Zaini Decathlon sottovalutati?

Ciao a tutti, da un po valutavo l acquisto di uno zaino della Quechua, (nello specifico il Trek 900 Symbium 70+10) ma ho letto in giro per il forum che quasi nessuno li consiglia.
Perché?
Nel senso, a parte il discorso peso (nel mio caso grammo più o grammo meno non fa tantissima differenza) cosa hanno che non va? A me sembrano ben fatti e belli robusti, per carità non sono un esperto, ma considerando che costano meno di marche più blasonate io non ci vedo queste enormi differenze tali da doverli sconsigliare.
Non vuole essere una provocazione, seriamente, perché molti li sconsigliano?
 
Quechua è una marca che oggi (a torto) significa per noi italiani solo entry level.
Quechua è un marchio non recente (1997) che ha una fabbrica vicino a Courmayeur (Sallanches), quindi vicino alle Alpi, ed è stato acquisito da Decathlon, non a torto, perchè (almeno in Francia) è sempre stato considerato molto bene.
Ovviamente non si tratta di Simond o Millet, non hanno l'esperienza di Black Diamond o Patagonia, però non è vero che la roba prodotta è fatta male.
Se si va sui cammini (pellegrinaggi) europei, Queachua è sicuramente la marca più gettonata, e anche in montagna sta avendo un discreto successo (e non solo perchè i loro store sono ormai dappertutto...).
Da parte mia, avendo conosciuto Decathlon in Francia negli anni 90, ho ancora in buonissimo stato tende (le mitiche T1 e T2, per chi se le ricorda) che uso addirittura su ghiacciaio, e zaini, tutta roba che non ho intenzione di sostituire perchè ancora molto efficienti.
Certo, dipende dall'uso, le cose tutte prima o poi si rovinano o perdono molte delle loro capacità, ma sono rimasto stupito da alcuni loro prodotti.
Forse un pochino di scarsa qualità l'ho trovata nelle calzature, mercato difficilissimo dove comunque Decathlon ha trovato una ampia fetta di mercato per il prezzo decisamente abbordabile, soprattutto per chi cresce in fretta (bimbi e ragazzi).
 
Ciao a tutti, da un po valutavo l acquisto di uno zaino della Quechua, (nello specifico il Trek 900 Symbium 70+10) ma ho letto in giro per il forum che quasi nessuno li consiglia.
Perché?
Nel senso, a parte il discorso peso (nel mio caso grammo più o grammo meno non fa tantissima differenza) cosa hanno che non va? A me sembrano ben fatti e belli robusti, per carità non sono un esperto, ma considerando che costano meno di marche più blasonate io non ci vedo queste enormi differenze tali da doverli sconsigliare.
Non vuole essere una provocazione, seriamente, perché molti li sconsigliano?
Quelli del decathlon sono buoni zaini, ma quello che hai puntato nello specifico non lo consiglio, non perché non sia buono, ma perché allo stesso prezzo puoi prendere un ferrino, o un osprey. Per me vanno bene i prodotti di fascia media del decathlon, magari in offerta. Ma se punti a prodotti decathlon di fascia alta perdono di qualità prezzo, a questo punto conviene prendere un prodotto di marca. Nel tuo caso lo zaino decathlon costa 140 euro mi pare, a quel prezzo puoi acquistare ben altro.
 
Sono un utilizzatore di zaini Decathlon da un pò di tempo, il 22 lt Alpinism ( per alpinismo estivo ) e il Quechua 30 lt ( per la falesia-trekking breve ) che seppur maltrattati sono ancora validi. Per esigenze più specialistiche ( alpinismo invernale o vie lunghe ) mi sono dovuto orientare su prodotti più blasonati ( e ben più costosi ) tipo Millet. Non ho esperienza di trekking lunghi, ma credo che se non ci sono esigenze particolari gli zaini del Deca vadano sufficientemente bene.
 
Considero gli zaini Decathlon in genere un buon compromesso tra qualità e prezzo, almeno nella fascia medio bassa. Sono buoni zaini per escursioni occasionali oppure per iniziare a capire le proprie esigenze e orientarsi in seguito a prodotti di maggior qualità e più costosi. Per quanto riguarda il modello da lei indicato, vista la spesa, investirei quei soldi su marche più del settore: con quei soldi porta a casa un buon prodotto e di buona qualità. Mi pare che altri utenti le abbiano dato valide indicazioni. Ancora sugli zaini Decathlon (fascia sotto i 70 euro): la qualità dei materiali va purtroppo scadendo di anno in anno. Se si vuole uno zaino subito e non si hanno ambizioni allora si va alla Decathlon. Se si vuole fare un po' di ricerca in internet e comparare i materiali usati, allo stesso prezzo Decathlon si può acquistare uno zaino decisamente superiore. Anche qui tutto dipende dall'uso dello zaino; se è occasionale oppure frequente.
 
Ti racconto un mio aneddoto:
non avevo bisogno di sostituire il mio Deuter shark 32, ma non sarebbe stato male avere qualcosa di un poco più voluminoso per l'attrezzatura invernale che a volte appendevo fuori.
Vado in negozio Decathlon (non volevo spendere molto) e ne trovo uno a 50euro delle dimensioni che mi servono, ma non esattamente dello stile che volevo, ne restano tre di quel modello, li guardo tutti e tre e solo l'ultimo lo trovo perfetto; tra l'altro qualcuno s'è fregato una pompa della BTwin ed ha messo il cartone del packaging proprio in quello zaino.
Rimetto tutto a posto e vedo sul sito se c'è qualcosa a meno o più bello e lo stesso zaino è scontato online del 50%, lo ordino (a quel punto 25 euro erano proprio una spesa ridicola) col ritiro in negozio, ci vado e chiedo di poterlo visionare prima di ritirarlo e pagarlo.
Appena lo apro ritrovo il cartoncino della pompa e quindi lo prendo senza troppi patemi ed eran passati solo due giorno da quando ho "rischiato" di pagarlo il doppio.

Morale, gli zaini, come tutti i prodotti Decathlon, non sono male o bene, dipende dal singolo articolo che ti capita, probabilmente la causa principale del prezzo competitivo sta nell'inesistente controllo qualità.
Difficile quindi consigliare una cosa che potrebbe essere mal fatta, ma se ti rechi in un punto vendita e hai pazienza, trovi comunque qualcosa di valido.
Discorso a parte, poi se vuoi "l'eccellenza" che paghi e ti vizia, mentre Decathlon è essenzialmente solo "efficienza".

Ah lo zaino ce l'ho ormai da più di sei anni ed è ancora perfetto, ha tenuto più del Deuter che però è ingegnerizzato meglio.
 
Ultima modifica:
Ciao a tutti, da un po valutavo l acquisto di uno zaino della Quechua, (nello specifico il Trek 900 Symbium 70+10) ma ho letto in giro per il forum che quasi nessuno li consiglia.
Perché?
Nel senso, a parte il discorso peso (nel mio caso grammo più o grammo meno non fa tantissima differenza) cosa hanno che non va? A me sembrano ben fatti e belli robusti, per carità non sono un esperto, ma considerando che costano meno di marche più blasonate io non ci vedo queste enormi differenze tali da doverli sconsigliare.
Non vuole essere una provocazione, seriamente, perché molti li sconsigliano?
Allo stesso prezzo o anche meno preferisco il marchio tashev di qualità e robustezza molto superiore
 
Per come la vedo io, l'areazione sulla schiena degli zaini Quechua è oscena. La robustezza ed il prezzo non li discuto, ci vado a lavorare con un Quechua 22 in cordura, sta sempre in giro per cantieri da 2 anni ed è ancora "abile". Per dire un Columbus è durato pochi mesi. In fin dei conti, a lavorare sì, in escursione nemmeno a pagamento. Poi c'è chi ci si trova bene...
 
Mah.. chi l'ha detto che gli zaini Decathlon sono scarsi? dopo averne acquistati diversi perche' cercavo lo zaino,la mia scelta si e' focalizzata su un Forclaz Trek 500 50+10 nero. Dire che mi ci trovo bene che ha questi pregi e questi difetti lascia il tempo che trova perche' uno zaino e' come un abito,ti deve calzare a pennello,lo devi provare. La storia dell'areazione e' tutta una bufala o uno stratagemma inventato per chi in montagna ci va' con le scarpette di Gucci, meno il dorso regolabile. Quando si procede con 10 chili e piu' sulle spalle per ore si suda,punto. per il resto non ne enuncio come dicevo le qualita' o i difetti ma una soluzione utilissima tra i tanti zaini in vendita al DECA ha attirato la mia attenzione ed è stato il motivo percui l'ho preso: Il porta borraccia inclinato.Per chi lo fa' sa' che e' una operazione fastidiosa chiedere a chi sta dietro di aiutarti a infilare la borraccia perche' in verticale non la reinfila nemmeno un contorsionista. E la sacca idrica? ha un meraviglioso sapore di silicone che non ti abbandona nemmeno dopo averla lavata con candeggina quindi nein. Il resto sono le solite cose ma fatte bene.Provatelo in negozio. Ho avuto deuter,Osprey e Ferrino ma adesso ho un bellissimo ed efficentissimo Forclaz trek 500.
 
Come dice Erri de Luca ci vogliono tre magliette per l'escursione giornaliera : una per l'inizio, che va sostituita con una asciutta se ci si ferma a lungo, maglietta con la quale si effettua il ritorno e poi si cambia con un terza asciutta, ovviamente,per il viaggio di ritorno in auto o con altri mezzi.;)
 
Io sudo molto e la schiena "asciutta" durante un trekking la trovo una chimera.
Sudo normalmente anche in situazioni di sforzo senza zaino (running, calcio, palestra,...) ed anche quando ho il marsupio lombare la schiena mi suda lo stesso, dopotutto se mi suda la fronte non pretendo certo che uno zaino mi mantenga il retro asciutto.
La bontà dell'areazione la valuterei al massimo provando lo zaino da fermo o in situazioni di vita normale, giusto per capire le varie differenze tra modello e modello, ma alla fine il risultato durante un'escursione cambierebbe solo di poco il comfort.
La valutazione la baso al massimo sul fatto che quello che c'è dentro lo zaino non si bagni di sudore, ecco quello sì che per me farebbe la differenza, ma ormai quasi tutti gli zaini moderni permettono questo isolamento, anche i meno performanti.
 
E quindi carissimi per rientrare in tema e per non deludere le aspettative di Marco90, direi di rivalutare a tutti gli effetti gli zaini Decathlon che non hanno nulla da invidiare a brand piu blasonati ma poi vorrei capire blasonati per cosa? io, come dicevo sopra, ed evito di riscrivere i marchi,ho rivenduto all'istante due zaini,acquistati in successione e subito rivenduti che mi hanno super deluso per diversi aspetti,uno fra tutti, il materiale e gli scomparti, entrambe le cose progettate da chi in montagna ci va' una volta l'anno...Salvo i Ferrino che hanno l'unica pecca di pesare.Se ci si applicassero un po' su questa storia ne venderebbero a migliaia.
 
Per la mia esperienza non sono d’accordo. Faccio spesso uscite giornaliere con 4/5 chili, quindi certo non uscite dove serva la robustezza dei materiali o lo scarico del peso, e quindi avevo preso un quechua piuttosto base da 20€. L’ho cambiato dopo un po’ con un Osprey Hikelite, che è uno zaino base della Osprey da 50€ (Quindi mica tanto di più) perché col primo sudavo come con un keyway addosso mentre col secondo sudavo come uno che cammina senza keyway.

Ho anche confrontato due zaini da 50lt a pieno carico, un foreclaz e di nuovo un Osprey e li la differenza sullo scarico del peso da schiena/spalle a anche mi è parsa significativa.

Non citi la differenza di robustezza dei mateirali (che pure c’è ed notevole) perché se non fai alpinismo secondo me non conta poi molto o comunque non quanto la differenza di costo.
 
Ultima modifica:
Questi sono i miei zaini e come dicevo sopra credo stia tutto nella "fortuna" di trovare quello che si adatta bene alle proprie esigenze.
227060
227061
227062


Entrambe gli schienali, per come sono fatto io hanno lo stesso risultato.
 
premetto che non conosco lo zaino in oggetto, ma se il prezzo è quello che dice salvo87, ovvero 140 Euro circa, preferirei spendere qualcosa in più ed andare su marchi conosciuti.
 

Discussioni simili


Alto Basso