Resoconto e foto raduno bushcraft Romagna inverno 2017

Buon ultimo, posto anch'io le indegne foto che ho scattato. Soggetti: 1) il mio tepee; 2) il simposio bushcraft; 3) wally e sullo sfondo l'eremo di Trebbana all'alba
 

Allegati

Il raduno è stato splendido, prima di tutto per il meteo; finalmente un raduno senza fango, temperature fresche -5, -7 gradi la notte ed una bella nevicata domenica che ci ha fatto penare un pò al rientro.
Gli amici avventurosi, hanno dato tutti il meglio di loro, ognuno con la propria filosofia, dal minimale al " comodo anche in natura", ringrazio tutti i partecipanti per il contributo dato alla buona riuscita del raduno, abbiamo avuto degli ottimi cuochi, boscaioli, cantonieri, costruttori di rifugi, affilatori, aspiranti survivalisti amanti delle comodità, fuochisti, ecc..
Ognuno ha portato le sue esperienze e, non è retorica la mia, ognuno di voi mi ha insegnato qualcosa ed ha arricchito il mio bagaglio di esperienza di vita all' aperto, mi voglio complimentare soprattutto con chi, avendo meno esperienza e meno manualità di altri, si è comunque messo in gioco, con risultati sorprendenti.
Grazie a tutti e vi aspetto al prossimo raduno.
 
Ultima modifica:
Cfr.#60
usato per dormire stesso set-up del raduno 2016: sacco due stagioni dentro a bivy-bag, calze lana asciutte e stesso abbigliamento, prima notte sentito freddo ai piedi.
Nessuna rottura dei materiali solo bloccato il vanghetto pieghevole.
 
Ultima modifica:
Ragazzi...COMPLIMENTI a tutti, siete stati fantastici. Bellissime foto, menu da gran signori e ambiente molto bello.
Una domanda: i tronchi per fare i giacigli li avete presi da terra o avete potuto abbattere qualche albero?
 
Ragazzi...COMPLIMENTI a tutti, siete stati fantastici. Bellissime foto, menu da gran signori e ambiente molto bello.
Una domanda: i tronchi per fare i giacigli li avete presi da terra o avete potuto abbattere qualche albero?
Siamo partiti tagliando solo del secco, poi Luca (il custode del sito) ci ha detto che c'è un piano di gestione della pineta che prevede di abbattere gli alberi troppo vicini fra di loro, per lasciare luce a quelli che rimangono, quindi per costruire abbiamo potuto abbattere qualche abete, fra quelli troppo fitti, così siamo riusciti a guadagnare un pò di frasche per i giacigli.
 
Siamo partiti tagliando solo del secco, poi Luca (il custode del sito) ci ha detto che c'è un piano di gestione della pineta che prevede di abbattere gli alberi troppo vicini fra di loro, per lasciare luce a quelli che rimangono, quindi per costruire abbiamo potuto abbattere qualche abete, fra quelli troppo fitti, così siamo riusciti a guadagnare un pò di frasche per i giacigli.
Ottimo.
 
Ciao ragazzi!
Vorrei fare un resoconto personale di questo raduno e invitare anche voi di dire quello che secondo voi è andato bene, quello che non è andato bene e come si potrebbe migliorare.
La cosa più bella in assoluto e stata vedere tanti giovani a questo raduno. Basta guardare le foto per vedere che tutti si trovano bene e sono contenti di essere a questo raduno.
Sul attrezzatura ho avuto una rottura di torcia frontale Airam, presa a Lando e poi sostituita e una rottura di una cinghieta dello zaino. Niente di grave, ho sistemato tutto con l'ago e filo.
Non ho avuto freddo, anche se io e Petru abbiamo dei sacchi più 10 gradi. Verso le 5 di mattina ho sentito un po di freddo ai piedi e ho messo il giubbotto sopra.
Quello che vorrei augurare a tutti quanti e di cercare di affrontare i problemi al aperto. Per andare in casa c'è sempre tempo.
Vorrei aggiungere per il futuro di cercare di organizzarci un po meglio. Per la prima cosa la costruzione dello shelter va un po studiata e mi piacerebbe vedervi più preparati per la prossima volta. Ognuno devi dire quello che porta come attrezzature e materiali per avere tutto quello di cui abbiamo bisogno.
Bisogna anche fare un programma giornaliero di quello che si fa, per esempio la costruzione delle funi, l 'affilatura delle lame etc.
Ci teniamo pronti per l'uscita primaverile!
 
Complimenti ragazzi, deve essere stata davvero una bella esperienza!! E complimenti per le foto anche se, devo ammetterlo, Wally era il più bello di tutti!!!!:)
Ma quante cose devo ancora imparare (praticamente su tutto :wall:) siete fantastici!!! Spero in qualche ripetizione al prossimo raduno come minimo sui nodi e su come si accende un fuoco:biggrin:... io nel frattempo mi sono armata..oltre al mio vecchissimo Kaimano!!!
 
Ciao a tutti.
Scusate la temporanea assenza ma sono stato un po' preso dalla quotidianità :unsure:

Pure io desidero ringraziare tutti per la piacevole avventura trascorsa insieme! un particolare ringraziamento è dovuto nei confronti di Michael e Henri che, al nostro arrivo, avevano già preparato abbastanza tronchi per la costruzione degli shelter, ad Aleks per le preziose nozioni di legature, affilatura e cucina ( ottimo Sashlik :sbav:) e Green Gabri per la pazienza necessaria all'accensione del fuoco con acciarino.

Peccato il mal di testa che mi ha preso al pomeriggio del secondo giorno e mi ha fatto prediligere la seconda nottata in rifugio ma, come novizio, mi sento ugualmente soddisfatto da questa esperienza!

Ringrazio nuovamente TUTTI per i piacevoli momenti trascorsi insieme e spero tanto di potervi rivedere presto!

PS
@aleks a me si è rotto un machete ma era un "primo prezzo" quindi nessun problema.:-?
@Montsegur (Davide? credo )se sapevo prima che insegnavi Aikido ti avrei rotto le scatole per una lezione prova :roll:
 
Ciao a tutti.
Scusate la temporanea assenza ma sono stato un po' preso dalla quotidianità :unsure:

Pure io desidero ringraziare tutti per la piacevole avventura trascorsa insieme! un particolare ringraziamento è dovuto nei confronti di Michael e Henri che, al nostro arrivo, avevano già preparato abbastanza tronchi per la costruzione degli shelter, ad Aleks per le preziose nozioni di legature, affilatura e cucina ( ottimo Sashlik :sbav:) e Green Gabri per la pazienza necessaria all'accensione del fuoco con acciarino.

Peccato il mal di testa che mi ha preso al pomeriggio del secondo giorno e mi ha fatto prediligere la seconda nottata in rifugio ma, come novizio, mi sento ugualmente soddisfatto da questa esperienza!

Ringrazio nuovamente TUTTI per i piacevoli momenti trascorsi insieme e spero tanto di potervi rivedere presto!

PS
@aleks a me si è rotto un machete ma era un "primo prezzo" quindi nessun problema.:-?
@Montsegur (Davide? credo )se sapevo prima che insegnavi Aikido ti avrei rotto le scatole per una lezione prova :roll:
SE ti interessa posso inviarti un Dojo vicino casa. A Trebbana c'erano altri Maestri!!
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto