una batteria integrata non estraibile. Dalle specifiche sappiamo che approssimativamente ha una capacità di 3250/3350 mah ma non è dichiarato che tipo di batteria è e tantomeno di che brand è. A giudicare dalla sua capacità e dalle dimensioni della torcia, sono quasi sicuro che si tratta di una 18650.

Ad ogni modo, per ricaricarla basta collegare l'USB ad un alimentatore da muro o da auto (come ad esempio lo CZCDQ01ZM, sempre di casa Xiaomi), inserire il plug microUSB del cavo di ricarica nell'apposita porta e aspettare il compimento della ricarica. Essa comincia ad una velocità di poco meno di 1 A e l'indicatore luminoso sotto l'interruttore lampeggerà di rosso.



Con il passare del tempo, la velocità di carica superà di poco 1 A e l'indicatore, con il ricaricarsi della batteria, lampeggerà alternando i colori arancione/rosso prima e arancione/verde poi.



Il processo di ricarica impiega circa 3 ore e 30 minuti per terminare e portare la batteria interna al 100%. L'indicatore verde rimarrà acceso in maniera fissa per comunicarci l'avvenuta ricarica.



Ovviamente, dato che la torcia ha anche una uscita USB con un output di 1 A, può essere usata come powerbank per ricaricare altri dispositivi.
Ho provato anche a caricare il mio telefono che ha una batteria di 3000 mAh. Partendo dal 3%, la carica si è fermata al 78%. La dispersione rilevata dalla torcia/powerbank è del 28%... Non male!
N.B. Se possedete degli smartphone dotati di USB Type-C potete comunque acquistare un adattatore microUSB -> Type-C come QUESTO




Come funziona

La LPB01ZM ha dodici livelli selezionabili di cui uno speciale (lo Strobo).

Tra tutti i livelli a disposizione si conosce solo quello massimo che ha 240 lumens.

Accensione/Spegnimento

Dato che la torcia è una twisty, si accenderà ruotando la testa. Una rotazione decisa verso destra di più scatti (indipendentemente dal loro quantitativo) accenderà sempre la torcia al livello minimo.
Per spegnere la torcia ci sono due metodi: Il primo, più lento, consiste nel ruotare la testa verso sinistra (se saremo ai livelli alti bisognerà ciclarli tutti fino a raggiungere il minimo) fino a raggiungere l'ultimo livello ed eseguire un ultimo scatto per spegnerla; Il metodo più veloce è quello di pigiare una volta l'interruttore in coda.

Cambio livelli

A torcia accesa, basterà una rotazione verso destra per salire di livello (un clack = un livello) o verso sinistra per scendere. La torcia non ha memoria e non ha un comando per richiamare velocemente il Turbo.

Livelli speciali

Secondo le istruzioni, la torcia dispone di uno Strobo ma nella realtà è più un lampeggio lento (sembra più un beacon con 2 differenti frequenze che si alternano).
Per abilitare lo Strobo basta pigiare tre volte in rapida successione l'interruttore in coda. Un click sull'interruttore per spegnere lo Strobo. Non succederà nulla se ruoteremo la testa con lo Strobo attivo.

Indicatore di carica

Pigiando una volta (a torcia spenta) l'interruttore in coda, possiamo sapere in maniera approssimativa di quanta carica disponiamo grazie agli indicatori luminosi.
Luce verde -> carica al 100%
Luce verde/arancio -> carica tra il 90 ed il 50%
Luce rossa/arancio -> carica tra il 50 ed il 20%
Luce rossa -> carica tra il 20 ed lo 0%

Blocco/Sblocco

La torcia è sprovvista di blocco elettronico ed è impossibile usufruire di quello meccanico.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La Xiaomi LPB01ZM è lunga 12,03 cm, ha un diametro di 2,56 cm e pesa 102 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande e una 18650,



e con la Nitecore EC22.






Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte (ovviamente) con la batteria integrata nella torcia. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 21° senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



Tutte le foto a seguire sono state scattate con il bilanciamento del bianco regolato sui 5200K.

Questa foto è stata scattata ad una distanza di 40 cm dal muro.



Ampiezza del fascio



Beamshot al livello massimo (240 lumens). La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa un metro ma, grazie alla presenza di un sottospill molto luminoso, ci ritroviamo luce anche a pochi cm dai piedi.



La casetta si trova a 70 metri, ho usato lo stesso livello di prima.



Gli alberi in fondo si trovano a circa 150 metri, ovviamente non si vedono. Ho usato sempre il livello massimo.




Considerazioni personali

Estetica lineare e pulita per questa torcia, anche se le sue forme prive di spigoli non la rendono affatto antirolling.
Questa torcia/powerbank è un prodotto simpatico e funzionale, immancabile oggetto all'interno della borsetta, di uno zaino o perchè no, anche su un mobiletto di casa.
I suoi 240 lumens sembrerebbero pochi visto a cosa ci ha abituato il mercato ma bastano per essere usati in molti contesti. La loro regolazione è anche accettabile e la durata, data dalla batteria integrata, è più che sufficiente al livello massimo.
Gli altri livelli hanno steps di circa 20-25 lumen e faranno senz'altro aumentare il runtime.
Anche la funzione powerbank non è affatto male, l'output è veloce e possiamo ricaricare qualsiasi dispositivo. Basta ricordarsi che la carica disponibile non è sufficiente a ricaricare completamente la maggior parte degli smartphone odierni ma è l'ideale per un eventuale "rabbocco di emergenza".
In alternativa si può sfruttare l'uscita USB per alimentare alcuni dispositivi come ad esempio: una luce flessibile per trasformare il powerbank in una abat jour, sventolarsi con un mini ventilatorino se la temperatura esterna dovesse richiederlo e, cosa più importante, disporre di un ripetitore wifi mobile dentro o fuori casa casa per coprire una eventuale zona che non viene raggiunta facilmente dal segnale internet.
Utilizzarla non è complicato, basta ruotare la testa per accenderla, regolare i livelli e spegnerla. Niente di più facile!
L'unico difetto, dovuto alle porte USB/microUSB scoperte, è la totale assenza di protezione dai liquidi. Ma basta prendere le dovute precauzioni o utilizzarla in contesti asciutti.
Dal mio punto di vista è ottima per essere lasciata dentro casa nell'eventualità che si verifichi un black-out oppure, grazie alla sua semplicità di utilizzo, per essere affidata anche a delle persone anziane.


Voi cosa ne pensate di questa Xiaomi? Secondo voi è più una torcia o più un powerbank? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

Contenuti correlati

Alto