Zaino, ennesimo consiglio

Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio per scelta zaino, perchè dopo aver letto le discussioni egli ultimi 2 anni, ho ancora un dubbio
Utilizzo: prettamente primaverile e estivo, giornaliero ma anche escursioni da pochi giorni (max una settimana), no tenda, dormire solo strutture tipo ostello, rifugio o guesthouse. No arrampicata, alpinismo ecc, solo camminare.
Caratteristiche ricercate: Al momento vorrei comperare solo uno zaino, a settembre abbiamo programmato 3 giorni sul sentiero Liguria, ma vorremmo uscire anche nei weekend giornalmente
Attività praticata:
Esperienza e corporatura: Donna principiante ma altletica, 55 anni, 1.73 x 60 kg
Budget: 150€ max
Prodotti già individuati: Deuter Furura 28 SL, Deuter AC Lite 28 SL, Osprey Sirrus 26, Osprey Sirrus 36. In negozio siamo riusciti solo a provare i Deuter, ho potuto visionare solo Osprey Stratos 50 M/L.

La domanda è questa; per escursione giornaliera il Sirrus 36, secondo voi è troppo grande per uso giornaliero, oppure se riempito poco rimane piccolo e bilanciato? ho visto le misure Sirrus 36 66L x 31W x 31D, Futura 28SL 64 x 28 x 22 (L x l x P). Il Futura pesa di più.
Grazie Roberto
 
Conoscendo gli Osprey, ti posso dire che sono fatti molto bene e si adattano alla perfezione sulla schiena.
Uno zaino da 36 lt. effettivamente per uso giornaliero, potrebbe essere un pò grande, ma se prendi un modello con cinghie di compressione, puoi compattarlo rendendolo adatto anche a brevi escursioni.
Oltretutto, con uno di litraggio inferiore saresti limitato, in quanto, qualora decidessi di stare fuori un pò più tempo, non avresti abbastanza spazio.
Secondo me, anche in considerazione del peso inferiore, faresti bene a prendere l'Osprey.
 
36 l per un escursione di un giorno in inverno sono tanti, in estate sono un enormità. Secondo me ti servono almeno due zaini, un 20l per le escursioni giornaliere estive primaverili , ma anche invernali semplici, e un 40/50 l per le escursioni di 3 o più giorni. Per il 50 l ti consiglio ferrino narrow50 con cui mi trovo benissimo, nom pesa molto.(1.5kg) ma ha lo schienale rigido e imbottito che permette un trasporto confortevole.
Con 100e o poco più ne prendi tranquillamente due di buona qualitá.
 
Ultima modifica:
36 l per un escursione di un giorno in inverno sono tanti, in estate sono un enormità. Secondo me ti servono almeno due zaini, un 20l per le escursioni giornaliere estive primaverili , ma anche invernali semplici, e un 40/50 l per le escursioni di 3 o più giorni. Per il 50 l ti consiglio ferrino narrow50 con cui mi trovo benissimo, nom pesa molto.(1.5kg) ma ha lo schienale rigido e imbottito che permette un trasporto confortevole.
Con 100e o poco più ne prendi tranquillamente due di buona qualitá.
Si, è vero, ma lui ha detto che vorrebbe comprare un solo zaino da usare anche per escursioni di pochi giorni con pernottamento in rifugio o simili, quindi senza tenda, e in quel caso, un 36 lt. andrebbe benone...
 
@Valerius I Ferrino li ha provati (serie Finisterre) ma non è piaciuto il narrow parte da 50 litri.
Lo so che potrei comprarne uno al decathlon per uso giornaliero da 20 litri, la domanda era se il sirrus, che non ho visto, è così grande (a dispetto delle dimensioni sulla carta di pochi cm) rispetto al futura 28 sl che ha provato e gradito.
Pensavo di prendere il sirrus nero su amazon 120 euro (il viola è ignobile), al limite lo restituisco, il futura lo comprerei in negozio (100 euro), non è giusto provare in negozio e comperare online, fino al 10 o 15 % in più non è un problema. Il sirrus 24 coste 89 euro online
 
Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio per scelta zaino, perchè dopo aver letto le discussioni egli ultimi 2 anni, ho ancora un dubbio
Utilizzo: prettamente primaverile e estivo, giornaliero ma anche escursioni da pochi giorni (max una settimana), no tenda, dormire solo strutture tipo ostello, rifugio o guesthouse. No arrampicata, alpinismo ecc, solo camminare.
Caratteristiche ricercate: Al momento vorrei comperare solo uno zaino, a settembre abbiamo programmato 3 giorni sul sentiero Liguria, ma vorremmo uscire anche nei weekend giornalmente
Attività praticata:
Esperienza e corporatura: Donna principiante ma altletica, 55 anni, 1.73 x 60 kg
Budget: 150€ max
Prodotti già individuati: Deuter Furura 28 SL, Deuter AC Lite 28 SL, Osprey Sirrus 26, Osprey Sirrus 36. In negozio siamo riusciti solo a provare i Deuter, ho potuto visionare solo Osprey Stratos 50 M/L.

La domanda è questa; per escursione giornaliera il Sirrus 36, secondo voi è troppo grande per uso giornaliero, oppure se riempito poco rimane piccolo e bilanciato? ho visto le misure Sirrus 36 66L x 31W x 31D, Futura 28SL 64 x 28 x 22 (L x l x P). Il Futura pesa di più.
Grazie Roberto
Ciao.
Prova il ferrino finisterre versione femminile lady 30 litri.
Ottimo il sirrus
Ottimo anche il deuter futura pro 36

Io starei sul litraggio 35-38 poiché ti troveresti poi male nelle uscite di più giorni in rifugio o bivacco

Il sirrus corrisponde al maschile stratos e presenta quindi schienale staccato.
Poi c'è il kyte che corrisponde al maschile kestrel.
Di super comodo e leggero ci sarebbe il eja che corrisponde al maschile exos.

Per un uso polivalente starei o sul Sirrus o sul Finisterre della Ferrino se vuoi lo zaino con lo schienale staccato.
Altrimenti se schienale non staccato sicuramente starei sul osprey kyte più robusto dei precedenti ed ancora più polivalente ma senza schienale staccato.
Io non sono a favore dello schienale staccato in generale però fino a litraggi di 38 può essere comprensibile.
Io posseggo il Kestrel che è il maschile del kyte.
Occhio a parte il litraggio, soprattutto alle misure dello schienale. Gli Americani sono molto abbondanti....
 
Ultima modifica:
Secondo me, se vi appoggiate sempre in strutture, un 36 è grande.. è enorme.. io guardarei un 24, che per le giornaliere o i trekking di 2/3 giorni dovresti starci dentro alla grande con qualche accortezza..

Per quanto riguarda deuter o osprey, io rimango in casa osprey, ho uno stratos 36 LT e un hikelite 18..
Col 36 LT mi porto la tenda, sacco a pelo, materassino e riesco a farci 2 notti max..

Col 18 LT da giornaliero è una goduria..

Può esser che a Maggio vada a fare la via degli dei (5 giorni), e mi appoggerò a strutture.. se andrò, l'intenzione è di optare per il 18 LT..
 
Che ti porti solo cibo, o vai a caccia la sera?? :D:D
È una provocazione. Faccio trekking da 30 anni e ok, una volta i materiali erano voluminosi e pesanti.
Oggi siamo più fortunati in tal senso.
Più giorni in completa autonomia vuol dire: tenda, materassino, fornelletto, cartuccia, cibo per quanto poco, una giacca, un ricambio almeno, un kit pronto soccorso, un kit igiene, un pile, acqua, una frontale...
Ho fatto di tutto con litraggi modesti ma ora anche per questioni di schiena e incolumità personale, ed età voglio che tutto sia dentro lo zaino perché non voglio impigliarmi rovinosamente durante la marcia e perché non voglio sbilanciarmi. Inoltre voglio agevolmente poter coprire con la cover pioggia lo zaino.
Posso fare tutto con 30 litri ma attaccando tutto fuori e quindi verrebbe meno tutto quanto detto sopra. Inoltre tornerei con dei bei mal di schiena.
Ho incontrato due 25 Ennio che facevano la translagorai con un 32 litri. Sfigurati, affamati, stremati con tre quarti della roba attaccata fuori. Non fa per me.
Sarò diventato un perfezionista ma non fa per me. Infatti questi 2 a metà strada circa si sono ritirati.
C'è un limite a tutto.
Sappiamo tutti che un 30 litri è adatto a portare un certo peso oltre al quale ne va non solo della tua schiena ma anche della rovina dello zaino.
È sempre vera la regola che più litri hai a disposizione più lì riempirai ma dopo anni di esperienza queste cose si imparano....
 
Ultima modifica:
È una provocazione. Faccio trekking da 30 anni e ok, una volta i materiali erano voluminosi e pesanti.
Oggi siamo più fortunati in tal senso.
Più giorni in completa autonomia vuol dire: tenda, materassino, fornelletto, cartuccia, cibo per quanto poco, una giacca, un ricambio almeno, un kit pronto soccorso, un kit igiene, un pile, acqua, una frontale...
Ho fatto di tutto con litraggi modesti ma ora anche per questioni di schiena e incolumità personale, ed età voglio che tutto sia dentro lo zaino perché non voglio impigliarmi rovinosamente durante la marcia e perché non voglio sbilanciarmi. Inoltre voglio agevolmente poter coprire con la cover pioggia lo zaino.
Posso fare tutto con 30 litri ma attaccando tutto fuori e quindi verrebbe meno tutto quanto detto sopra. Inoltre tornerei con dei bei mal di schiena.
Ho incontrato due 25 Ennio che facevano la translagorai con un 32 litri. Sfigurati, affamati, stremati con tre quarti della roba attaccata fuori. Non fa per me.
Sarò diventato un perfezionista ma non fa per me. Infatti questi 2 a metà strada circa si sono ritirati.
C'è un limite a tutto.

Avevo immaginato.. cmq a parte la tenda, riesco a metter tutto dentro allo zaino..

Io purtroppo, lascio a casa tutto quello che è superfluo, cerco di prendere il minimo indispensabile..meno cose ho, meglio stò..
 
Però ragazzi, onestamente: dove sta il problema a portarsi dietro uno zaino eventualmente sovradimensionato per l'uscita? Non ditemi il peso o la comodità...Il mio exos da quasi 40 lt lo uso per escursioni in giornata e non lo trovo affatto grande..Pesa 980 grammi e se tiri le cinghie nemmeno lo vedi in schiena. Io sono dell'idea che è meglio abbondare un po' piuttosto che impazzire a trovare i 10 cm. mancanti nello zaino per farci stare a forza di schiacciare l'ultima cosa.....
 
Però ragazzi, onestamente: dove sta il problema a portarsi dietro uno zaino eventualmente sovradimensionato per l'uscita? Non ditemi il peso o la comodità...Il mio exos da quasi 40 lt lo uso per escursioni in giornata e non lo trovo affatto grande..Pesa 980 grammi e se tiri le cinghie nemmeno lo vedi in schiena. Io sono dell'idea che è meglio abbondare un po' piuttosto che impazzire a trovare i 10 cm. mancanti nello zaino per farci stare a forza di schiacciare l'ultima cosa.....
Ma poi non ci si pensa ma lato peso ci son dei 20 litri che pesano come un 60L.
Sulla roba fuori non ancora capito qual'è il vantaggio ad avere uno zaino piccolo invece che uno adatto.
Che poi è già scomodo muoversi(anche in ambito urbano) con uno zaino grande con tutto dentro non mi immagino ad aver roba oltre la sagoma dello zaino.
 
Però ragazzi, onestamente: dove sta il problema a portarsi dietro uno zaino eventualmente sovradimensionato per l'uscita? Non ditemi il peso o la comodità...Il mio exos da quasi 40 lt lo uso per escursioni in giornata e non lo trovo affatto grande..Pesa 980 grammi e se tiri le cinghie nemmeno lo vedi in schiena. Io sono dell'idea che è meglio abbondare un po' piuttosto che impazzire a trovare i 10 cm. mancanti nello zaino per farci stare a forza di schiacciare l'ultima cosa.....
Bhe mezzo kg in meno che potresti ottenere con uno zaino minimal non é poco,
Poi lo zaino mezzo vuoto balla alla grande se corricchi in discesa soprattutto se non usi la sacca idrica ma borrracce sparse che ballano a destra e a sinistra.
Ti diró io col mio ferrino narrow 50 ci ho fatto anche uscite di due ore ma é stato assurdo, ora voglio uscire con zaini dal litraggio congruo . per cui ne servono almeno 3 per coprire le diverse esigenze, quattro é meglio, infatti ora che ho il narrow50, il talon33 e il talon6 sento l esigenza anche di un 15-20l.
Lo zaino mezzo vuoto lavora male e poi é molto brutto da vedere.
 
Tutti i prodotti che hai citato sono ottimi, ma pure io sono un fan di Osprey. Per il litraggio, chiaro che se vuoi uno zaino solo devi prendere la taglia più grande, visto che d'inverno se vai in rifugio potrebbe servirti un sacco a pelo e cestiti extra. Un 36 lt è una misura abbastanza versatile, poi se è mezzo vuoto ci so. Le cinghie di compressione.
 
Astrolabio di Avventurosamente
Alto Basso