Alpinismo Zumstein [4.563 m] + Signalkuppe, Ludwigshohe e Balmenhorn

Parchi della Valle d'Aosta
Massiccio del Monte Rosa
Dati

Data: 03-04/07/2018
Regione e provincia: Valle d'Aosta
Località di partenza: Staffal
Località di arrivo: Staffal
Tempo di percorrenza: tanto :biggrin:
Chilometri: tanti
Grado di difficoltà: F+ (forse PD in queste condizioni)
Descrizione delle difficoltà: Pendii ripidi, misto su roccia ghiaccio, esposizione
Periodo consigliato: estate
Segnaletica: nessuna
Dislivello in salita: 1.350
Dislivello in discesa: 1.350
Quota massima: 4.563
Accesso stradale: Arrivati a Staffal parcheggiare la macchina davanti agli impianti.

Descrizione

La Zumstein è una cima sfuggente, avrei dovuto raggiungerla almeno un paio di volte senza fortuna, è giunto il momento di chiudere il conto, o forse no. :eek:
La caccia ai 4.000 continua, e dopo Parrot e Weissmies, non abbiamo nessuna intenzione di fermarci. :dent4:

Organizziamo un bello squadrone: @giuliof, @eleutheria, @alexabis, @LaBionda ed io
Il meteo è un'incognita, facciamo un azzardo, speriamo vada tutto bene.
Il 3 mattina da bello, al pomeriggio temporali di neve e così per tutta la notte. Il 4 mattina dovrebbe essere bello, per poi peggiorare nel pomeriggio.

Day 1 - Salita al Balmenhorn
Partiamo presto l'idea è di occupare i posti al bivacco Giordano prima possibile. Arrivati a Staffal iniziamo a prepararci.
IMG_20180703_083445_HDR.jpg

Il meteo sembra buona, prendiamo gli impianti e saliamo a Punta Indren.
IMG_20180703_093703_HDR.jpg

Il cielo è velato, ma sembra discreto, c'è molta neve ovviamente.
Calziamo subito i ramponi, non senza difficoltào_O, l'infamone del @kima ha prestato dei ramponi al povero @alexabis, che è più facile risolvere il cubo di Rubik :eek:che chiuderli correttamente. :p
IMG_20180703_095047_HDR.jpg

Indecisi tra il canalino e il tratto attrezzato:-?, alla fine ci dirigiamo al tratto attrezzato.
IMG_20180703_101819_HDR.jpg

Il rigelo è discreto. La buona notizia è che hanno messo i canaponi nuovi.
IMG_20180703_102408_HDR.jpg

Ci togliamo i ramponi, ehm in realtà io li tengo per fare un po' di misto.
La neve ricopre ancora una parte del percorso e bisogna fare un traverso su neve.
IMG_20180703_103548_HDR.jpg

Dopo si torna su roccia e corda e rapidamente si sale.
IMG_20180703_104448_HDR.jpg

Dopo poco terminiamo il tratto attrezzato.
IMG_20180703_105057_HDR.jpg

Ricalziamo i ramponi e riguadagniamo il ghiacciaio.
IMG_20180703_113245_HDR.jpg

Si sale abbastanza agevolmente e il meteo tiene, non ci sono crepacci per adesso.
IMG_20180703_114330_HDR.jpg

Troviamo l'unico crepaccio di giornata, per la verità abbastanza chiuso e con un solido ponte di neve.
IMG_20180703_121724.jpg

Il meteo inizia a guastarsi, prima del previsto.:wall:
IMG_20180703_124044.jpg

Finalmente sbuca il Balmenhorn, la nostra meta di giornata.
IMG_20180703_124941.jpg

Continuiamo ad avanzare sperando di arrivare prima che il meteo peggiori. Spunta anche il Corno Nero.
IMG_20180703_125950.jpg

Ormai siamo quasi arrivati e c'è anche una schiarita.
IMG_20180703_133333.jpg

Però peggiora nuovamente e ci ritroviamo sotto una fitta nevicata/grandinata molto fastidiosa e dolorosa.
IMG_20180703_134853.jpg

Saliamo rapidamente la ferratina e raggiungiamo il bivacco.
IMG_20180703_135637.jpg

Arrivati dentro il bivacco la brutta sorpresa, il bivacco è già abitato, c'è un gruppo di 4 ungheresi, che scopriremo poco ospitali e un po' cafoni, hanno già invaso tutto il bivacco, ci lasciano un solo posto nelle brandine (in teoria 6 posti), e romperanno parecchio le palle.
IMG_20180703_165926.jpg

Il pomeriggio il tempo migliora ma poi, nella sera peggiorerà con veri e propri temporali di neve con tuoni e fulmini :argh:, cadranno almeno 10-15 cm di neve nella notte. Le prospettive per il giorno successivo non sono le migliori.
Il bivacco sarebbe comodo e funzionale, c'è un fornello con due bombole di gas cariche. L'acqua si ottiene sciogliendo la neve, sono presenti cibo avanzato e stoviglie.
L'unica cosa veramente mortale è il bagno:gover:, io non sono neanche riuscito ad avvicinarmi.
Mandiamo @alexabis sopra con gli ungheresi, gli altri ci accampiamo su pavimento e panche, per fortuna ci sono coperte in abbondanza. Dormire a 4.200 metri è praticamente improponibile, ci svegliamo in continuazione, ma in qualche modo riposiamo.

Day 2 - Riusciremo a combinare qualcosa?o_O
La sveglia è alle 3:30. Ci svegliamo prima degli ungheresi, facciamo colazione, ci prepariamo, ed usciamo.
è buio, ma c'è un chiarore diffuso, purtroppo contrariamente alle previsioni è tutto nuvoloso.:(
Fa parecchio freddo, molto freddo, ci dobbiamo mettere addosso tutto quello che abbiamo.
IMG_20180704_053746.jpg

La neve della notte ha coperto le tracce, al momento si vede discretamente, ci dirigiamo verso il colle del Lys, che raggiungiamo, si intravedono le cime Gnifetti e Zumstein.
IMG_20180704_054440_HDR.jpg

Qui succede il fattaccio, cala la nebbia:argh:.
Non si vede nulla, siamo in pieno whiteout, non si capisce se sali o se scendi, se vai a destra o sinistra è una sensazione angosciante, sono davanti e mi mostro sicuro per un turbare gli altri, ma sono preoccupato, vedo a malapena due metri davanti a me.:azz:
Avanziamo basandoci sulla traccia GPS e per fortuna pur non seguendola benissimo non ci scosteremo molto.
IMG_20180704_064112_HDR.jpg

Siamo un po' demoralizzati, l'idea di abbandonare e tornare indietro è più che reale.:(
In più avanziamo molto lentamente. L'unica cosa che mi consola è che abbiamo ancora molto tempo a disposizione, per cui non c'è bisogno ne di affrettarsi ne di farsi prendere dalla frenesia.
Compiamo tutto l'ampio semicerchio dopo il colle del Lys al buio, poi succede qualcosa, sento delle voci, qualcuno sta scendendo.:woot:Un sollievo per entrambi, non procederemo più al buio avremo una traccia da seguire.
Rinfrancati procediamo e poi inizia anche ad aprirsi.
IMG_20180704_074904_HDR.jpg

Fa molto freddo, qualcuno di noi è mezzo congelato.
Decidiamo di non andare subito alla Zumstein, ma fare tappa alla Capanna Margherita.
Ormai si è aperto è più o meno rapidamente siamo nei pressi della Capanna.
IMG_20180704_074906_HDR.jpg

L'ultimo tratto è un traverso molto ripido e molto infido, ma lo superiamo.
Raggiungiamo la prima cima di giornata e che cima, la Signalkuppe (Punta Gnifetti) a 4.554 metri. :woot:
IMG_20180704_075655_HDR.jpg

Ci infiliamo immediatamente nel rifugio dove possiamo riscaldarci.
Decidiamo di rimanere finché non si apre completamente e poi decidere il da farsi. Nel mentre arriva l'elicottero dei rifornimenti che atterra in uno spazio ristrettissimo
IMG_20180704_091241_HDR.jpg

Ne approffittiamo, per fare colazione, i prezzi non sono economici, ma il personale è veramente gentile e disponibile, e le torte molto buone.
Il tempo migliora e noi recuperiamo un po' di temperatura, la traccia alla Zumstein non c'è e vista da vicino non sembra così facile come la descrivono, me decidiamo di tentare.
IMG_20180704_093120_HDR.jpg

Non prima di avere fatto una foto di vetta.
IMG_20180704_093100_HDR.jpg

Ci teniamo lontano dalle cornici, lungo il ercorso abbiamo anche visioni angeliche.:eek:
IMG_20180704_094057_HDR.jpg

:rofl::lol::rofl:
Ci avviciniamo seguendo la via che riteniamo più logica.
IMG_20180704_100002_HDR.jpg

C'è un traverso con un po' di ghiaccio e discreta esposizione.
IMG_20180704_102527_HDR.jpg

Passato questo saliamo dritto per dritto per raggiungere la cresta, siamo sui 35-40°.
IMG_20180704_102757_HDR.jpg

La cresta ci permette di raggiungere le roccette.
IMG_20180704_103012_HDR.jpg

L'abbondante neve rende le condizioni un po' insidiose, ma alla fine si può fare, saliamo.
IMG_20180704_103254_HDR.jpg

Qualche passo di arrampicata su misto (max II) e finalmente siamo in vetta.:woot::woot::woot:
IMG_20180704_103440_HDR.jpg

Qualcosa di veramente insperato un paio d'ore prima, finalmente la Zumstein (4.563 metri) è nel sacco:ph34r:, il conto è chiuso:cool:.
Vicino alla statua principale c'è ne è un'altra piccolina.
IMG_20180704_103912_HDR.jpg

Da qui si vede l'imponente Dufour, che montagna, prima o poi...
IMG_20180704_103535_HDR.jpg

I Lyskamm, anche questi sono in lista:biggrin:
IMG_20180704_103706_HDR.jpg

La Parrot, celo :poke:
IMG_20180704_103710_HDR.jpg

Ci godiamo il momento di grande soddisfazione, sfruttando la nostra traccia altri alpinisti salgono in vetta e dopo averci ringraziato ci scattano la foto di gruppo
IMG_20180704_105347_HDR.jpg

Che belli, o_O vabbé più o meno dai :ka:
Scendiamo, le operazioni di discesa sono più complesse del previsto e perdiamo un po' di tempo.
Ritornati al colle Sesia ci interroghiamo su cosa fare ancora, il tempo è ancora buono. Volevamo fare la traversata della Parrot, ma inizia a essere tardi ripieghiamo verso la Ludwigshohe.
Prima diamo un ultimo sguardo alla Capanna.
IMG_20180704_114430_HDR.jpg

Adesso ci sono le tracce da seguire, la nostra è quella più alta, alla fine viste le condizioni non era neanche così sbagliata.
IMG_20180704_115514_HDR.jpg

Passiamo sotto l'imponente seracco.
IMG_20180704_122424_HDR.jpg

Passiamo il colle del Lys e ci dirigiamo verso la nostra meta.
IMG_20180704_124531_HDR.jpg

Perché salire dalla normale :eek:, già perché?:ka:
Possiamo salire dalla nord, e allora saliamo dalla nord.
IMG_20180704_125747_HDR.jpg

Saliamo dritti per dritti, questa l'ho già sentita, con pendenze fino a 40° la neve è buona, ma la fatica e l'altitudine iniziano a presentare il conto, ma lo saldiamo. :rofl:
IMG_20180704_131054_HDR.jpg

Sbuchiamo in cresta a pochi passi dalla cima.
Due passi e il terzo 4.000 di giornata è nel sacco. Ludwigshohe (4.344 metri)
IMG_20180704_131056_HDR.jpg

Ci voltiamo indietro a vedere le prime cime salite oggi.
IMG_20180704_131206_HDR.jpg

e l'immancabile Dufour :roll:
IMG_20180704_131318_HDR.jpg

Davanti il Corno Nero, celo
IMG_20180704_132407_HDR.jpg

Per oggi passiamo.
Ci dirigiamo al Balmenhorn a recuperare le cose che avevamo lasciato in bivacco per alleggerirci.
IMG_20180704_133254_HDR.jpg

Dovrei salire solo io, ma le fanciulle :wub:, vogliono la foto con il Cristo delle vette, accontentate.
IMG_20180704_133734_HDR.jpg

Davanti a noi la Piramide Vincent, ma per oggi passiamo anche questa.
IMG_20180704_133834_HDR.jpg

Lentamente ci dirigiamo verso valle e raggiungiamo gli impianti.

Che dire, un azzardo ma che alla fine ha pagato tantissimo splendida giornata iniziata male, ma finita alla grandissima, sono queste le giornate per cui vado in montagna.
Ma la stagione non è ancora finita...:dent4:

Alla prossima ;)
 
Bellissimi nella foto sulla Zumstein...:mumble::rofl:
L'importante è la presenza:biggrin:

È proprio il caso di dire che per me è stata un'avventura in tutti i sensi, dura anche psicologicamente, sia il primo giorno che il secondo mentre si avanzava nel nulla, ma ce l'abbiamo fatta tutti insieme ed è una bella soddisfazione.

La salita sulla Zumstein la ho trovata pure abbastanza agevole per come la avete gradinata (anche le roccette non mi sono sembrate particolarmente difficili, anzi a parte un tratto di riescono a superare agevolmente, direi che non sono la difficoltà principale della salita come sembrava dalle relazioni). Invece il problema è stato la discesa, nel ghiaccio la tocca non faceva proprio presa e avevo la sensazione di essere sempre in equilibrio precario, magari è un'esperienza che risulterà utile in futuro.
Anche il traverso per la capanna non era così scontato, non so se sia sempre così o solo perché era stato appena tracciato, ma era veramente stretto e almeno in discesa si doveva procedere in un certo modo..
Ovviamente ambiente grandioso, anche se credo che Capanna e Zumstein non siano le vette che offrono il miglior panorama del massiccio, nonostante l'altezza
 
Ultima modifica:
i ramponi che ho dato ad @alexabis sono storici! erano del nostro gruppo, se li sono passati per decenni e ci hanno salito tutto quello che era possibile salire :)
bravi a tutti quanti tranne che agli ungheresi :p
 
Ah, gli ungheresi...
Giorno 1: Partenza alle 4:20 dal Gnifetti...
dovranno mica andare alla Dufour? Scendere in Svizzera?
No:poke: devono andare al Balmenhorn, addirittura 1 ora e mezzo di cammino per poi non fare un cavolo tutta la sera.:azz:

Secondo giorno: Dopo i loro mirabolanti piani del giorno prima, la sveglia alle 4, il loro comodo riposo che noi non siamo riusciti ad avere...solo uno alla fine dovrebbe essere salito, gli altri dovrebbero essere restati giù. Wow...:-?
C'è da dire che il meteo non era un granché, ma quel gruppo mi è parso proprio tanto fumo e poco arrosto,quasi fosse capitato lì per caso..
Ovviamente il giorno 0 lo hanno dedicato al tratto Indren-Gnifetti, anche questo poco più di un'ora..
 
Ultima modifica:

Alto Basso