Zaino trekking/fotografico

Sono in ritardo...

Dunque, questa è l'idea che mi sono fatto, anche in base a qualche prova che nel frattempo sono riuscito a fare...

uscita in gruppo o singolarmente...se si esce in gruppo non c'è tempo di stare li a studiare la foto, a piazzare il cavalletto ecc...quindi in questo caso l'alternativa proposta da spyrozzo è da preferire, ma solo per una borsa e magari che si possa agganciare alla cintura dei pataloni...di conseguenza è preferibile attrezzarsi con un corpo macchina ed uno zoom in modo da avere la possibilità di fare qualche buono scatto ed anche catturare qualche ricordo insieme ai colleghi...

Singolarmente il discorso cambia perchè, almeno per come la vedo io, l'attrezzatura serve tutta...qui andrebbe fatta una ulteriore classificazione...andiamo per scattare panorami o anche flora e fauna e magari anche per rendere il giusto omaggio ad Ansel Adams? Quindi corpo macchina analogico e digitale, obiettivi, cavalletto e tutto il resto...
Quindi l'uscita andrebbe programmata per questo scopo ed è chiaro che la cosa sia fattibile in base al periodo ed al percorso...in inveno non sarà come in estate e lo spazio ne risente, perchè anche scegliendo uno zaino solo fotografico ramponi, piccozze, giacche, ciaspole e quant'altro...dove le metto?

Ora il problema è...se non posso, almeno nel breve tempo, ripetere l'uscita e quindi rifarne una solo per scattare, come faccio? Esempio...ho la possibilità di andare 2/3 giorni sulle Alpi, e non è una cosa che si può rifare nel breve periodo, come mi regolo? Già devo preoccuparmi dell'attrezzatura da montagna che comunque avrà la priorità rispetto a tutto il resto, se non altro per motivi di sicurezza...però mi scoccia rinunciare ad un'occasione del genere...

Quindi dopo tutte queste chiacchiere la conclusione è: zaino da montagna classico di grandezza tale da poter accogliere tutto quello che serve, preoccupandosi di organizzare lo spazio in modo razionele, zaino fotografico di alta qualità (quindi escluderei sia il fastpack 350 che il Tamrac non perchè non siano buoni ma mancano di copertura impermeabile e, sopratutto, di attacco per il cavalletto) oppure uno di quelli della F-Stop anche se non ho ben capito quanto sia lo spazio dedicato al materiale non fotografico e se abbia gli allacci esterni per le piccozze, ciaspole, bastoncini, ecc...
 
Niente? Nemmeno un vaff...sono commosso!!! :biggrin:

Si vede che ho scritto la guida definitiva alla scelta dello zaino fotografico! :cool::biggrin:
 
Se vuoi un vaff..... non lo si nega a nessuno e poi costa così poco e se fà felice una persona .......

ma VAFF........ :rofl:

Ciao :), Gianluca
 
Salve a tutti, cercando informazioni in internet sono capitato da voi e ho voglia di farvi ridere :rofl:
Domani provo una passeggiata in collina con questa configurazione.
Nel Vanguard tutto il materiale per la fotografia compreso il trepiede, nell'altro l'occorrente per la passeggiata giornaliera e un telo per stendermi a sonnecchiare :lol:


Uploaded with ImageShack.us
 
...anch'io ho diverse configurazioni a seconda dei casi, lowepro e Kata, zaini toploader, borse, borsoni ecc ecc.
Devo dire che le soluzioni della Loka le trovo spettacolari! Me ne sono innamorato (gradirei vederle dal vivo però).
La possibilità poi di esser modulari e consentire persino il trasporto di superzoom (300-400mm) ed un ampio spazio per organizzar un trekking di più giorni è una cosa che ho sempre ricercato invano!
Certo il prezzo è un pelo alto...:(
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso