Zaino per avventura annuale

Pensavo fosse una battuta quella della 100+20!! :lol:
Credo che 100 litri sia davvero troppo anche in virtù del mai banale mantra "se hai un sacco di spazio, carichi un sacco di roba".
Errore nel quale cado spesso anche per viaggi di breve durata.

Il Tashev lo stavo appunto studiando su come alternativa a Overland e Aether... Mi scoraggia un po il fatto che non abbia accesso ventrale ma solo superiore e inferiore (da quanto mi è parso di capire).

A conti fatti per ora mi sembra di avere due tipi di scelte:
- Osprey Fairpoint 70: che esteticamente mi sembra abbastanza bruttino ma dev'essere super funzionale per quel che ho intenzione di fare (se non farò trekking di più giorni lontano da appoggi come alberghi, ostelli o campeggi, li mi pare che sia un po poco indicato... anche se magari dice la sua lo stesso eh... )
- Ferrino Overland 65+10/Osprey Aether70: Da trekking puro anche se un po più scomodi nell'uso cittadino, sicuramente si comporterebbero bene in caso di avventure più "estreme" nel bush o addirittura nell outback e comunque fuori dal comfort delle grandi città.
Per quanto possa essere un dettaglio da poco hanno tutti e due apertura ventrale così da rendere un pochino più comodo l'accesso "tipo valigia".

Sono davvero indeciso e combattuto tra lo zaino da guerra o lo zaino cargo :roll:

(se ho fatto errori mi scuso, correggetemi pure che ho bisogno di consigli esperti)
 
Il nuovo tashev Mount 60+10 hanno fatto la apertura ventrale di accesso al corpo centrale dello zaino che non era previsto fino a giugno 2019.
Comunque da viaggio è meno pratici degli altri 2 ma molto economico.
Ti consiglio di seguire i pareri di chi ci è già stato. Es LastPrince
 
Pensavo fosse una battuta quella della 100+20!! :lol:
Macché son serissimo :biggrin:

Per il litraggio dovrai scegliere tu, in base anche ai posti in cui soggiornerai, se in luglio ed agosto ti troverai a sud dell' Australia, ci saranno anche temperature sotto lo zero e non è insolito che nevichi. In quel caso ti serviranno dei giacconi ed abiti pesanti che occupano più spazio.
Per il tipo di zaino dipende in che modo ti sposti, noleggi/acquisti un auto/fuoristrada o utilizzi i mezzi pubblici autobus/treni/autostop?
Nel secondo caso ti sarebbe più utile uno zaino da trekking, che sia robusto, magari in cordura e che abbia un buon schienale.
Poi ci sono altri fattori che possono influenzare la scelta se prendere uno zaino piuttosto che una valigia o uno zaino-valigia. Il tuo soggiorno in Australia sarà di tipo stanziale, itinerante o misto?
Se intendi stare per esempio 4 mesi in una città, un mese in un' altra, 2 mesi in un' altra ancora, andrebbe bene anche una valigia. Se invece intendi spostarti spesso dove ogni due o tre giorni ti sposti da una città all' altra ed ogni tanto ti fermi qualche mese giusto per lavorare un po allora sarebbe più comodo lo zaino da trekking.
 
Ultima modifica:
Il nuovo tashev Mount 60+10 hanno fatto la apertura ventrale di accesso al corpo centrale dello zaino che non era previsto fino a giugno 2019.
Comunque da viaggio è meno pratici degli altri 2 ma molto economico.
Ti consiglio di seguire i pareri di chi ci è già stato. Es LastPrince
Appunto stavo cercando di orientarmi su quelli, però comunque non disdegno altre opzioni.
Gran video questo!! Fa stare tutto in un Overland!! Prenderò assolutamente spunto per una checklist.
Macché son serissimo :biggrin:

Per il litraggio dovrai scegliere tu, in base anche ai posti in cui soggiornerai, se in luglio ed agosto ti troverai a sud dell' Australia, ci saranno anche temperature sotto lo zero e non è insolito che nevichi. In quel caso ti serviranno dei giacconi ed abiti pesanti che occupano più spazio.
Per il tipo di zaino dipende in che modo ti sposti, noleggi/acquisti un auto/fuoristrada o utilizzi i mezzi pubblici autobus/treni/autostop?
Nel secondo caso ti sarebbe più utile uno zaino da trekking, che sia robusto, magari in cordura e che abbia un buon schienale.
Poi ci sono altri fattori che possono influenzare la scelta se prendere uno zaino piuttosto che una valigia o uno zaino-valigia. Il tuo soggiorno in Australia sarà di tipo stanziale, itinerante o misto?
Se intendi stare per esempio 4 mesi in una città, un mese in un' altra, 2 mesi in un' altra ancora, andrebbe bene anche una valigia. Se invece intendi spostarti spesso dove ogni due o tre giorni ti sposti da una città all' altra ed ogni tanto ti fermi qualche mese giusto per lavorare un po allora sarebbe più comodo lo zaino da trekking.
Il quesito è proprio questo... Non credo di comprare/noleggiare auto ma non si sa mai, è un viaggio senza programma preciso. Dipenderà molto dalle amicizie che farò là e da come mi sentirò giorno per giorno... Quindi non so ancora dare una risposta precisa alla domanda sul tipo di viaggio, posso dire misto, tra lo stanziale e itinerante. Magari più stanziale all inizio per poi diventare molto itinerante una volta capito come muovermi.
Valutando logicamente si potrebbe riassumere in:
"Zaino trekking: buono per tutto ma un pelino più scomodo se mi fermerò a lungo" ci si può fare di tutto ed adattare sia alle camminate impegnative che ai soggiorni "sedentari", si può dire che sia completo sotto ogni punto di vista, mi preoccupa anche un po la sicurezza e la "fragilità" per spostamenti aerei ecc... Ho paura che me lo distruggano in qualche imbarco.
Zaino valigia: è perfetto per comodità di carico, utilizzo e spostamenti anche aerei, magari meno per il trasporto a spalla, e ho paura di trovarmi davvero in difficoltà qualora dovessi spostarmi spesso a piedi (cioè non riesco a capire quanto può essere trasportabile comodamente, se rimane uno zaino di tutto rispetto o meno... C'è da dire che è un Osprey..).

Sono la confusione in persona, lo so, perdonatemi :ignore:
 
"Zaino trekking: buono per tutto ma un pelino più scomodo se mi fermerò a lungo"
ci ho pensato adesso, secondo me lo zaino non è nemmeno scomodo se ti fermerai a lungo, perchè metterai tutti i vestiti nell' armadio dell' appartamento/camera/hotel/motel/bed and breakfast in cui soggiornerai.

Quindi la priorità andrà data al modo in cui viaggerai, secondo me per te sarà più utile uno zaino da trekking.
 
Ultima modifica:
ci ho pensato adesso, secondo me lo zaino non è nemmeno scomodo se ti fermerai a lungo, perchè metterai tutti i vestiti nell' armadio dell' appartamento/camera/hotel/motel/bed and breakfast in cui soggiornerai.

Quindi la priorità andrà data al modo in cui viaggerai, secondo me per te sarà più utile uno zaino da trekking.
C'è da dire che di alberghi ne vedrò sicuramente pochi, quindi quasi zero armadi privati.. Più che altro starò negli ostelli credo, che nella maggior parte dei casi hanno giusto uno scomparto lucchettabile sotto al letto (leggo che in AUS molti non hanno nemmeno quelli).

Comunque ho capito perfettamente il tuo discorso e ti ringrazio per l'opinione, che mi sta facendo valutare seriamente lo zaino da trekking. Più che altro per non essere impreparato nel caso dovessi fare cose "toste", meglio essere forse un po più scomodo nel quotidiano ma non rimpiangere una struttura ed uno schienale fatto come Dio comanda se ci devi scarpinare un po' seriamente.
Anche se fossero poche volte.

Qualcuno ha avuto brutte avventure agli imbarchi aeroportuali (ad es. Sui rulli/nastri trasportatori) ? È una delle cose che mi preoccupano di più.

In ogni caso l'Osprey Farpoint 70 è ancora una delle due opzioni, se qualcuno avesse qualche feedback di prima mano che smentisce i miei dubbi è molto ben accetto. :biggrin:
(di recensioni ne trovo abbastanza poche e contrastanti).
 
In ogni caso l'Osprey Farpoint 70 è ancora una delle due opzioni, se qualcuno avesse qualche feedback di prima mano che smentisce i miei dubbi è molto ben accetto. :biggrin:
(di recensioni ne trovo abbastanza poche e contrastanti).
ecco una videorecensione in italiano
Su youtube troverai tante altre recensioni.
Bello questo zaino, ti hanno consigliato bene.
55 L saranno pochi? Forse no, col caldo che fa la, quando stendi il bucato si asciuga in poche ore, non ti servono troppi vestiti nello zaino.
E poi hai anche un secondo zaino da 15L.
 
Ultima modifica:
ecco una videorecensione in italiano
Su youtube troverai tante altre recensioni.
Bello questo zaino, ti hanno consigliato bene.
55 L saranno pochi? Forse no, col caldo che fa la, quando stendi il bucato si asciuga in poche ore, non ti servono troppi vestiti nello zaino.
E poi hai anche un secondo zaino da 15L.
È un ottimo zaino e pare anche molto funzionale.
Non mi preoccupa molto il litraggio perché con apertura a valigia e organizzando bene il carico con travel cubes ho visto recensioni in cui ci facevano stare di tutto!.
L'unica cosa che non mi convince è l'ingombro... Sembra davvero enorme e sbilanciato una volta indossato pieno... E il trasporto con daypack sul torace (come molti consigliano) mi sembra abbastanza "goffo".
Lo zaino da trekking (es. Aether) avendo lo stesso litraggio sembra grande la metà!!
Sono davvero combattuto, anche perché non ho trovato esperienze di qualcuno che ha usato lo zaino per viaggi così lunghi (a parte il ragazzo del video che ha postato @Alessandra01).
Mentre per il Farpoint ci sono molte recensioni di persone che lo hanno portato in lungo e in largo per mesi... Qualcuno soddisfatto e altri meno.

Che confusioneeee
 
Bello questo zaino, ti hanno consigliato bene.
55 L saranno pochi? Forse no, col caldo che fa la, quando stendi il bucato si asciuga in poche ore, non ti servono troppi vestiti nello zaino.
E poi hai anche un secondo zaino da 15L.
Attenzione..! Il Farpoint 55 del video NON è 55 litri più lo zainetto, ma 40 + 15, mentre il Farpoint 70 è 55 litri più lo zainetto da 15.
Io ho il Farpoint 70 e devo dire che è molto intelligente la soluzione che prevede la possibilità di ripiegare gli spallacci e la cintura ventrale in uno scomparto e chiudere il tutto con una cerniera. Questo permette di avere un bagaglio compatto e "liscio", senza appigli che potrebbero rovinarsi impigliandosi sui nastri trasportatori dei bagagli negli aeroporti.
Lo zaino è molto capiente e la forma regolare consente un ottimo stivaggio, l'ingombro in effetti c'è, ma con le cinghie di compressione (ci sono interne ed esterne) è possibile compattare lo zaino quando non sia completamente pieno.
Per il trasporto a spalla agganciare lo zainetto agli spallaci sul petto è effettivamente più comodo che portarlo in posizione dorsale, in quanto sul dorso il peso dello zaino tende ad allontanarsi dal baricentro, mentre in posizione ventrale è più bilanciato, oltre ad avere a portata di mano gli oggetti contenuti nello zainetto. So che può sembrare strano o "militarista" lo zaino ventrale, ma è veramente comodo.
 
Attenzione..! Il Farpoint 55 del video NON è 55 litri più lo zainetto, ma 40 + 15, mentre il Farpoint 70 è 55 litri più lo zainetto da 15.
Io ho il Farpoint 70 e devo dire che è molto intelligente la soluzione che prevede la possibilità di ripiegare gli spallacci e la cintura ventrale in uno scomparto e chiudere il tutto con una cerniera. Questo permette di avere un bagaglio compatto e "liscio", senza appigli che potrebbero rovinarsi impigliandosi sui nastri trasportatori dei bagagli negli aeroporti.
Lo zaino è molto capiente e la forma regolare consente un ottimo stivaggio, l'ingombro in effetti c'è, ma con le cinghie di compressione (ci sono interne ed esterne) è possibile compattare lo zaino quando non sia completamente pieno.
Per il trasporto a spalla agganciare lo zainetto agli spallaci sul petto è effettivamente più comodo che portarlo in posizione dorsale, in quanto sul dorso il peso dello zaino tende ad allontanarsi dal baricentro, mentre in posizione ventrale è più bilanciato, oltre ad avere a portata di mano gli oggetti contenuti nello zainetto. So che può sembrare strano o "militarista" lo zaino ventrale, ma è veramente comodo.
Ciao, grazie per la risposta innanzitutto.
Ho valutato le due opzioni a fondo e alla fine penso che propenderò per lo zaino da trekking, dopo averli provati chiaramente.
Semplicemente perché non voglio trovarmi in difficoltà qualora dovessi fronteggiare dei trekking semi-seri con il bagaglio completo (spero mai, o comunque poco!).
Lo zaino mi da buona possibilità di stivaggio e ottima possibilità di trasporto, quindi magari preferisco perdere una mezz'ora in ostello per disfare/rifare lo zaino piuttosto che trovarmi impreparato in trekking impegnativi o comunque nel caso dovessi tenere lo zaino sulle spalle per ore.
Per la questione ingombro gli zaini vincono a mani basse, sembrano (come già detto) grandi la metà!! Il Farpoint mi sembra al limite del trasportabile.
Senza contare che come daypack posso trasportare un 30l da passeggio in "modalità stuoino" per intenderci, è quella la mia idea
Magari mi sbaglio... Ho ancora un po di tempo in ogni caso!!
 
Ciao, grazie per la risposta innanzitutto.
Ho valutato le due opzioni a fondo e alla fine penso che propenderò per lo zaino da trekking, dopo averli provati chiaramente.
Semplicemente perché non voglio trovarmi in difficoltà qualora dovessi fronteggiare dei trekking semi-seri con il bagaglio completo (spero mai, o comunque poco!).
Lo zaino mi da buona possibilità di stivaggio e ottima possibilità di trasporto, quindi magari preferisco perdere una mezz'ora in ostello per disfare/rifare lo zaino piuttosto che trovarmi impreparato in trekking impegnativi o comunque nel caso dovessi tenere lo zaino sulle spalle per ore.
Per la questione ingombro gli zaini vincono a mani basse, sembrano (come già detto) grandi la metà!! Il Farpoint mi sembra al limite del trasportabile.
Senza contare che come daypack posso trasportare un 30l da passeggio in "modalità stuoino" per intenderci, è quella la mia idea
Magari mi sbaglio... Ho ancora un po di tempo in ogni caso!!
Considera che ci sono zaini di grande capacità con cerniere laterali per facilitare la possibilità prelevare gli indumenti posti verso il fondo.
 
Ciao, grazie per la risposta innanzitutto.
Ho valutato le due opzioni a fondo e alla fine penso che propenderò per lo zaino da trekking, dopo averli provati chiaramente.
Semplicemente perché non voglio trovarmi in difficoltà qualora dovessi fronteggiare dei trekking semi-seri con il bagaglio completo (spero mai, o comunque poco!).
Lo zaino mi da buona possibilità di stivaggio e ottima possibilità di trasporto, quindi magari preferisco perdere una mezz'ora in ostello per disfare/rifare lo zaino piuttosto che trovarmi impreparato in trekking impegnativi o comunque nel caso dovessi tenere lo zaino sulle spalle per ore.
Per la questione ingombro gli zaini vincono a mani basse, sembrano (come già detto) grandi la metà!! Il Farpoint mi sembra al limite del trasportabile.
Senza contare che come daypack posso trasportare un 30l da passeggio in "modalità stuoino" per intenderci, è quella la mia idea
Magari mi sbaglio... Ho ancora un po di tempo in ogni caso!!
Se vuoi privilegiare la trasportabilità, allora sono d'accordo con te sul fatto che sia meglio uno zaino trekking.
Il mio Farpoint 70 (l'ho appena riempito) effettivamente è ingombrante, ma del resto, avendo una forma squadrata per facilitare la sistemazione delle cose all'interno, non può certo essere compatto come uno da trekking. Il vantaggio sta proprio nel poterlo usare come una valigia per viaggi in aereo, ma all'occorrenza potersi trasformare in un vero zaino, con fascia ventrale e spallacci all'altezza degli zaini seri. Qualità garantita, essendo un Osprey...
Il difetto, ovviamente, è l'ingombro.
In tutti i casi, anche per trekking, non tralasciare di considerare gli Osprey.
 
Considera che ci sono zaini di grande capacità con cerniere laterali per facilitare la possibilità prelevare gli indumenti posti verso il fondo.
Sisi appunto quello è uno dei requisiti obbligatori, l'apertura ventrale per agevolare l'accesso dalla metà in giù.
Infatti gli zaini che ho adocchiato ne sono provvisti.
Se vuoi privilegiare la trasportabilità, allora sono d'accordo con te sul fatto che sia meglio uno zaino trekking.
Il mio Farpoint 70 (l'ho appena riempito) effettivamente è ingombrante, ma del resto, avendo una forma squadrata per facilitare la sistemazione delle cose all'interno, non può certo essere compatto come uno da trekking. Il vantaggio sta proprio nel poterlo usare come una valigia per viaggi in aereo, ma all'occorrenza potersi trasformare in un vero zaino, con fascia ventrale e spallacci all'altezza degli zaini seri. Qualità garantita, essendo un Osprey...
Il difetto, ovviamente, è l'ingombro.
In tutti i casi, anche per trekking, non tralasciare di considerare gli Osprey.
Appunto l'ingombro è quello che mi preplime di più.
Quindi zaino trekking serio (70l circa) con accesso ventrale + un 30l modesto e dovrei essere a posto a oltranza!.
Chiaramente sto considerando gli Osprey, in particolare l'Aether 70 che secondo me è spaziale, bellissimo e con grande capacità di carico e stivaggio... costicchia... ma sullo zaino non si risparmia (so che il Farpoint è garantito credo a vita, lo sono anche gli zaini da trekking?).
L'alternativa è il Ferrino Overland 65+10 che mi piace molto e costa una quarantina di euro in meno... Vedrò di trovare un negozio per provarli a Milano!
 
Sisi appunto quello è uno dei requisiti obbligatori, l'apertura ventrale per agevolare l'accesso dalla metà in giù.
Infatti gli zaini che ho adocchiato ne sono provvisti.

Appunto l'ingombro è quello che mi preplime di più.
Quindi zaino trekking serio (70l circa) con accesso ventrale + un 30l modesto e dovrei essere a posto a oltranza!.
Chiaramente sto considerando gli Osprey, in particolare l'Aether 70 che secondo me è spaziale, bellissimo e con grande capacità di carico e stivaggio... costicchia... ma sullo zaino non si risparmia (so che il Farpoint è garantito credo a vita, lo sono anche gli zaini da trekking?).
L'alternativa è il Ferrino Overland 65+10 che mi piace molto e costa una quarantina di euro in meno... Vedrò di trovare un negozio per provarli a Milano!
Immagino che tu sappia che esistono zaini comprimibili sui 25 litri e sarebbero un'ottima scelta da aggiungere allo zaino grande. Confermo che la tua scelta sul modello osprey è ottima
 
Immagino che tu sappia che esistono zaini comprimibili sui 25 litri e sarebbero un'ottima scelta da aggiungere allo zaino grande. Confermo che la tua scelta sul modello osprey è ottima
So che ci sono gli zaini ad es. Della decathlon che diventano grandi come un pugno più o meno... Non mi sembrano il massimo ma potrebbero andare.
Se ci sono zaini anche più o meno seri comprimibili (per quanto possano esserlo) non ne sono a conoscenza e se hai delle proposte le accetto ben volentieri.
Più che altro mi è stato fatto notare che non potrei (o sarebbe un pelino scomodo comunque) ad esempio portare un secondo zaino con schienale rigido, mi viene in mente ad es. Il Finisterre della Ferrino.
 
So che ci sono gli zaini ad es. Della decathlon che diventano grandi come un pugno più o meno... Non mi sembrano il massimo ma potrebbero andare.
Se ci sono zaini anche più o meno seri comprimibili (per quanto possano esserlo) non ne sono a conoscenza e se hai delle proposte le accetto ben volentieri.
Più che altro mi è stato fatto notare che non potrei (o sarebbe un pelino scomodo comunque) ad esempio portare un secondo zaino con schienale rigido, mi viene in mente ad es. Il Finisterre della Ferrino.
ovviamente tutto dipende dall'utilizzo che ne devi fare e dalla frequenza di questo utilizzo
 
ovviamente tutto dipende dall'utilizzo che ne devi fare e dalla frequenza di questo utilizzo
Beh forse utilizzerò più quello piccolo, o comunque con una certa frequenza, con il 70 mi sposterò "di casa" ma tutte le varie escursioni ed attività o anche solo girare per la città una volta "sistemato" da qualche parte le farò con uno zaino piccolo, almeno questo è la mia idea su per giù... Quindi mi servirà qualcosa di decente.
 

Discussioni simili


Alto Basso